Aliberti Castelvecchi

Tutto quello che la nonna avrebbe dovuto dirti (e non ti ha detto)

Tutto quello che la nonna avrebbe dovuto dirti (e non ti ha detto)

di Chiara Di Maggio

editore: Aliberti Castelvecchi

pagine: 167

Come eliminare le macchie di ruggine? Come curare un raffreddore ostinato? E per avere i denti più bianchi, che cosa si dovrà mai fare? In amore vince chi fugge? Be', per ognuno di questi problemi esiste una risposta, una perla di saggezza, vecchia come il mondo e di sicura efficacia: il consiglio della nonna. Dalla soluzione a questioni domestiche fino alla giusta filosofia per affrontare l'esistenza, questo libro affronta i dilemmi che la maggior parte delle persone si pone spesso senza trovare risposta. Attraverso l'esperienza dell'autrice, che ripercorre tutti gli insegnamenti che sua nonna le ha dato, scopriamo quante e quali siano le risorse di una dolcissima e saggia donna che è il punto di riferimento di una intera famiglia.
12,00
L'impresa vista dai perdenti

L'impresa vista dai perdenti

di Pier Luigi Celli

editore: Aliberti Castelvecchi

pagine: 76

"Perché mai cadere sul quasi niente, che è poi quello che regge il tutto?" disse il capo del personale all'aspirante giovane m
10,00
Il Trota ha detto. Le battute più esilaranti sul Trota

Il Trota ha detto. Le battute più esilaranti sul Trota

di Claudio Giagnoni

editore: Aliberti Castelvecchi

pagine: 109

Un tormentone che ha spopolato nei quotidiani, nel web e nei bar, che ha sostituito le barzellette su Francesco Totti e quelle sui carabinieri. "Il Trota ha detto" è una comunità facebook che conta ogni giorno centinaia di nuovi iscritti e che ogni ora sforna decine di battute sul figlio del leader della Lega Nord, attualmente consigliere regionale della Lombardia. Una comunità che nasce da un malcontento diffuso specialmente tra i giovani e che catalizza il malumore di una generazione dalla precarietà assoluta e quindi nemica dei figli di papà. Una comune voglia di protestare contro un sistema-paese dove meritocrazia fa rima con utopia e che non richiede (e non vuole) alcun lancio di estintori, ma che fa della satira e dell'umorismo la sua arma vincente. E così da questo laboratorio di idee, formato da decine di migliaia di persone, sono nate le perle di saggezza che Claudio Giagnoni, ideatore della community "Il Trota ha detto", ha voluto raccogliere in questo libro. Una battuta dopo l'altra, scoprirete che la fantasia non ha limiti...
9,50
Gheddafi. Ascesa e caduta di un oppositore globale

Gheddafi. Ascesa e caduta di un oppositore globale

di Pierluca Pucci Poppi

editore: Aliberti Castelvecchi

pagine: 315

La Libia è uno Stato improvvisato, inventato dalle potenze coloniali e governato per gli ultimi quarant'anni da un personaggio singolare: Muammar Gheddafi. Il Colonnello, grazie alla rendita petrolifera e alla sua sconfinata volontà di potenza, ne ha fatto uno "Stato pirata", senza precedenti nella storia del dopoguerra. Fra esperimenti rivoluzionari, sostegno a ogni movimento terroristico esistente sul pianeta e interventi armati in Africa, Gheddafi è riuscito a farsi odiare da tutti: europei, americani, arabi, africani e, soprattutto, libici. Nel marzo del 2011 la Libia viene bombardata con l'assenso del mondo intero, e il regime cade a fine agosto dopo un'inaspettata resistenza di sei mesi. Perché? Questo libro racconta attraverso documenti inediti in Italia e spietata ironia le politiche gheddafiane in Libia e all'estero, le complicità internazionali (in primis quelle nostrane), il gioco delle grandi potenze, la fine del regime. È la storia di un leader incredibile, della sua ascesa e della sua caduta.
17,00
Comandare con gentilezza. Perché i leader buoni sono buoni leader

Comandare con gentilezza. Perché i leader buoni sono buoni leader

editore: Aliberti Castelvecchi

pagine: 219

La vecchia concezione di capo spietato e menefreghista, alfiere del "comandare è fottere", sta lasciando il posto a un'immagin
17,00
Sfidanziamoci! Single è meglio a tutte le età

Sfidanziamoci! Single è meglio a tutte le età

editore: Aliberti Castelvecchi

pagine: 91

Il mondo intero è contro i single: gli amici li abbandonano per seguire le fidanzate; tutti intorno a loro cercano ostinatamente di farli accoppiare e di porre fine alla loro condizione di beata libertà; se invitati ai matrimoni devono fare i buffoni; persino i programmi di cucina cospirano ai loro danni (avete mai notato che le ricette sono sempre per quattro persone?). Le ex li tormentano in eterno con strazianti tira e molla che li lasciano ogni volta più distrutti. Ma anche più convinti che essere liberi è meglio. Questo libro chiama i single alla riscossa: finiamola con il mito della coppia, sfidanziamoci!
9,00
Insultiamoli! Il piccolo libro degli insulti alla casta

Insultiamoli! Il piccolo libro degli insulti alla casta

di Carla Ferguson Barberini

editore: Aliberti Castelvecchi

pagine: 90

Stanchi di ascoltare i politici confrontarsi a suon di sterili offese? Stanchi di riceverne continuamente, proprio da coloro che dovrebbero rappresentarci? Stanchi di non poter dire la vostra, anche se la vostra significa una montagna di parolacce? Basta! Questo manualetto, procedendo attraverso un tour dell'orrore nel mondo della volgarità e della bestialità verbale della classe politica italiana, istruisce il cittadino comune su come rivolgersi alla Casta senza peli sulla lingua.
7,90
I capi. L'arte del comando spiegata al popolo

I capi. L'arte del comando spiegata al popolo

editore: Aliberti Castelvecchi

pagine: 153

Vi aspettate il solito libro ottimistico di management e leadership? Lasciate perdere
15,00
Una perfetta coppia di stronzi. Perché la bastardaggine aiuta l'amore

Una perfetta coppia di stronzi. Perché la bastardaggine aiuta l'amore

di Danny Samuelson

editore: Aliberti Castelvecchi

pagine: 138

Se amate qualcuno, dovete ammettere che non è né un dio in terra né un supereroe. Se amate qualcuno, dovete ammettere che come tutti noi poveri diavoli, ha tanti pregi ma tanti difetti. Se amate qualcuno, dovete riconoscere, prima o poi, che è un vero stronzo. Quindi, smettete di censurare quelle parti del "film" che fino ad oggi non avete voluto vedere: un vero rapporto di coppia non è destinato a durare sulle basi dell'altruismo. Il mito dell'altro scompare molto presto, e ci accorgiamo che, per non far scoppiare una guerra, a tenere in vita un amore ci pensano le strategie della guerriglia. Non c'è bisogno di trasformarsi in "odioamanti", come alcuni dei casi umani descritti in questo libro: una sana e ben calibrata distanza dall'avversario è molto meglio della retorica mielosa del volersi bene (e farsi male). Gli stronzi raramente sono single: vanno a multipli di due. Ma questo non è un dramma, anzi, capirete presto che la bastardaggine aiuta l'amore. Anche il vostro.
12,50
Come sposare una donna russa ...e vivere per sempre felici e contenti

Come sposare una donna russa ...e vivere per sempre felici e contenti

di Gianni Bandiera

editore: Aliberti Castelvecchi

pagine: 125

Tutto è cominciato con la caduta del Muro di Berlino: oltre alle macchine Trabant della Germania dell'Est, ai gadget sovietici, alle tonnellate di ottimo caviale belga, hanno varcato i nostri confini anche milioni di donne postcomuniste. Libere, spregiudicate, evolute e capaci di proporsi in maniera assolutamente diretta e laica come compagne, fidanzate e... mogli. L'immaginario maschile occidentale ne viene a dir poco folgorato. Inizia così una rivoluzione cultural-affettiva senza precedenti che ridisegna la fisionomia della coppia tradizionale. In una realtà globalizzata, dove cose e persone sono in perenne movimento, persino l'amore scopre una dimensione transnazionale. Le cronache di tanto in tanto puntano i riflettori su paesi della provincia messi in subbuglio dalle intraprendenti fanciulle. Le italiane dipingono un quadro catastrofico: denunciano una moltitudine di matrimoni infranti e patrimoni sperperati. Eppure chi ha deciso di vivere con una donna dell'ex Unione Sovietica ne magnifica il lato romantico e il sex appeal, qualità che in una società governata dal femminismo - vero o presunto sembrano essere dimenticate. Questa guida, rivolta a "tutti quegli uomini che, dopo l'ennesimo rifiuto si sono rassegnati a un destino da single" è anche la prima storia in presa diretta del fenomeno, cerca di sdrammatizzarlo e, perché no, di mostrare vantaggi e svantaggi derivati da quest'incontro di culture diverse.
12,00
Homo italicus. L'evoluzione della specie «maschio italiano»

Homo italicus. L'evoluzione della specie «maschio italiano»

di Giusi Miccoli

editore: Aliberti Castelvecchi

pagine: 281

Se avessimo una macchina del tempo e tornassimo indietro di soli vent'anni ci ritroveremmo in un periodo in cui uomini e donne avevano relazioni più o meno "normali". Fino agli anni Ottanta gli uomini italiani erano noti per essere "mammoni", "pastasciuttari", pantofolai e abitudinari. Ma l'evoluzione dei costumi, l'indipendenza femminile (vera o presunta) e le mille dinamiche della coppia hanno fatto cambiare non poco la specie "maschio italiano". Spesso incerto, in competizione con la donna per sensibilità e fragilità, o inutilmente rigido anche contro l'evoluzione dei tempi, l'italiano medio sta attraversando una crisi di identità e di cultura. Il libro contiene una nuova ricerca condotta attraverso i media e la società, e inoltre decine di questionari mirati su coppie-tipo. Ma la trattazione ha un tono discorsivo e affabile. Si va dall'"uomo geisha" al "vintage", dal "collezista di fidanzate" al "marito seriale". Un viaggio nell'Italia di oggi (e di domani).
15,00
Fantozzi aveva ragione. Manuale per un management assolutamente catastrofico

Fantozzi aveva ragione. Manuale per un management assolutamente catastrofico

di David De Filippi

editore: Aliberti Castelvecchi

pagine: 123

Una cosa è certa: Paolo Villaggio, creando Fracchia, Fantozzi e altre decine di personaggi, non ha solo realizzato una serie di capolavori della letteratura e del cinema comico, ma involontariamente ha creato una vera e propria antiteoria del management, che può servire come antidoto ai tanti e inutili corsi di leadership, self-help, e felicità posticci e americani. Dal "megadirettore galattico" alla famosa "nuvola" che segue sempre gli impiegati in vacanza, dalla Corazzata Potëmkin alle catastrofiche partite di pallone tra colleghi, il libro prende uno per uno i caposaldi della teoria del maestro e li confronta con le moderne teorie sull'"implementazione", l'"empowerment" e il "team building". Risultato: nonostante la retorica aziendale, Fantozzi aveva ragione. Basta pensare ai recenti disastri economici compiuti da "megadirettori naturali" con "poltrona in pelle umana", che giustamente, secondo Fantozzi, sul biglietto da visita dovrebbero avere scritto: "Gran Cavalier Lup Mannar"...
12,00