Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

DeriveApprodi

Hezbollah. Storia del partito di Dio e geopolitica del Medio Oriente

editore: DeriveApprodi

pagine: 156

Nato nel 1982, dopo l'invasione del Libano da parte dell'esercito israeliano, Hezbollah, letteralmente il Partito di Dio, è diventato nel corso degli anni il principale attore della resistenza nazionale contro Israele. Gli sviluppi intervenuti sul piano regionale (la fine della guerra civile libanese e del conflitto Iran-Iraq) hanno spinto Hezbollah a integrarsi nel sistema politico nazionale libanese, raccogliendo da più parti il consenso per la sua lotta all'occupazione israeliana. Questo libro è una storia politica di uno degli attori più rilevanti della scena mediorientale. Non è infatti possibile capire la nascita di Hezbollah, la sua attuale esistenza e il sostegno di cui gode anche presso fasce non musulmane della società libanese, senza ritornare alla guerra civile che ha sconvolto il Libano alla metà degli anni Ottanta. Senza ripercorrere gli ultimi cinquant'anni in una delle regioni più conflittuali del pianeta. Senza fare un'analisi economica e geopolitica che tenga insieme tanto le trasformazioni dei paesi arabo-musulmani vicini quanto il succedersi di nuovi protagonisti sulla scena politica internazionale.
14,00

Lo zen nell'arte della scrittura. Libera il genio creativo che è in te

di Bradbury Ray

editore: DeriveApprodi

pagine: 124

L'autore di "Fahrenheit 451" parla di sé e ci rende partecipi dei desideri, delle esperienze e dell'eccitazione di una vita de
13,00

Punire i poveri. Il nuovo governo dell'insicurezza sociale

di Wacquant Loïc

editore: DeriveApprodi

pagine: 288

La svolta punitiva delle politiche penali negli ultimi decenni non deriva dal semplice adagio "delitto e castigo"
18,00

Il problema dell'ominazione

di Louis Bolk

editore: DeriveApprodi

pagine: 96

Il Novecento ripropone con forza la questione antropologica da varie prospettive - scientifiche, biologiche, filosofiche, psicologiche - tutte impegnate a rompere la dicotomia corpo-psiche, natura-spirito, al cui interno si pone uno dei principali interrogativi della cultura occidentale. In realtà l'orizzonte di questa riflessione rimane la determinazione dell'essenza dell'uomo, per quello che il termine "antropologia" richiama sempre come soggetto e oggetto: l'uomo come vivente dotato di linguaggio.
12,00

L'individuazione psichica e collettiva

di Simondon Gilbert

editore: DeriveApprodi

pagine: 286

Secondo Gilbert Simondon la singolarità non è un punto di partenza, ma il risultato di un processo complicato, scandito in più
18,00

I giacobini neri. La prima rivolta contro l'uomo bianco

di James Cyril L.

editore: DeriveApprodi

pagine: 366

Nell'anno 1789 la colonia francese di Santo Domingo nelle Antille francesi forniva alla madrepatria i due terzi del suo commer
25,00

Da Marx a Matrix. I movimenti, l'homo flexibilis e l'enigma del non-lavoro produttivo

di Enrico Livraghi

editore: DeriveApprodi

pagine: 218

Nell'ultimo scorcio del Novecento s'installa al centro della scena mediatica una sorta di mitologia dell'immateriale, intrisa di venature neo-mistiche, in un clima di diffuso neoliberismo: quel clima vede l'irruzione, nella sfera della produzione, delle tecnologie informatiche e sembra segnare la fine dei processi di reificazione. Invece, proprio queste tecnologie riportano in campo la tematica dell'alienazione del lavoro. Con il consolidarsi del cosiddetto postfordismo viene in primo piano ciò che - per l'autore - è ovvio: la sofisticata macchina digitale non è meno reificante della catena di montaggio fordista. E proprio il "lavoro immateriale" è il più reificato perché è quello più subalterno alla tecnica e alla "merce immateriale" che produce.
17,00

Spinoza. L'anomalia selvaggia-Spinoza sovversivo-Democrazia ed eternità in Spinoza

di Antonio Negri

editore: DeriveApprodi

pagine: 396

Il volume raccoglie gli studi decennali di Negri sulla figura e il pensiero del filosofo seicentesco olandese Baruch Spinoza. Include la riedizione de "L'anomalia selvaggia", "Spinoza sovversivo" insieme ad altri scritti inediti. Completano il testo una postfazione e le introduzioni di tre illustri studiosi spinoziani: Gilles Deleuze, Pierre Macherey e Alexandre Matheron. Il volume, già edito dalle edizioni DeriveApprodi nel 1998, subito esaurito e mai più ristampato, viene qui riproposto.
24,00

Da leccarsi i baffi. Memorabili viaggi in Italia alla scoperta del cibo e del vino genuino

di Soldati Mario

editore: DeriveApprodi

pagine: 301

A pochi anni dalla morte dello scrittore Mario Soldati (giugno 1999), viene proposta un'antologia narrativa tematica su vini,
15,00

Gli sbirri alla lanterna. La plebe giacobina bolognese (1792-1797)

di Valerio Evangelisti

editore: DeriveApprodi

pagine: 158

Nella Bologna di fine Settecento, con i primi riflessi locali della Rivoluzione francese si fa spazio presso le classi subalterne una chiara percezione di sé come soggetto politico e sociale autonomo. In un sistema economico chiuso, che costringe la popolazione a condizioni di vita intollerabili, fanno la loro comparsa congiure, complotti e rivolte. Una sorta di "giacobinismo" plebeo, rudimentale, violento, che ha il merito di strappare la politica al Palazzo e di radicarla nella quotidianità popolare. La narrazione di Valerio Evangelisti, autore della celebre serie di Eymerich, è sostenuta da un poderoso impianto di fonti documentarie.
12,00

Odissea

di Omero

editore: DeriveApprodi

pagine: 475

Emilio Villa cominciò a tradurre l'Odissea nel 1942, ma solo dopo la fme della guerra ne apprestò una prima stesura, pubblicat
16,50

L'abecedario di Gilles Deleuze. 3 DVD. Con libro

di Deleuze Gilles

editore: DeriveApprodi

Nel novembre del 1995, Gilles Deleuze, uno dei filosofi più importanti del Novecento, concesse la sua prima e ultima intervist
40,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.