Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il mulino: Discorsi parlamentari

Discorsi parlamentari

di Carlo Levi

editore: Il mulino

pagine: 282

Il volume raccoglie i discorsi pronunciati in Senato da Carlo Levi tra il 1963 ed il 1970, introdotti da un saggio di Mario lsnenghi ed arricchiti da un ampio corredo di note. Senatore della Sinistra lndipendente, Levi intervenne su tutte le più importanti questioni politiche dell'epoca: il varo dei primi governi di centro-sinistra, i problemi dell'emigrazione e della programmazione economica, la "Primavera di Praga", i rapporti con la Cina, la contestazione studentesca. Di particolare rilievo sono i discorsi relativi al patrimonio culturale italiano, un tema al quale Levi si interessò costantemente, e quelli relativi alle condizioni della Sicilia, che testimoniano della vicinanza intellettuale e dell'amicizia di Levi con Danilo Dolci.
18,00

Discorsi parlamentari

di Giovanni Spadolini

editore: Il mulino

pagine: 360

Il volume presenta una scelta dei discorsi parlamentari pronunciati da Giovanni Spadolini nelle sedute di Assemblea della Camera e del Senato introdotti da un saggio di Cosimo Ceccuti. Il testo è corredato da un Cd-Rom con la totalità dei discorsi parlamentari pronunciati dall'autore nelle sedute della Camera e del Senato e una selezione di interventi pronunciati in Commissione. Attraverso le iniziative e l'operato parlamentare si delinea così la figura di uno dei massimi statisti italiani ed emerge lo stile caratterizzato dalla tolleranza e dalla ragione elevate a metodo di azione politica.
32,00

Discorsi parlamentari

di Vittorio Emanuele Orlando

editore: Il mulino

pagine: 1056

Il volume raccoglie i discorsi parlamentari pronunciati da Vittorio Emanuele Orlando nelle sedute di assemblea di Camera e Sen
48,00

Discorsi parlamentari

di Gianfranco Miglio

editore: Il mulino

pagine: 310

Il volume raccoglie gli interventi di Gianfranco Miglio, in Senato e in occasione delle rare sedute comuni dei due rami del Parlamento, nonché i discorsi pronunciati quale referente del comitato "forma di governo" all'interno della Commissione riforme istituzionali che ha operato fra il 1992 e il 1993, sotto la presidenza dell'on. Ciriaco de Mita e, dopo le sue dimissioni, dell'on. Nilde Iotti. Politologo e costituzionalista di respiro internazionale, studioso di Max Weber e artefice della riscoperta del pensiero giuridico di Carl Schmitt, al termine della carriera universitaria Miglio ha inteso offrire un contributo di riflessione, di progettualità e anche d'iniziativa politica nella direzione delle riforme costituzionali che, da diversi anni, sono al vertice dell'agenda politica. Emerge da queste pagine, oltre alle qualità oratorie e alla profondità dell'analisi, il gusto della provocazione e del sarcasmo, che rende la lettura di questi discorsi, testimonianza di una riflessione teorica particolarmente originale nel contesto politico italiano.
25,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.