Il tuo browser non supporta JavaScript!

Cortina raffaello: Minima

Il ritratto e il suo sguardo

di Jean-Luc Nancy

editore: Cortina raffaello

pagine: 108

Attraverso l'esame di alcune tele che hanno segnato la storia della pittura (da Lotto a Matisse), il filosofo Jean-Luc Nancy ci porta di fronte a quell'"oggetto" misterioso che compare nel ritratto e attorno al quale si organizza tutto lo spazio pittorico: lo sguardo. E' lo sguardo a "esporre" il soggetto in pittura e a presentarlo al nostro stesso sguardo. Giocando con la somiglia, la seduzione del ritratto sta nel suo modo di richiamarci a sé facendoci vedere ciò che non può essere visto. In queste pagine quindi il filosofo rimette in gioco la definizione del ritratto e il suo senso, aprendo nuovi percorsi tra arte e filosofia.
9,80

L'università senza condizione

editore: Cortina raffaello

pagine: 115

Un singolare volume sul destino delle nostre università in un momento in cui l'idea di università appare snaturata
9,00

L'incidente del futuro

di Paul Virilio

editore: Cortina raffaello

pagine: 92

Diffidiamo sempre più della politica ma ci fidiamo ciecamente degli scienziati per il controllo dei progressi della scienza e il rispetto dell'etica. Virilio sferra la sua requisitoria contro un fondamentalismo tecnoscientifico che sta trasformando la realtà in telerealtà e la democrazia in una telecrazia per cittadini infantilizzati. Ciò che ci aspetta è un futuro senza avvenire, privato di ciò che è semplicemente umano, aperto solo all'incidente possibile e alla sua mondovisione.
7,50

L'impronunciabile bisogno

di Stefano Cagliano

editore: Cortina raffaello

pagine: 193

Luttazzi ne ha portato un campione - in plastica - in televisione. Oliviero Toscani gli ha dedicato un album fotografico, stupefacente più che schifoso. Di "cacca" si parla dovunque, più o meno esplicitamente. Per ragioni diverse interessa stitici, produttori di lassativi, poeti dialettali e studiosi di varie discipline. Col sesso è il tema più ricorrente nelle barzellette. E' un tema che intriga, diverte ed è sempre di moda. "L'impronunciabile bisogno" racconta il rapporto tra noi e lei, sotto prospettive diverse, presentandole con le parole di storici, letterati, medici, psicoanalisti, sociologi, studiosi del costume.
12,00

La musa inquietante. Il computer e l'immaginario contemporaneo

di Luca Scarlini

editore: Cortina raffaello

pagine: 120

Il computer, fedele compagno dell'uomo o riottoso tiranno della nostra vita quotidiana, ha segnato e segna il nostro immaginario in modo irreversibile. Dalle prime prefigurazioni degli anni Trenta a oggi, l'autore ripercorre l'avvento dell'era informatica attraverso i movimenti dell'immaginario nei confronti delle invenzioni che hanno rivoluzionato la nostra esistenza. Una storia che passa dalla nostra paura latente - il computer come totem minaccioso e invasivo - fino a toccare la banalità della condizione di elettrodomestico. Un percorso tra narrativa, cinema, poesia, pubblicità, arti figurative, con numerose sorprese e varie conferme.
8,50

Anatomia della dipendenza

di Takeo Doi

editore: Cortina raffaello

11,50

I sette saperi necessari all'educazione del futuro

di Edgar Morin

editore: Cortina raffaello

pagine: 122

Come considerare il mondo nuovo che ci travolge? Su quali concetti essenziali dobbiamo fondare la comprensione del futuro? Su
10,50

Una dolce follia. L'umorismo e i suoi paradossi

di William F. Fry

editore: Cortina raffaello

pagine: 258

Questo libro, scritto da uno dei precursori della "terapia del sorriso", passa in rassegna molte delle curiose caratteristiche dell'umorismo, confrontandosi con i problemi lasciati aperti dalle interpretazioni psicoanalitiche ed etologiche e utilizzando gli strumenti della teoria della comunicazione di Gregory Bateson per proporre una nuova interpretazione dell'umorismo, basata sui paradossi della comunicazione.
13,00

Limbo. Un piccolo inferno più dolce

di J.-B. Pontalis

editore: Cortina raffaello

pagine: 140

Che cos'è il Limbo? Una cosa che ci insegnavano a scuola, un'esperienza possibile qui e ora ma descritta come appartenente al mondo dell'aldilà? Il grande psicoanalista francese Pontalis ci descrive attraverso mille sfaccettature un modo intermedio, uno stato d'animo, una condizione psichica. E, insieme, ci descrive il modo in cui egli ha pensato quest'esperienza. Un libro sul Limbo come modo per evitare il fuoco dell'Inferno e la monotonia del Paradiso, e che culmina in un profondo richiamo alla vita, anche quando è impersonata da altri che non ci attirano. E che pure sono la vita.
10,50

La menzogna e il malinteso

di Vladimir Jankélévitch

editore: Cortina raffaello

pagine: 137

Possiamo davvero fare a meno del fragile equilibrio di convenzioni che rende più semplice la vita con gli altri? Menzogna e malinteso non costituiscono la trama sottile dell'agire comune? E' o non è forse per questo che la verità "protesta" nelle parole maldestre del gaffeur o nelle battute sprezzanti dell'enfant terrible? Scritte di getto queste pagine offrono una testimonianza di quella "fenomenologia del quotidiano" che attraversa l'intera opera di Jankélévitch. Dando dignità filosofica alla gaffe, al pudore e allo humour, l'autore invita ad avere il coraggio della parola "inopportuna" che interrompe il gioco di maschere in cui siamo immersi. Gesto etico per eccellenza, essa appare l'unica in grado di farci ritrovare l'innocenza perduta.
10,00

Pensare la morte?

di Vladimir Jankélévitch

editore: Cortina raffaello

pagine: 92

E' possibile parlare con leggerezza e humour intorono al più grave e serio degli argomenti: la morte? E' quanto spesso ha tentato di fare Vladimir Jankélévitch nelle sue opere. Invece di proporre una nuova teoria "sulla morte", l'autore invita piuttosto a guardare alla vita dal difficile margine che separa l'esistenza dal nulla. Ne deriva un punto di vista sul mondo e sulle cose che, alleggerito da qualsiasi dogmatismo, affronta ogni questione con il sorridente beneficio dell'ironia.
9,00

La testa ben fatta. Riforma dell'insegnamento e riforma del pensiero

di Edgar Morin

editore: Cortina raffaello

pagine: 152

Morin invita insegnanti e studenti a riflettere sull'attuale stato dei saperi e sulle sfide che caratterizzano la nostra epoca: la posta in gioco sono i nuovi problemi posti alla convivenza umana da una interdipendenza planetaria irreversibile fra le economie, le politiche, le religioni, le malattie di tutte le società umane. Per rendere queste sfide affrontabili, una riforma dell'insegnamento è indispensabile. Ma per realizzarla è necessaria una riforma dell'organizzazione dei saperi. E' in questa prospettiva che Morin pone alla base della riforma della scuola che egli auspica quel tipo di pensiero la cui elaborazione lo ha reso famoso in tutto il mondo: il pensiero complesso.
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento