Il tuo browser non supporta JavaScript!

Firenze University Press

Innovazione e brokeraggio tecnologico

editore: Firenze University Press

pagine: 202

Il volume vuol proporre un approfondimento, all'interno della letteratura italiana, del significato e del ruolo del trasferimento della conoscenza ed in particolare del brokeraggio tecnologico. L'idea è che nel mondo attuale, dominato da una tecnologia e da una conoscenza disponibili per un numero sempre più elevato di persone, le aziende abbiano l'obbligo di riconfigurare il concetto di innovazione, ampliando in termini anche geografici, la ricerca di soluzioni che mirino a creare uno scambio di conoscenze interdisciplinari. Per rispondere alla necessità della diffusione della conoscenza, la collaborazione tra imprese e la nascita di intermediari pare la soluzione di più facile attuazione. Questo può contribuire a ridurre l'inefficienza dei mercati e perciò facilitare le transazioni di tecnologia. In questo contesto, il ruolo degli intermediari (brokers) gioca un ruolo fondamentale nei mercati della conoscenza e in particolare in quelli della tecnologia. Essi nascono dalla necessità di una sempre più complessa intermediazione della conoscenza, tra richiedente e utilizzatore. Infatti, nei mercati tradizionali le transazioni possono essere operate in via diretta dalle imprese ed avere come oggetto la tecnologia attuale e futura, ma esiste anche la possibilità di transazioni di tipo indiretto cioè attraverso l'intermediazione da parte di operatori specializzati. La nascita di tali brokers è riconducibile alla frequente presenza di "buchi strutturali" nell'ambito dei mercati reali.
17,90

Responsabilità penale e rischio nelle attività mediche e d'impresa (un dialogo con la giurisprudenza). Atti del Convegno nazionale...

editore: Firenze University Press

pagine: 720

Questo volume raccoglie gli atti del Convegno svoltosi a Firenze nei giorni 7 e 8 maggio 2009 a conclusione di una ricerca Miur. Due le parole chiave che lo hanno ispirato. La prima è «modernità», perché si sono presi in esame i settori della responsabilità penale del medico e dell'imprenditore che più di ogni altro risentono dei mutamenti sociali e delle trasformazioni tecnologiche, mettendo a dura prova la configurazione «classica» delle categorie penalistiche. La seconda è «diritto giurisprudenziale», nel senso che si è cercato di spingere lo sguardo nella realtà del diritto vivente e quindi di indagare gli istituti della causalità, della colpa e del concorso di persone così come effettivamente configurati dalla giurisprudenza.
20,90

Cultura organizzativa e performance economico-finanziarie

di Raffaella Cerica

editore: Firenze University Press

pagine: 142

Il coinvolgimento delle risorse umane incrementa l'identificazione nell'organizzazione stimolando motivazione e commitment e un alto commitment incrementa competenze, job satisfaction e autostima. Quando le risorse umane sono soddisfatte e appagate riescono a fornire performance più elevate influendo positivamente dapprima sul livello di soddisfazione dei clienti e, successivamente, sul miglioramento delle performance aziendali. Si instaura così un circolo virtuoso che, attraverso la comunicazione alle persone dell'importanza del loro contributo ai fini del raggiungimento del risultato, ne rafforza il coinvolgimento e permette all'azienda di ottenere risultati sempre migliori.
14,90

Guida per la valorizzazione della multifunzionalità dell'agricoltura

editore: Firenze University Press

pagine: 152

Con il presente volume si pubblicano i risultati del progetto interregionale «Dinamiche evolutive delle imprese agricole e multifunzionalità». La ricerca, partendo dall'individuazione di un quadro teorico condiviso sul concetto di multifunzionalità, ha sviluppato una metodologia di zonizzazione del territorio finalizzata a definire i diversi ruoli svolti dall'agricoltura. Quindi, attraverso la realizzazione di casi studio, incontri con i portatori di interesse e focus group, è stato possibile individuare i punti di forza e di debolezza, interni ed esterni alle aziende, con particolare riferimento alle componenti multifunzionali e al grado di ripetitibilità e trasferibilità delle esperienze analizzate. Vengono così in luce quali sono le necessità per quanto riguarda le politiche, quali gli strumenti per la valorizzazione della multifunzionalità e le strategie che consentono alle imprese agricole la valorizzazione commerciale delle funzioni non tradizionalmente di mercato.
12,90

Un fiume per il territorio. Indirizzi progettuali per il parco fluviale del Valdarno empolese

editore: Firenze University Press

Il volume presenta i risultati di una ricerca svolta dal Dipartimento di Urbanistica e Pianificazione del Territorio (Corsi di laurea in Pianificazione di Empoli) in collaborazione con il Circondario Empolese Valdelsa, finalizzata alla definizione delle linee progettuali (Master Plan) per il parco fluviale dell'Arno e dei suoi affluenti Pesa ed Elsa nel territorio empolese. L'adozione di un'analisi integrata delle risorse locali ha posto le basi per l'individuazione delle criticità del sistema territoriale e per la rappresentazione consapevole e fortemente interpretativa dei beni patrimoniali ambientali, territoriali e paesaggistici. In fase di progetto l'uso di scenari evolutivi dell'intero territorio ha consentito di verificare la coerenza dei singoli progetti in cui si articola il Master Plan e delle specifiche politiche settoriali. Proprio la rappresentazione di scenari, considerati come fissazione di uno step di definizione e condivisione progettuale, caratterizza in modo innovativo il «Contratto di fiume», che è proposto come strumento di gestione e attuazione del piano.
32,90

Real estate management. Materiali di asset e facility del laboratorio Arduino Casprini

editore: Firenze University Press

pagine: 226

Il settore immobiliare italiano sta subendo trasformazioni lente ma continue, determinate dal graduale e sempre più diffuso sviluppo di operazioni di finanziarizzazione. Tale processo ha visto l'ingresso sul mercato di nuovi soggetti e di nuovi strumenti finanziari attraverso anche l'evoluzione professionale delle figure impegnate nelle diverse fasi del ciclo immobiliare. Nel nuovo quadro è necessario porre maggiore attenzione agli aspetti economico-finanziari, adottando una logica reddituale e non più patrimoniale e indirizzando la gestione verso un atteggiamento di tipo attivo. Pertanto, è importante disporre di uno strumento in grado di essere un efficace punto di riferimento e di presentare in maniera organica le caratteristiche del settore immobiliare alla luce dei mutamenti in corso. Il presente lavoro ha origine dall'esperienza didattica e di ricerca svolta dal Laboratorio di Real Estate e Facility Management Arduino Casprini dell'Università degli Studi di Firenze e costituisce un valido tentativo di individuare, descrivere e integrare le diverse caratteristiche e i principali aspetti connessi alle attività di asset e facility management.
19,50

Studi confraternali. Orientamenti, problemi, testimonianze

editore: Firenze University Press

pagine: 421

Il volume raccoglie interventi di studiosi italiani e stranieri miranti a offrire una panoramica di percorsi storiografici e di problematiche relativi alla storia del movimento confraternale. I contributi si riferiscono al contesto storico dell'Europa occidentale, con più specifico riguardo per l'Italia, nel periodo compreso fra medioevo e prima età moderna. La raccolta si articola in quattro sezioni: Individui e gruppi, che sonda l'emergere di un interesse verso le comunità confraternali all'interno di ambiti di studio come la storia dei gruppi sociali, del mondo rurale, delle donne, dei giovani; L'inquadramento giuridico e istituzionale, che affronta problemi di legittimità e di assetto istituzionale; L'economia della carità, che analizza il rapporto delle confraternite con gli enti ospedalieri, le modalità amministrative dei patrimoni confraternali, le culture di governo che sottostanno a politiche assistenziali di cui le confraternite sono tramite principale.
36,60

La vita individuale. L'estetica sociologica di Georg Simmel

di Gianluca Valle

editore: Firenze University Press

pagine: 174

La vita individuale analizzata da Georg Simmel nel mondo artistico fornisce strumenti per la comprensione non solo dell'uomo della prima società industriale, ma anche di quello presente. L'imitazione e la distinzione, la moda e l'attività teatrale, la circolazione del denaro o i modelli di individualità espressi da Goethe e da Rembrandt rappresentano, infatti, "soluzioni estetiche" alla domanda di identità che lacera l'uomo moderno di fronte alla crisi degli assoluti e al politeismo dei valori. Esiste perciò una trama profonda nella produzione di Simmel, che giustifica la revisione delle definizioni, correnti negli studi, di "impressionismo sociologico" e di "filosofia giornalistica". Tale unità è realizzata dal costante riferimento all'estetica, intesa come filosofia che indaga le strutture di significato della vita individuale e sociale. L'avere unito campi di indagine tradizionalmente ritenuti lontani o incommensurabili come la sociologia e l'estetica fa della meditazione simmeliana una delle più stimolanti avventure del pensiero contemporaneo.
17,50

Le poetiche dell'oggetto da Luciano Anceschi ai novissimi. Linee evolutive di un'istituzione della poesia del Novecento

di Tommaso Lisa

editore: Firenze University Press

pagine: 328

L'opera analizza l'istituzione della poetica dell'oggetto nella poesia italiana degli anni '50-'60, seguendo le coordinate poste dalla Nuova Fenomenologia Critica di Luciano Anceschi in rapporto con la Fenomenologia di Husserl e il pragmatismo americano di Dewey. A partire dall'interpretazione del Novecento tra poetica della parola e poetica dell'oggetto, viene svolto un itinerario articolato tra Linea Lombarda e la sperimentazione dei Novissimi, garante il correlativo oggettivo di Eliot rielaborato nelle "poetiche americane". Lo studio, suddiviso in due sezioni (una di teoria letteraria, l'altra di analisi dei testi), include una appendice di testimonianze inedite e documenti rari.
24,50

La «vita autentica» come formazione. Lettura pedagogica di Essere e tempo di Martin Heidegger

di Romina Nesti

editore: Firenze University Press

pagine: 142

Il volume si propone di mettere in evidenza, attraverso un'accurata rilettura critica, le possibili categorie pedagogiche (anche implicite) presenti all'interno di Essere e tempo di Heidegger. Dopo aver preso in esame l'autore nel suo percorso di vita e di pensiero, l'attenzione si focalizza sul capolavoro del 1927: sulla sua genesi e sui suoi contenuti più strettamente filosofici. Vengono esaminate in particolare alcune categorie assai importanti per una teoria della formazione dell'uomo (la cura, l'essere-nel-mondo, la morte). Ampio spazio viene dato inoltre alla nozione di autenticità come possibile obiettivo - alto, complesso e regolativo - della formazione. Si è cercato così di vedere quali sono gli "esistenziali" che ancora oggi ci possono guidare verso un'attenta riflessione antropologico-pedagogica.
15,80
24,80
15,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.