Il tuo browser non supporta JavaScript!

I BAMBINI E LA FILOSOFIA

I BAMBINI E LA FILOSOFIA I BAMBINI E LA FILOSOFIA
E’ possibile insegnare la filosofia ai bambini e, soprattutto, perché è necessario farlo?
E’ possibile spiegare ai più piccoli una materia così complessa? Sembrerebbe una sfida ardua ma, se affrontata con semplicità e leggerezza, i temi più difficili possono diventare argomento di scambio e crescita. In fondo, sono proprio i più giovani ad essere i migliori interlocutori, perché sono curiosi, sono privi di sovrastrutture, e così capaci di meravigliarsi che domandarsi i perché di ogni cosa è quello che vien loro più spontaneo.
E allora ecco che il mondo editoriale, negli ultimi anni in particolare, si è mosso in questa direzione creando strumenti utili a supporto dei professionisti del settore, ci riferiamo agli educatori, gli insegnanti, i genitori , e non da ultimo, proprio dei bambini stessi.
I volumi che vi presentiamo hanno in comune, anche se ciascuno in modo diverso, il proposito di suggerire come via possibile quella del gioco o del laboratorio. L’esperienza e la condivisione di situazioni generano nei bambini spunti di riflessione.


Ed è attraverso la cura della loro immaginazione e intuizione che si allenano alla libertà d’espressione e progettazione, in qualunque ambito e campo del fare e del sapere. Nell’osservazione e descrizione di un’esperienza condivisa, imparano a prendere confidenza col proprio punto di vista e iniziano a giocare mentalmente con concetti estremamente profondi. Rendendoli più partecipi e consapevoli, i bambini saranno portati ad essere più aperti e capaci ad osservarsi e raccontarsi, oltre che più capaci a relazionarsi con gli altri in un confronto maggiormente costruttivo ed empatico. E’ attraverso il gioco che progettano nella collaborazione e nel confronto azioni di responsabilità.

Ne propone una puntuale e interessante testimonianza Frederic Lenoir, filosofo e autore best-seller, che con centinaia di bambini di tutto il mondo ha affrontato laboratori in cui temi come l'amore, il rispetto, la felicità, il senso della vita e le emozioni, sono stati oggetti di riflessione e dialogo. Concetti  poi ripresi e proposti in un più ampio approfondimento nelle venti schede a corredo del volume.

    
 

A partire dal principio di non contraddizione Umberto Galimberti ci spiega invece come dalla formazione delle mappe cognitive, attraverso le pulsioni, le emozioni e poi l’educazione ai sentimenti, i bambini, nell’esercizio del pensiero, possano costruire un vero dialogo filosofico. Esponendo e mettendo a confronto le opinioni diverse, o addirittura opposte, il dialogo porta, in un clima amicale e non competitivo, alla verità. Imparare una modalità d’ascolto dell’altro che possa arricchire la propria esperienza e magari il proprio sapere rimuove quei pregiudizi che ostacolano una corretta formulazione di un proprio giudizio. L’addestramento alla filosofia, così scrive, significa insegnar loro a praticare questo esercizio, che è poi la condizione essenziale per una convivenza pacifica e non conflittuale.

Differente quindi l’approccio alla filosofia nei testi rivolti esclusivamente ai ragazzi. Racconti e storie tratti dalle culture di ogni tempo o che espongono le idee dei grandi pensatori vengono scelti come veicolo di riflessione e stimolo a sperimentare il confronto e l’autonomia di pensiero.

     

Interessante inoltre la proposta di Oscar Brenifier che propone nei suoi albi, illustrati da Jacques Despré, importanti temi di riflessione, partendo dalle grandi domande della vita (ecco il concetto di amore, di Dio, del senso della vita e dei grandi contrari filosofici). Ponendo l’accento sulle diverse sfumature con cui gli stessi possono essere considerati , in modo semplice e diretto, Brenifier offre un’ originale occasione di confronto capace di generare un diverso modo di pensare.
 


         

                                                                
 

Giochi filosofici. Sfide all'ultimo pensiero per bambini coraggiosi

di Luca Mori

editore: Erickson

pagine: 170

Partendo da interrogativi come questi, Giochi filosofici accompagna i bambini dagli 8 ai 10 anni a riflettere su diverse temat

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.