Il tuo browser non supporta JavaScript!

Città Nuova: Testi patristici

Contro l'avarizia

di Salviano di Marsiglia

editore: Città Nuova

pagine: 160

16,00

Le catechesi ai misteri

editore: Città Nuova

pagine: 104

10,00

L'ancora della fede

di Epifanio di Salamina

editore: Città Nuova

pagine: 264

26,00

La penitenza

di Ambrogio (sant')

editore: Città Nuova

pagine: 148

15,00

La verginità

editore: Città Nuova

pagine: 304

30,00

Panarion. Eresie 74-80

di Epifanio di Salamina

editore: Città Nuova

pagine: 320

Un trattato fondamentale per conoscere la Storia della Chiesa e delle prime comunità cristiane. Panarion adversus omnes haereses è il capolavoro di Epifanio di Salamina (310/20-403) scritto contro tutte le eresie dell'epoca. L'autore si propone di confutare le eresie che attecchivano allora all'interno delle comunità cristiane e ne considera e combatte nel testo circa 80 eresie diverse. Ad ogni eresia associa l'immagine di un serpente velenoso per il quale suggerisce un siero, da cui il titolo dell'opera "Panarion" ovvero "cassetta dei medicinali" da utilizzare nella lotta "contro il veleno dell'errore". Anche se è stato molto discusso dai posteri per la faziosità che talora l'attraversa, è un trattato prezioso per la quantità di notizie e documenti che riporta. Il presente volume è il terzo tomo della serie.
34,00

Difesa dei tre capitoli

di Facondio di Ermiane

editore: Città Nuova

pagine: 360

Nel 544-545 l'imperatore Giustiniano emanò un editto di condanna contro Teodoro di Mopsuestia, Teodoreto di Cirro e Ibas di Emessa, tre vescovi vissuti nel secolo precedente, per la loro dottrina cristologica, in realtà approvata nel 451 al concilio di Calcedonia. In un contesto ancora infuocato dalla disputa sulla vera natura di Cristo, tale atto costituiva il tentativo indiretto per screditare il concilio che aveva riconosciuto la coesistenza in Cristo delle nature umana e divina. Tale editto imperiale provoca la reazione del vescovo africano Facondo di Ermiane che pubblica intorno al 548 la Difesa dei Tre Capitoli. Si tratta di un'opera di vasto respiro, in dodici libri, dove il problema della condanna dei tre vescovi è analizzata dal punto di vista teologico e giuridico. Facondo difende il dogma calcedonese e solleva obiezioni sulla legittimità di una condanna inflitta a personaggi morti da tempo, che non possono chiarire la loro posizione. Un documento fondamentale per gli studiosi di storia della Chiesa durante il regno dell'imperatore Giustiniano e per gli studiosi di patristica per le innumerevoli citazioni di documenti e di passi dei Padri che esso contiene.
36,00

Contro gli ariani

di Vigilio di Tapso

editore: Città Nuova

pagine: 216

Nella veste di vescovo di Tapso, Vigilio partecipò alla conferenza di Cartagine convocata dal re vandalo Unerico nel 484 nella quale furono messe a confronto la fede ariana e quella cattolica. La conferenza si svolse in un momento storico molto difficile per il clero e i cristiani in Africa, allora esposti alla persecuzione di Unerico, filo-ariano. È in questo contesto che vede la luce questo "Dialogo contro gli Ariani". Vigilio si rivolge a un pubblico preparato teologicamente sulle verità di fede, con l'intento di convincerlo della coerenza del cattolicesimo, facendo ricorso alle Sacre Scritture da un lato e, dall'altro, sottolineando la ragionevolezza del cattolicesimo e la contraddittorietà delle tesi degli avversari.
22,00

Contro l'imperatore Costanzo

di Ilario di Poitiers (sant')

editore: Città Nuova

pagine: 96

10,00

Vite degli eremiti Paolo, Ilarione e Malco

di Girolamo (san)

editore: Città Nuova

pagine: 216

22,00

Lo Spirito Santo

di Basilio (san)

editore: Città Nuova

pagine: 232

Nell'ultimo dei suoi scritti, il trattato su Lo Spirito Santo, Basilio difende la consustanzialità della natura divina della terza Persona, che insieme col Padre e col Figlio è menzionata nella formula battesimale. Quasi in un testamento spirituale, Basilio fa la sua confessione nel dogma della Trinità. Il trattato presenta gli sviluppi dottrinali più avanzati che aprivano la strada alla definizione del Concilio di Costantinopoli.
23,00

Lettere dogmatiche

di Leone Magno (san)

editore: Città Nuova

pagine: 232

23,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.