Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Gigliola Fragnito

Rinascimento perduto. La letteratura italiana sotto gli occhi dei censori (secoli XV-XVII)

di Gigliola Fragnito

editore: Il mulino

pagine: 325

Anche se gli indici romani dei libri proibiti del Cinquecento registrano un numero esiguo di autori e di opere letterarie, gli
26,00

Storia di Clelia Farnese. Amori, potere, violenza nella Roma della Controriforma

di Gigliola Fragnito

editore: Il mulino

pagine: 329

Figlia naturale del cardinale Alessandro Farnese, Clelia (1557-1613) sposa nel 1571 Giovan Giorgio Cesarini, gonfaloniere del Popolo romano. Sullo sfondo di una Roma festaiola quanto violenta, cinica e spregiudicata, la bellissima Clelia si muove tra un marito che la tradisce e un padre deciso a servirsi di lei per le sue aspirazioni alla tiara. Riuscirà a piegare questa figlia caparbia e indomita solo facendola sequestrare e rinchiudere nella Rocca di Ronciglione. Costretta a sposare in seconde nozze il marchese di Sassuolo, nel 1587 Clelia verrà "esiliata" nel feudo padano, da dove farà ritorno a Roma solo dopo l'assassinio del marito (1599). La storia di una donna ribelle e affascinante, un eloquente ritratto della corte papale e dell'aristocrazia romana negli anni della Controriforma.
14,00

La Bibbia al rogo. La censura ecclesiastica e i volgarizzamenti della Scrittura (1471-1605)

di Gigliola Fragnito

editore: Il mulino

pagine: 345

Quello qui affrontato è un tema di enorme rilevanza nella storia della Chiesa e in generale dell'Italia moderna. Il saggio disegna infatti la parabola che ha portato la Chiesa della controriforma a proibire la lettura personale delle sacre scritture, un atto che ha molto influito sulla spiritualità cattolica, e contribuito ad approfondire la divisione fra Europa cattolica e protestante, facendo sì che tuttora gli italiani non leggano la Bibbia. L'autrice studia l'atteggiamento della Chiesa italiana rispetto alle traduzioni della Bibbia fra il 1471 (anno della prima edizione in volgare) e la definitiva condanna ai primi del Seicento. Nel corso del Cinquecento, di pari passo con la minaccia luterana, crescono le riserve sull'uso democratico della scrittura, che giungono alla proibizione con gli indici promulgati tra il 1559 e il 1596.
14,00

Cinquecento italiano. Religione, cultura e potere dal Rinascimento alla Controriforma

di Gigliola Fragnito

editore: Il mulino

pagine: 453

Il tormentato passaggio dal Rinascimento alla Controriforma avrebbe condizionato, oltre alla vita degli individui, anche gli assetti politici, la società e la cultura della penisola, contribuendo nel lungo periodo a costruire, nel bene e nel male, la nostra fisionomia identitaria. Le trasformazioni epocali del Cinquecento italiano sono il filo conduttore delle indagini storiche di Gigliola Fragnito, che il volume ricapitola mettendone in risalto al tempo stesso la ricchezza e la lunga coerenza. Organizzato secondo i temi forti delle istituzioni ecclesiastiche, delle corti cardinalizie romane, del dissenso religioso, del rapporto fra i letterati e la Chiesa e da ultimo della censura, "Cinquecento italiano" offre così, in un percorso fra religione, cultura e potere, un'illuminante e originale lettura di quell'evoluzione del cattolicesimo romano e della sua presa sulla società che impronta di sé l'ingresso dell'Italia nell'età moderna.
32,00

Proibito capire. La Chiesa e il volgare nella prima età moderna

di Gigliola Fragnito

editore: Il mulino

pagine: 325

Facendo seguito al libro "Bibbia al rogo", il libro di Gigliola Fragnito docente di Storia moderna nella facoltà di lettere e filosofia dell'Università di Parma - indaga la politica messa in atto dalla Chiesa della Controriforma contro l'uso religioso della lingua volgare. L'imposizione del latino, incomprensibile ai più, accompagnata dall'eliminazione di testi che dal tardo medioevo nutrivano la pietà degli uomini e donne di ogni ceto, finì con l'allontanare gli italiani da un'esperienza consapevole di fede e da un approccio individuale alla conoscenza di Dio, con conseguenza ancora da valutare sul processo di alfabetizzazione.
24,00

La Bibbia al rogo

La censura ecclesiastica e i volgarizzamenti della Scrittura (1471-1605)

di Fragnito Gigliola

editore: Il mulino

pagine: 352

Il libro affronta un problema importante nel complesso nella storia dell'Italia moderna
24,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.