Il tuo browser non supporta JavaScript!

SE CI SONO PIU' DI TRE ACCORDI, E' JAZZ

SE CI SONO PIU' DI TRE ACCORDI, E' JAZZ SE CI SONO PIU' DI TRE ACCORDI, E' JAZZ





















Parliamo di musica quando ci riferiamo a quell'insieme di suoni organizzati nel tempo che ci fanno battere i piedi a ritmo, ma anche quando vogliamo trattare di rabbia, dolore, gioia, tristezza… Fai musica quando canti, quando fischi, quando suoni uno strumento o quando scrivi su carta e sul pentagramma.

Cantautore,compositore, polistrumentista e pittore italiano Pianista di formazione jazz, è considerato uno dei più innovativi cantautori italiani.  Durante la metà degli anni cinquanta impara a suonare il trombone, poi il vibrafono fino a scoprire la passione per lo swing d'oltreoceano. Il fascino per il jazz si manifesta tanto da convincere il giovane Conte a partecipare alla quarta edizione del “Quiz Internazionale di Jazz”, a Oslo, classificandosi al terzo posto. All'inizio degli anni sessanta fonda un nuovo gruppo, il Paul Conte Quartet che gli darà l'opportunità di affacciarsi sul mercato discografico,  Nella sua sessantennale carriera è stato autore di successi con i quali è riuscito a trascinare tutti noi, anche solo per un attimo, in una nuova dimensione, in un luogo dell’anima in cui non pensavamo di poter dimorare.

Quando era adolescente inseriva continuamente nel jukebox monetine per sentire Four Strong Winds di Ian Tyson. Nel 1965 Young iniziò la sua carriera di musicista professionista formando il gruppo The Squires.  Artista solitario sensibile e tormentato, capace di passare con disinvoltura dalla quiete della ballata acustica pop alla cavalcata rock. Tratti inconfondibili del suo stile sono la voce acuta e nasale, la chitarra elettrica dalla sonorità graffiante, i testi introspettivi degli esordi ai tormenti d’amore, alla sensibilità ecologica e ambientale alle ballate pacifiste. Più di cinquanta album dal primo esordio del 1968 in Colorado, con uno stile lineare e accessibile a tutti, dalla ricerca delle sfumature poetiche, alle connessioni letterarie e alle deviazioni sonore quali country, western, rock’ n roll, blues, jazz, tutti stili e creazioni che hanno riconosciuto Young tra i più grandi songwriter del pianeta.

La musica è un'idea, mai un fatto. È straniera nel nostro mondo, una temibile intrusa. Eppure ne facciamo materia di studio e trattazione, illusi di possederla quando è lei a possedere noi, inevitabilmente. Il libro raccoglie gli scritti musicali che Alberto Savinio – nome d’arte di Andrea de Chirico – compose fra gli anni Venti e il secondo dopoguerra. È un libro che si può consultare con incursioni brevi o discontinue e non necessariamente leggere "tutto d'un fiato". Come parlarne, allora? “Da artisti!”, è la risposta che emerge dai racconti di Savinio dell’intensa vita musicale della prima metà del Novecento. Secondo l’autore la critica non può limitarsi a dare giudizi ma ha un compito più alto: inventare! Così, nelle vesti di critico musicale, Savinio non accantona i mezzi maturati come pittore, poeta, drammaturgo e musicista, anzi li orchestra in modo raffinato, mescolando parole a immagini e suoni, mentre fantasia, ironia e gli improvvisi sconfinamenti in apparenza «fuori tema» trasformano la cronaca in riflessione generale su temi sociali e culturali.

Dall’udito, assunto come strumento di conoscenza, alla musica, arte dell’immateriale che passa dalla fisicità del suono: «Il mondo nell’orecchio». Ci voleva un esperto dall’inesauribile curiosità come Ramón Andrés, musicologo sì, ma allo stesso tempo filosofo e filologo per ricostruire la storia e le caratteristiche delle musiche dell’antichità, per raccogliere teorie, leggende e miti, citazioni e racconti da tutto il mondo in un libro fascinoso e travolgente. La musica, secondo i greci, è la tecnica combinatoria dei suoni che permette di costruire uno spazio adatto alle necessità spirituali e fisiche dell’uomo, l’itinerario tra suono e vibrazione, proporzione e spazio, intelligenza e danza, un viaggio assolutamente necessario secondo Andrés.

Sergio Militello musicista, compositore, direttore di coro, organista congiuntamente ad altri numerosi incarichi, tra i quali anche la docenza.

Scrivere o parlare di musica è un’operazione impropria, poiché la musica parla da sé, e quest’affermazione è certamente vera e riferibile a tutta la grande musica sorta in numerosi secoli di storia. (…) L’augurio è che il lettore possa fare esperienza di quel percorso di vita, singolare e fecondo, che tanti musici, pensatori e santi hanno compiuto con determinazione, trovando conferma dell’efficacia spirituale della trasmissione del sentire religioso attraverso l’esercizio sapiente dell’arte musicale”.

L’autore cerca di non separare l’aspetto emozionale (il sentire artistico) dall’aspetto spirituale (il sentire religioso) e offre la possibilità di un percorso che risulterà avvincente nella misura in cui ci si metterà in ascolto in prima persona, nella verifica delle personali ripercussioni emotive e, dunque, spirituali dell’arte musicale.

Capolavoro letterario è uno dei libri piu venduti nel nuovo Millennio. Il sentiero spirituale è il diario di questo nuovo viaggio intrapreso da Gregory David Roberts alla ricerca di una connessione con l’essenza universale della vita, e contiene gli appunti, le sensazioni, le esperienze, le visioni, i pensieri che si intrecciano in uno schema che cerca di legare con logica scientifica tutti i dettagli, le coincidenze, gli eventi e i principi fisici alla base della ricerca spirituale. Sullo sfondo, la vita quotidiana dell’autore: la famiglia, la produzione artistica, i quadri appesi alle pareti di casa, le playlist e il graduale cambiamento nel modo di affrontare le difficoltà via via che la meditazione gli infonde serenità e rinnovato coraggio.

«Non si può cambiare la storia, ma nella Realtà Spirituale non c’è differenza tra quelli che ci appaiono come momenti nel flusso costante del tempo: ogni istante è un nuovo inizio, in ogni istante c’è la potenzialità che una Intenzione di Dare determini un Risultato del Dare, o viceversa.»

Una dimensione ricca di vibrazioni in grado di arrivare al cuore di tutti, grazie alla sua molteplicità di utilizzi e ai diversi generi musicali esistenti.

Basta una serie di note, tutto il resto è improvvisazione!

 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.