Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Alle cose stesse. Monologhi sulle forme del corpo e dello spazio

Alle cose stesse. Monologhi sulle forme del corpo e dello spazio
Titolo Alle cose stesse. Monologhi sulle forme del corpo e dello spazio
Autore
Argomento Scienze Umane Psicologia
Collana Clinica Ed Esistenza
Editore Quodlibet
Formato
libro Libro
Pagine 116
Pubblicazione 2024
ISBN 9788822922090
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
16,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Che cosa si prova ad essere una voce disincarnata, un corpo abolito in uno spazio che collassa? A passare la vita in un pigiama-armatura per fronteggiare l'invasione dello sporco che attacca da ogni parte, dall'esterno ma anche dall'interno? A sentirsi una vibrazione evanescente estenuante congenita cronica, alla quale solo lo sguardo di un amante può dare consistenza e coerenza? Ad essere attratti e sopraffatti dal vuoto dei penetralia, le porte sacre attraverso cui si crede di accedere all'informe, eterno nascondimento della divinità nascosta? O una nuda presenza ripiegata su se stessa, lucida e insonne, che nella notte veglia su un brusio, un pulviscolo sonoro testimone di un eccesso? O una persona dalla sintassi stravolta, tormentata dal dubbio che il proprio intérieur - la carne - non sia abbastanza donna, e l'extérieur - il corpo visibile - non rispecchi abbastanza il proprio desiderio di femminilità? Cosa si prova ad essere una nuvola, dover abitare un corpo dai bordi fluttuanti, incessante metamorfosi, perenne sospensione di cui non si riesce a vedere la bellezza?
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.