Il tuo browser non supporta JavaScript!

Bompiani: Tascabili

Stricarm' in d'na parola. Stringermi in una parola. 50 poesie in dialetto

di Cesare Zavattini

editore: Bompiani

pagine: 123

Questa raccolta di versi venne pubblicata nel 1973 quando, come scrive Maurizio Cucchi nell'introduzione, "la poesia dialettale era ancora un oggetto un po' strano per molti..." L'incontro con il dialetto fecondo per non pochi autori italiani, è stato per Zavattini occasione di una riscoperta, di un'invenzione, di una liberazione. Una riscoperta - scrisse Pier Paolo Pasolini, in una recensione appassionata ed entusiasta - che permise a Zavattini di scrivere il suo libro di gran lunga più bello. Anzi un libro "bello in assoluto" dove "tutto è rimesso in gioco, tutto, per dir meglio, ritorna finalmente gioco". Su pudes stricarm' in d'na parola / u durmirés (Se potessi stringermi in una parola /dormirei) ed è in questa parola-sonno-sogno che la terra madre appare, scompare, si trasforma. La presente edizione è arricchita da una Nota al testo con scritti di Giovanni Negri e da un'antologia della critica, ampia e puntuale. Ogni poesia reca al piede il testo tradotto in italiano.
7,00

1934

di Moravia Alberto

editore: Bompiani

Lucio, un giovane intellettuale antifascista per indole e per scelta, arriva a Capri in una giornata già estiva del giugno 193
8,90

La mafia spiegata ai miei figli (e anche ai figli degli altri)

di La Spina Silvana

editore: Bompiani

pagine: 102

Prendendo spunto da un'esperienza autobiografica, l'autrice mette nero su bianco le parole di un genitore che non vuole che l'
7,90

Nostra signora dei Turchi

di Carmelo Bene

editore: Bompiani

pagine: 141

"Simulacro della voce narrante, nostra Signora dei Turchi si ricongiunge all'orale come corpo minerale della lingua e come edi
10,00

Sono apparso alla Madonna

di Carmelo Bene

editore: Bompiani

pagine: 159

"Sono apparso alla Madonna è l'esperienza e la frase che Carmelo ha scelto come titolo e come vertice della sua prima autobiografia. Una frase che non ha mai amato ripetere - lui che amava repertoriare e ribadire le sue battute migliori - ma che tutti invece ripetono quando pensano a Carmelo. La ripetono avversari o complici - è lo stesso - come fosse il massimo della provocazione o della dissacrazione, spesso dimenticandosi (gli uni e gli altri) che Carmelo è sì il campione teatrale della libertà ma anche il maestro della verità del teatro. E in verità e in teatro non ha senso ripetere una frase come quella, poiché 'sono apparso alla Madonna' non è mai stato un dire ma un fare di Carmelo Bene, un evento che ha segnato il corpo del suo attore e il corpus delle sue opere: apparire alla Madonna è diventato complemento della sua grazia e compimento del suo genio." (Dalla Postfazione di Piergiorgio Giacché)
10,00

Due di due

di Andrea De Carlo

editore: Bompiani

pagine: 389

"Due di due" è un romanzo apparso per la prima volta nell'89. Narra l'amicizia fra Mario, l'io narrante, e Guido, un suo compagno di scuola. Sono così diversi da essere speculari, Mario e Guido: il primo è un adolescente come tanti, impaurito e attratto dalla vita, indeciso nelle scelte e appena abbozzato nella personalità, succube dell'autorevolezza e del carisma altrui; il secondo ne ha da vendere di autorevolezza e carisma, ha entusiasmo per la vita, e è diverso, diverso da tutti gli altri, abbastanza per attrarli, troppo per non spaventarli, per non restare, alla fin fine, sempre isolato. Nonostante le differenze, l'amicizia di Mario e Guido prosegue lungo gli anni Settanta e Ottanta: a scuola e fuori scuola, fino all'età adulta, unisce e cambia per sempre le loro vite. Pubblicato per la prima volta nel 1989, è diventato un vero e proprio "cult", in cui lettori sempre nuovi continuano a identificarsi con passione. Introduzione dell'autore.
11,00

Son(n)o

di Antonio Rezza

editore: Bompiani

pagine: 199

Anto ha due passioni: il sonno e il lenzuolo di sotto. Vuole imparare a dormire sulla vita che scorre, e di questo dialoga con il padre. Incontra Sonnekj, il vecchio saggio che possiede il sonno assoluto e che gli insegna a diventare un sonnambulo, a dormire un sonno compiuto, limpido e colorato. Conosce Ora, una sonnambula. Si innamorano e si uniscono per sempre. In una prosa surreale, visionaria e potente Antonio Rezza ci dà un testo unico: un inno al sonno, inteso come metafora della vita e della crudeltà del mondo; ma anche una storia d'amore perché non c'è cosa più bella che vedere una donna che dorme...
8,90

Mishima o La visione del vuoto

di Yourcenar Marguerite

editore: Bompiani

pagine: 111

Nazionalismo, letteratura, attrazione per la morte: in questa opera Marguerite Yourcenar esplora i temi della vita e dell'oper
9,00

Joe Cahill. Una vita per la libertà

di Brendan Anderson

editore: Bompiani

pagine: 305

Anima della resistenza antibritannica nelle sei contee dell'Ulster, che costituiscono la cosiddetta Irlanda del Nord, Joe Cahill (Belfast 1920-2004) è diventato il capo indiscusso della Irish Republican Army, l'organizzazione che per decenni ha tenuto in scacco uno dei più potenti apparati repressivi, per poi dimostrarsi uno dei più convinti fautori del processo di pace. La sua vicenda non solo ha appassionato milioni di irlandesi, al di qua e al di là dell'Atlantico, ma si è trasformata in un caso esemplare di una passione sconfinata per l'emancipazione, la tolleranza e la giustizia.
9,50

C'era una volta Broadway

Con CD Audio

di Camerino Sergio

editore: Bompiani

pagine: 130

Il testo è una rivisitazione, storicamente documentata, dell'epoca d'oro del musical americano, cioè di quella mescolanza per
13,00

Zenzero e nuvole. Manuale di nomadismo letterario e gastronomico

di Simone Perotti

editore: Bompiani

pagine: 193

Qual è l'emozione del cibo e quale quella del racconto? Cosa accade nell'istante in cui si chiudono gli occhi e si assapora il frammento di un discorso d'amore tra noi e una pietanza che rievoca amori e città, viaggi, orizzonti, addii? Le madeleine di Proust, il libro galeotto di Paolo e Francesca, l'avventura di un pranzo e l'attesa di un'ospite amata sono una mappa incomprensibile, oppure la via per la salvezza? Alla ricerca di queste chiavi per comprendere il mondo, Simone Perotti costruisce racconti per godere, occasioni per assaporare, con l'intento tutto sensoriale di immergere il lettore nel piacere vero, nel godimento assoluto della letteratura.
9,00

L'identità

di Maalouf Amin

editore: Bompiani

pagine: 159

Un saggio contro la follia di chi ogni giorno e in tutto il mondo, incita gli uomini a suicidarsi in nome della loro identità
9,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.