Il tuo browser non supporta JavaScript!

Ets: Obliqui

Le politiche degli insetti. Incontri e scontri con gli insetti sociali

di Stefano Turillazzi

editore: Ets

pagine: 143

Col nome di insetti sociali si indicano insetti come api, vespe, formiche e termiti che formano colonie talvolta tanto grandi
15,00

Teatro in educazione. Guida all'animazione teatrale per insegnanti, educatori, animatori

di Fabrizio Cassanelli

editore: Ets

pagine: 130

Questo libro è rivolto primariamente a docenti, maestre e maestri della scuola ma anche a tutti coloro che operano in ambito e
12,00

Corpi in gioco. Esperienze di gruppo fra vissuti e immagini in movimento

di Claudia Melli

editore: Ets

pagine: 94

"Riassumendo in pagine dense e suggestive l'esperienza di tutta una vita dall'impegno nei servizi psichiatrici al Teatro dell'oppresso alla vicinanza ai morenti, fino alla creazione di una nuova pratica di laboratorio dei corpi - Claudia Melli ci introduce nella dimensione, insieme ricca e misteriosa, del corpo, delle sue risorse insospettate, del suo legame con le immagini e l'immaginazione: una lezione preziosa non solo sul piano filosofico, ma anche su quello pratico e operativo della gestione della salute e, in generale, sull'urgenza di una nuova 'biopolitica' e della costruzione di una nuova soggettività." (Manlio Iofrida)
10,00

Stupidi si nasce o si diventa? Compendio di stupidologia

di Ferrando Mantovani

editore: Ets

pagine: 369

Opera che tratta, tra l'ironico e l'amaro, dei quattro problemi di fondo della stupidologia: la definizione, le cause, le classificazioni della stupidità e la difesa contro di essa. Delle leggi, che regolano questa oscura forza, culminanti con la dirompente legge della progressione e razionalizzazione della stupidità. Delle inesauribili tipologie stupiditarie, coi rispettivi indici di individuazione. E la particolare attenzione, doverosamente riservata alla stupidità politica, intellettuale, televisiva, per la capacità di creare cultura e storia e monopolizzare il Potere. Nonché delle disperate strategie di contenimento della stupidità. E la conclusiva impressione che la maggior parte delle nostre azioni siano più o meno stupide. E che la stupidità abbia sempre governato, governi e governerà il mondo. Ma merito della stupidologia: la riscoperta che siamo noi tutti "fratelli", perciò da amare come noi stessi. Persino i politici e gli intellettuali.
26,00

Microbi domestici e addomesticati. Come l'uso consapevole e inconsapevole dei microrganismi ha cambiato la nostra vita

di Manuela Giovannetti

editore: Ets

pagine: 80

Come è possibile addomesticare i microbi? E a quale scopo poi? Queste domande sorgono immediate alla lettura del titolo di questo piccolo libro. Eppure fin dalla nascita della civiltà, senza vederli e senza conoscerne l'esistenza, abbiamo utilizzato e manipolato i microrganismi per produrre cibi e bevande. E ancora oggi essi sono alla base della nostra vita quotidiana. Proviamo solo a immaginare per un momento un mondo senza microbi: dovremmo fare a meno di vino, birra, formaggi, yogurt, pane, pizza, caffè, cioccolato, funghi e tartufi, ma anche di un gran numero di sostanze terapeutiche come antibiotici, cortisone e insulina. Nonostante questo, i microrganismi godono di una cattiva fama, in quanto microbi, germi o batteri. Se però usiamo un altro nome, e li chiamiamo fermenti, magicamente tutto cambia e non sono più guardati con sospetto o disgusto. Da queste considerazioni parte l'autrice per raccontarci le straordinarie imprese compiute dai microbi benefici che gli esseri umani hanno addomesticato durante la loro storia, usando sistemi sempre più precisi e raffinati per trasformarli in piccole 'macchine' capaci di produrre alimenti e bevande prelibati, composti farmaceutici salvavita, beni industriali di grande diffusione. Questo piccolo libro è rivolto a tutte le persone incuriosite da quegli esseri invisibili e potenti che "abitano" la nostra vita quotidiana fin dagli albori della civiltà.
10,00

La gentil scienza

editore: Ets

pagine: 132

Che cosa hanno in comune Cornelia Fabri e L
12,00

Ti racconto la terra. Apologia del buon cibo fra agricoltura e buone pratiche alimentari

di Giusi D'Urso

editore: Ets

pagine: 101

L'agricoltura diventa la poesia di un racconto di vita vissuta, che insegna a chi legge la fatica e l'incanto della vita in campagna, e la ricostruzione del rapporto antico fra chi produce il cibo e chi se ne nutre. Il racconto si intreccia alla divulgazione di temi come la sostenibilità, il paesaggio, le scelte alimentari, la stagionalità, l'educazione alimentare, la prevenzione, le tradizioni a tavola. Così, dal paradosso dell'agricoltura e del cibo industriali alla consapevolezza alimentare, ogni pagina affronta temi urgenti che non possono più essere appannaggio di tecnici del settore, ma terreno di riflessione per ogni lettore. Un libro per chiunque voglia cominciare ad operare scelte virtuose, avendone inteso il peso e l'importanza.
12,00

Gianni Toti o della poetronica

 

editore: Ets

pagine: 224

Il libro ripercorre l'itinerario artistico di Gianni Toti, protagonista della videoarte internazionale, scrittore, giornalista
24,00

«Lui non dette l'ordine...» Il caso Sofri e la memoria

di Giovanni Parlato

editore: Ets

pagine: 207

Un libro che ruota intorno al dubbio. Se credere all'innocenza dichiarata di tre persone accusate di omicidio o alla sentenza finale che li condanna. Sono tante le contraddizioni di Leonardo Marino che si autoaccusa e accusa dell'assassino del commissario Calabresi tre suoi vecchi compagni di Lotta Continua: Adriano Sofri, Ovidio Bompressi e Giorgio Pietrostefani. La nuova pagina che si apre con il libro di Giovanni Parlato è come un viaggio nella memoria, sul confronto del primo Leonardo Marino con l'ultimo incontrato a Bocca di Magra. "Lui non dette l'ordine..." è il titolo di questo libro e quel lui è Adriano Sofri. La frase è di Marino che al giornalista Parlato ha detto "lui non dette l'ordine, ma era d'accordo". Una frase che fa riflettere sulla responsabilità di Adriano Sofri, più morale che personale. L'ex leader, in passato, ha già fatto i conti sul peso che ebbe la campagna di Lotta Continua contro il commissario Calabresi dopo la morte dell'anarchico Pinelli. Il dubbio che creano le parole di Marino sono sulla responsabilità personale e, quindi, penale di Sofri perché "lui non dette l'ordine..." (Sofri è stato condannato come mandante). Giovanni Parlato ha seguito il caso Sofri a Pisa e questo libro raccoglie i suoi articoli e le sue riflessioni. Il piano giornalistico si trasforma in saggio per poi, infine, raccontare in forma narrativa l'incontro con Marino. Postfazione di Sandra Bonsanti.
15,00

Travolto dal riflusso. L'Italia nella vita e negli articoli del giornalista Carlo Rivolta

editore: Ets

pagine: 140

Essere giornalisti obiettivi non è facile. Essere cronisti appassionati, nell'Italia degli anni '70, lo è ancora meno. Carlo Rivolta, firma di punta de "La Repubblica", si fa coinvolgere totalmente dalle storie che racconta: dalla contestazione giovanile al terremoto in Irpinia, dal terrorismo al dramma di Vermicino. La sua capacità di immedesimazione non gli impedisce di descrivere fedelmente i fatti, senza manipolarli per adattarli alle proprie opinioni. Politicamente vicino alla sinistra extraparlamentare, Carlo viene attaccato sia dall'ala violenta del movimento studentesco, che gli dà del "borghese", sia dai più moderati de "La Repubblica", che lo considerano un estremista. A dare fastidio è la sua autonomia, la sua lontananza dalle stanze del potere, di qualunque colore esso sia. Apparentemente destinato a una brillante carriera, Rivolta finisce per restare isolato, travolto anche da quel declino della partecipazione politica a cui si darà il nome di "riflusso". Deluso dall'ascesa dell'individualismo, morirà a soli 32 anni, ucciso dall'eroina come tanti ragazzi della sua generazione. Il suo modo di lavorare e la sua vicenda personale, ricostruiti attraverso articoli e interviste ai protagonisti dell'epoca, ci aiutano a capire come è cambiata l'Italia. Il suo metodo giornalistico, indipendente e "coinvolto", ha ancora molto da insegnare ai reporter di oggi.
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.