Il tuo browser non supporta JavaScript!

Diabasis

40,00

Alle radici delle culture nazionali

di Antonina Kloskowska

editore: Diabasis

pagine: 420

Uno dei più importanti contributi alla discussione sulla problematica interculturale, lo studio prende in esame la questione della identità nazionale concentrandosi sul concetto di cultura come complesso sistema simbolico, spesso più duraturo delle reali strutture etniche, economiche e statali. Dunque, le culture nazionali sono radicate in atti di identificazione compiuti dagli individui sulla base della loro situazione antropologica, sociale, biografica. Kloskowska parte dall'analisi di situazioni esistenziali - conversioni nazionali, situazioni degli emigrati, soprattutto artisti e scrittori - e gruppi sociali di confine - minoranza ucraina e bielorussa in Polonia, la variegata compagine culturale della Slesia - constatando la possibilità di una polivalenza culturale. Ricava così da accurate ricerche sociologiche e considerazioni filosofiche un modello di atteggiamento identificatorio aperto, riflessivo, selettivo e produttivo nei confronti di diversi sistemi simbolico-culturali. E indica la possibilità di creare nuovi spazi comunitari e vitali ampliati ed arricchiti.
29,00

Comunità, identità e sfide del riconoscimento

editore: Diabasis

pagine: 212

Il volume propone alcune linee di risposta a una sfida che è a un tempo concettuale e pratica: la sfida della convivenza. Questa problematica sorge dalla condivisione - spesso non scelta ma inevitabile - dello stesso tempo e dello stesso spazio da parte di più individui che sono e, soprattutto, si percepiscono come radicalmente differenti da ogni altro. La sfida appare sollecitata dai meccanismi sociali e dal comune destino multiculturale, ma anche dalle dinamiche esterne agli stati tradizionali e connesse alla globalizzazione dei processi culturali e politici.
23,00

Giovanni Michelucci. Fotogrammi del museo

di Riccardo Butini

editore: Diabasis

pagine: 128

Questo libro analizza il contributo di "consulente urbanistico" dato negli anni Settanta da Giovanni Michelucci alla realizzaz
21,00
12,50

Le questioni del canone e del realismo. Due casi: «Le terre del Sacramento» e «Metello»

di Giovanni Ronchini

editore: Diabasis

pagine: 255

Il lungo dibattito intorno alla questione del canone letterario pare giunto ad alcune conclusioni di ordine teorico: il canone sarebbe, in estrema sintesi, una poetica e un catalogo. Questo libro, oltre a fare il punto di tale dibattito, sottopone a verifica la validità di tali assunti attraverso l'analisi mirata di alcune opere, per comprendere il senso dei verdetti del canone, facendo interagire i metodi e le tecniche più accurate con un'attenzione "sociologica" ai testi, e nella convinzione che un prodotto artistico possa essere osservato tanto nei suoi meccanismi e nelle sue specifiche articolazioni, quanto alla luce delle relazioni che l'hanno generato e che ne determinano la diffusione. A questo scopo Le terre del Sacramento di Francesco Jovine e Metello di Vasco Pratolini - romanzi che, pur nella diversità della loro fortuna critica, condividono una permanenza precaria all'interno della nostra memoria collettiva al di là delle fiction televisive - sono stati estremamente utili a questo studio, in quanto pietre angolari della poetica del realismo: forse l'ultima scommessa letteraria totalizzante e l'ultimo complesso e affascinante tentativo di dare vita a un canone nuovo.
18,00

Il tempo della fine. L'apocalittica messianica di Sergio Quinzio

di Rita Fulco

editore: Diabasis

pagine: 320

Il pensiero di Sergio Quinzio è stato spesso presentato come espressione di cupo pessimismo, visione profetica rivelatrice più di un disagio esistenziale e spirituale, che di un rigoroso confronto con le difficoltà contro cui, dopo duemila anni di attese, si scontra la fede cristiana. Rita Fulco tenta un nuovo approccio ermeneutico, mettendo in risalto le questioni che interrogano la filosofia e la teologia, senza eluderne il carattere provocatorio e le asperità, il non-conformismo. Il tema della temporalità viene assunto come il cardine del pensiero di Quinzio, mettendone in luce l'impronta messianica e apocalittica, soprattutto nel dialogo serrato con autori come Scholem e Benjamin. È, però, nell'analisi del moderno, della tecnica e del nichilismo considerati dalla prospettiva ebraico-cristiana - che le riflessioni di Quinzio assumono particolare originalità, non sottraendosi al confronto con autori come Nietzsche e Heidegger.
18,50
17,00

Il giro del mondo in 2300 storie. Per ragazze e ragazzi dai 6 agli 11 anni

di Giovanni Greci

editore: Diabasis

pagine: 550

Proposta di oltre 2300 storie letterarie del passato, fondamentale recupero della memoria a partire da fine '800, e del presente, sino agli ultimi titoli editi a fine 2005, in commercio o non, di autori di ogni luogo del mondo, nel segno dell'educazione interculturale. Le opere sono adatte per le ragazze e i ragazzi di oggi, in primo luogo in riferimento ai loro interessi di lettura, esplicitamente manifestati in questi ultimi vent'anni - dai racconti di magia a quelli polizieschi, da quelli avventurosi a quelli horror. Ma il libro parla all'oggi anche in relazione alla sfera privata, affettiva e relazionale dei giovani lettori, di argomenti come l'adozione, la differenza sessuale, le dinamiche con amici e fratelli, la morte di qualche parente, la separazione coniugale. E non trascura le grandi tematiche di natura sociale con le quali direttamente o indirettamente hanno fatto e fanno i conti ragazzi e ragazze: democrazia e dittatura, diversità, ecologia umana, guerra e pace, mutazione genetica. Età di lettura: da 6 anni.
40,00

Bondville

di Barbara Gussoni

editore: Diabasis

pagine: 160

Da Bondville, una città costruita su tre strati tenuti insieme da scale, e minacciata da sei mesi di piogge incessanti, un gruppo di bambini "diversamente abili" parte alla ricerca della mamma del ragazzino più cattivo della città, che è stato abbandonato da sua madre, allontanato dalla scuola e tenuto fuori dalla chiesa per la sua crudeltà, e ora vive vagando fra un girone e l'altro come un cane randagio. La storia è raccontata in prima persona dal piccolo David, un bambino lievemente ritardato e privo di memoria, che vive in una famiglia tutto sommato "normale", con un cane tremendamente pigro e una nonna che fa torte buonissime. Una scrittura grottesca e surreale per un romanzo che fonde l'avventura e il fantastico.
11,00

Caffè Hal, Tel Aviv. Tutto quello che è successo al Signor T.B.

di Marco Truzzi

editore: Diabasis

pagine: 160

Uno strano incontro avvenuto in un locale di Tel Aviv gestito da un arabo. L'anonimo narratore, reduce da una scombussolata storia d'amore, si imbatte in un uomo misterioso, seduto solitario al tavolino, e decide - con una delle decisioni (apparentemente) improvvise che possono capitare a chiunque - di offrirgli da bere. Tutto questo si intreccia con la storia dell'allevamento più grande di asini dell'intera striscia di Gaza. Lo sfondo è quello del muro, odierno segno tangibile di una guerra - quella tra arabi e israeliani -apertasi quasi 5000 anni fa e puntualmente rinfocolata da numerosi interessi, compresi quelli del commercio internazionale di armi.
11,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.