Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il saggiatore: La cultura

Sulla natura

Per pensare l'ecologia

di Moscovici Serge

editore: Il saggiatore

pagine: 252

Se qualcuno crede che il pensiero ecologista sia l'anacronistico relitto di una cultura alternativa "di nicchia", è completame
20,00

Critica della ragione economica

editore: Il saggiatore

pagine: 287

Il volume affronta la questione della razionalità umana da un punto di vista interdisciplinare
29,00

Nuovi orizzonti nello studio del linguaggio e della mente

Linguistica, epistemologia e filosofia della scienza

di Chomsky Noam

editore: Il saggiatore

pagine: 347

Con una serie di analisi linguistiche fantasiose e apparentemente semplici, Chomsky dimostra che non esiste una nozione di "li
22,00

Alpinia barocca. Paesaggio, arte, culture

di Alberto Predieri

editore: Il saggiatore

pagine: 414

L'autore, grande giurista, studioso appassionato di arte e architettura, presenta questo suo libro come un quaderno di "curiosità, ricordi, appunti per cercare di capire le differenze, ma anche quel che c'è di comune nei campanili e negli altari, nelle cappelle e nelle case d'epoca barocca nella regione alpina: in Italia e nei territori confinanti, dalla Savoia alla Baviera. Quelle semplici annotazioni si sono trasformate in una grandiosa ricerca che nell'Alpinia ha il suo luogo di riferimento: vero e proprio laboratorio da cui il barocco si diffonde e si alimenta di nuove forme, in un interscambio culturale dominato dal rapporto fra natura e cultura, in perfetto equilibrio fra contemplazione e coinvolgimento, realtà e artificio.
40,00

Nascita dell'Europa

Storia dell'età medievale

di Lopez Roberto S.

editore: Il saggiatore

La nascita di una coscienza europea distingue il Medioevo da ogni altra epoca
22,00

L'invenzione del quadro. Arte, artefici e artifici nella pittura europea

di Victor I. Stoichita

editore: Il saggiatore

pagine: 374

Nella nostra abitudine culturale e percettiva, la pittura è l'arte visiva per eccellenza e il quadro, il supporto di legno o di tela, è il suo ovvio "veicolo". Nella realtà storica, il quadro è un'acquisizione recente. Esso nasce infatti insieme a una differente idea di fruizione artistica, come contemplazione "estetica" e "ornamentale" dell'arte, priva delle connotazioni religiose e celebrative alle quali la pittura aveva fino ad allora risposto. Uno studio sull'evoluzione del quadro nella storia dell'arte europea dal 1522, anno della rivolta iconoclasta di Wittenberg, al 1675 quando il fiammingo Gijsbrechts rappresentò il rovescio di un quadro: dalla morte dell'immagine antica a un'indagine sullo statuto del quadro in quanto oggetto figurativo.
20,00

Dalle sacre reliquie all'arte moderna

Venezia, Chicago dal XIII al XX secolo

di Pomian Krzysztof

editore: Il saggiatore

pagine: 383

Le prime collezioni artistiche di cui si ha notizia erano i tesori dei templi o dei palazzi reali
30,00

Disobbedienza e democrazia. Lo spirito della ribellione

di Howard Zinn

editore: Il saggiatore

pagine: 412

L'opera è suddivisa in quattro sezioni tematiche: "razza", "classe", "legge", "mezzi e fini", e mette a nudo alcuni degli aspetti e dei temi più scabrosi della vita sociale statunitense ripercorrendo anche episodi drammatici o svolte cruciali della storia degli Usa. Zinn discute del razzismo e del movimento per i diritti civili, di come nasce la coscienza di classe, della disobbedienza civile e del ruolo della punizione nella società, della differenza tra legge e giustizia, di anarchismo, violenza e natura umana, di che cosa sia lo "spirito di ribellione" e di moltissimi altri temi, tracciando un quadro delle spinte ideali che hanno segnato la storia dell'ultimo secolo.
19,80

I professori di Hitler. Il ruolo dell'Università nei crimini contro gli ebrei

di Max Weinreich

editore: Il saggiatore

pagine: 379

Nel 1946, mentre il processo di Norimberga è ancora in corso, una mole impressionante di documenti sull'Olocausto si riversa negli archivi dell'Yivo, l'istituto di studi ebraici che dal '39 ha sede a New York. Max Weinreich, cofondatore dell'istituto e direttore delle ricerche, leggendo quelle carte trova conferma di un progetto di morte che il mondo non ha ancora compreso in tutta la sua portata, e della complicità degli accademici tedeschi nell'architettarlo. Weinreich lascia parlare i documenti originali, riporta gli interventi dei "professori" sulla stampa specializzata e i discorsi pronunciati durante i convegni, ricostruisce la storia degli istituti creati per risolvere il "problema ebraico.
19,50

L'anima romantica e il sogno. Saggio sul Romanticismo tedesco e la poesia francese

di Albert Béguin

editore: Il saggiatore

pagine: 557

Trovando nel sogno un motivo che accomuna il primo Ottocento tedesco e la poesia simbolista francese, Albert Béguin si interroga sul ruolo dell'immaginario onirico nel Romanticismo. Da qui parte la sua indagine che assume poi dimensioni ben più ampie e diventa un viaggio nella poesia, nell'immaginario, nella filosofia di una stagione tra le più creative del nostro passato. Il suo è un percorso soggettivo, che si sviluppa per analogie e accostamenti: gli aspetti notturni della vita, il mito dell'inconscio, gli stati di estasi del poeta, la natura vengono colti nell'opera di Goethe, Holderlin, Novalis, Jean Paul, Rimbaud, Proust e dei surrealisti francesi.
20,00

Breve storia dell'ombra. Dalle origini della pittura alla Pop Art

di Victor I. Stoichita

editore: Il saggiatore

pagine: 255

Secondo gli autori classici la pittura nacque quando per la prima volta un uomo tracciò un'immagine seguendo il profilo di un'ombra. Da quel giorno il concetto di ombra ha accompagnato il percorso dell'arte occidentale fino a oggi. Dapprima strumento per riprodurre fedelmente la realtà e dare il senso della profondità e della luce nei dipinti, l'ombra ha poi acquisito una valenza simbolica sempre maggiore fino a diventare la base su cui alcuni artisti hanno costruito la loro opera. In questo libro l'autore ne ripercorre la storia e i diversi modi di rappresentarla all'interno delle correnti artistiche, dall'età classica ai giorni nostri.
20,00

Otto piccoli porcellini. Riflessioni di storia naturale

di Stephen Jay Gould

editore: Il saggiatore

pagine: 560

In questo saggio sull'evoluzione Gould coglie l'occasione per trattare, per la prima volta in modo diretto, il problema del deterioramento ambientale prodotto dall'uomo, per studiare alcune curiosità dell'anatomia dei vertebrati che forniscono indizi preziosi sui meccanismi evolutivi, per combattere la visione semplicistica della selezione naturale concepita come un meccanismo che opera con efficacia e semplicità per il meglio, mettendoci anche in guardia contro i trabocchetti ideologici del determinismo biologico e della sociobiologia applicata in modo rigoroso.
20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.