Il tuo browser non supporta JavaScript!

Diabasis

Davar

editore: Diabasis

pagine: 300

Qual è il senso della bellezza, oggi, nel tempo del nichilismo? Quale bellezza salverà l'uomo e il mondo? Sono le domande attorno a cui ruota questo terzo numero di "Davar". Come già per il buono e il vero, anche il potere della bellezza si è consumato, al punto che già Flaubert scrive: "È trascorso il tempo del bello. L'umanità, in attesa di ritornarvi, non sa per ora che fare... In attesa siamo in un corridoio pieno d'ombra, e tentenniamo nelle tenebre". Kafka decreta lo sciogliersi della bellezza in abisso, mentre per Mallarmé il suo senso resta indicibile e si capovolge in una ontologia del Nulla. La poesia, insieme all'arte e alla letteratura, più della filosofia, ha avuto il coraggio di testimoniare questa invasiva presenza della disarmonia nel cuore dell'uomo e della realtà.
21,50

Oltre Saturno

di Gerardo Cunico

editore: Diabasis

pagine: 272

Metafora che allude all'intenzione di superare il vuoto del nichilismo, "Oltre Saturno" sviluppa riflessioni che recuperano la dimensione utopica, in quanto progetto di apertura alla speranza e alla serietà della responsabilità. L'obiettivo è un incontro dialogico tra una pluralità di prospettive dal cui confronto deve risultare la possibilità di interpretare il presente, in modo da aprire vie d'uscita alle strettoie dell'oggi. I capitoli del volume investono tematiche attuali (etiche, politiche e religiose) strettamente intrecciate fra loro e articolate in una sequenza dialogica continua: ermeneutica del presente, filosofia e fede di fronte al nichilismo, pluralità prospettica, globalizzazione come spazio conflittuale, convergenza etica interculturale, riorganizzazione cosmopolitica, dialogo interreligioso, riabilitazione dell'utopia e della speranza.
23,00

I confini morali

Un argomento politico per l'etica della cura

di Tronto Joan C.

editore: Diabasis

pagine: 224

Il libro di Joan Tronto - esperta di studi di genere e teoria femminista rappresenta un tentativo di richiamare l'attenzione p
16,00

Aurelia & le altre

editore: Diabasis

pagine: 464

Progetto della Regione Liguria, questo libro è una grande opera di divulgazione e di ricerca (storica, geografica, cartografica, urbanistica, fotografica, architettonica) dedicata alla romana via Aurelia nel suo verticale attraversamento ligure, nella sua dimensione diacronica e sincronica. Con l'obiettivo di valorizzazione paesistica del tracciato storico, di ricostruzione della sua identità (e, in questo, l'identità della Regione) documentando il sedimento dei tracciati e restituendo il mobile palinsesto nella strada del tempo e nello spazio. Il risultato consente di abbandonare i facili luoghi comuni, i miti, le imprecisioni storiche, l'assuefazione dello sguardo, per far tornare a essere la Liguria una macchina per la visione, una lanterna magica che dispensa vedute impareggiabili, tanto ai suoi abitanti e ai turisti, quanto ad artisti e viaggiatori. Così l'Aurelia può diventare "laboratorio" per ridare unità a un tessuto regionale ancora poco integrato, a causa di spinte centrifughe verticali che hanno radice in una storia relativamente antica, che data all'epoca napoleonica, allorché si profilò una grande rivoluzione della viabilità. In 25 capitoli, tanti quanti sono i segmenti del viaggio trattati, da Ventimiglia a Sarzana, dalla Riviera ligure di Ponente a quella di Levante, il libro fa tappa nei centri della litoranea e nelle "divagazioni" della strada all'interno, offrendo cartine, immagini, notizie sulla storia delle città e delle emergenze urbanistiche.
50,00

Guida ai musei etnografici dell'Emilia Romagna

editore: Diabasis

pagine: 192

Frutto di una ricerca condotta sull'intero territorio dell'Emilia Romagna, il volume presenta le principali raccolte etnografiche, importante testimonianza di questa identità, da valorizzare quale risorsa economica e turistica. Più di settanta istituzioni sono qui raccontate attraverso la storia della loro origine e l'illustrazione del loro percorso museale, corredato da informazioni relative alla visita e ai servizi. Musei di etnografia rurale, della marineria, delle tradizioni popolari che attraversano la Regione: da Bentivoglio a Imola, da Argenta a Comacchio, da Campogalliano a Spilamberto e ancora Langhirano, Gattatico, Boretto e Bobbio e poi Brisighella, Cervia, Santarcangelo di Romagna e Cattolica, per citarne solo alcuni.
15,00

Alla fine del viaggio

editore: Diabasis

pagine: 337

Il viaggio può essere studiato su un doppio binario, sia in rapporto ai luoghi visitati, sia in rapporto alla rielaborazione scritta di quanto è stato visto e vissuto. Chi si occupa di letteratura di viaggio si trova così doppiamente affascinato, dalla letteratura e dalla geografia. I saggi raccolti, tutti di grandi studiosi di geografia, viaggio e paesaggio, letteratura e antropologia vogliono sottolineare il valore interpretativo e documentario del resoconto di viaggio, in una prospettiva dinamica, attraverso un approccio volutamente interdisciplinare.
22,00

Caro Tonino

di Manlio Cancogni

editore: Diabasis

pagine: 63

All'indomani della tragica alluvione che scosse la Versilia, Manlio Cancogni fissò sentimenti e stati d'animo, suoi e della sua terra, in un racconto scritto sotto forma di lettera, indirizzata al fondatore di Italia Nostra, Giuseppe Cederna. Cancogni racconta come l'Alta Versilia fu distrutta dall'irrompere di un evento imperscrutabile, minaccioso. L'alluvione fece esplodere la terra e con essa il panico fra la gente del posto. Un abitato come Cardoso, dove confluiscono tre torrenti, divenne, per chi ci viveva, una trappola mortale. Cancogni dell'evento non fa semplicemente una cronistoria ma accompagna il prima e il dopo con inserti autobiografici.
10,00

Di Elena e dell'ombra

di Antonio Bassarelli

editore: Diabasis

pagine: 118

Ambientati nella Sicilia storica, principesca e sfarzosa delle antiche dominazioni o in quella contemporanea, caotica e sporca dell'abusivismo edilizio, i racconti di Bassarelli parlano di morti: per vendetta o ritorsione, per motivi passionali o accidentali, a causa dell'ignoranza, dell'avidità, dell'astuzia. Ma parlano anche di fede, di miracoli la cui notizia si gonfia e monta passando di bocca in bocca; anche in questo caso servono a confermare quanto la furbizia e l'ignoranza l'abbiano vinta rispetto all'onestà e allo studio.
10,00

Racconti dalla Bosnia

editore: Diabasis

pagine: 285

In Bosnia raccontare si dice "divaniti", dalla radice del turco "divan" sofà, canapé, ottomana - per alludere a un raccontare disteso, lento, da fare (e ascoltare) in compagnia, come un rito. Chi racconta bene è tenuto in grande considerazione, come una specie di eroe nazionale. L'antologia presenta al lettore italiano le prose di diciannove scrittori del Novecento, autori che hanno lasciato una traccia indelebile nella letteratura bosniaco erzegovese del Novecento.
15,00

Nuovo welfare e impresa sociale

editore: Diabasis

pagine: 264

16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.