Il tuo browser non supporta JavaScript!

Editrice il sirente

Il ragazzo di Aleppo che ha dipinto la guerra

di Sumia Sukkar

editore: Editrice il sirente

pagine: 275

"Il ragazzo di Aleppo che ha dipinto la guerra" racconta le intime sofferenze di una famiglia nel bel mezzo del conflitto siriano, con un'empatia non comune, ingegno e forza immaginativa. Narrato dal punto di vista di un giovane ragazzo con sindrome di Asperger, il libro prende la forma di un reportage letterario da un luogo imprevedibile e spaventoso.
15,00

L'emergenza della Terza Cultura e la mutazione letale

di Anna Curir

editore: Editrice il sirente

pagine: 175

"In questo libro parlerò delle due culture, umanistica e scientifica, di come si sia creata una frattura tra esse in epoca moderna e di quanto sia ora sentita, soprattutto da parte degli scienziati, ma anche nella comunità degli umanisti, l'esigenza di un suo superamento, Suggerirò che la nascita di una nuova, terza cultura potrà rappresentare uno spazio in cui la dialettica tra le due comunità abbia luogo e sia feconda di sviluppi. Parlerò della speranza che questi sviluppi possano portare ad una nuova società in cui il linguaggio sia il tessuto connettivo di una comunicazione che si ponga problemi di responsabilità, di scopi, e permetta il superamento di una società dominata esclusivamente dall'efficienza della tecnica." Con un lavoro di impianto divulgativo che spazia dalle intuizioni di Dawkins sull'evoluzione darwiniana alle suggestioni di Bion, Mayr e Chomsky sull'intelligenza come strumento di mutazione letale o di autoconservazione, Anna Curir affronta i dilemmi del rapporto tra uomo e macchina, affermando che la scienza deve riconoscere le proprie componenti di sensibilità e la tecnica tornare ad essere uno strumento sottoposto alla responsabilità umana.
15,00

Quando studiavamo in America

di Beppi Chiuppani

editore: Editrice il sirente

pagine: 269

Un amico e collega di dottorato ricostruisce le vicende del protagonista, allontanatosi inspiegabilmente da Chicago, cercando di comprendere le scoperte compiute da quest'ultimo e la natura del legame che li ha uniti. Allo stesso tempo essai, romanzo e memoir, il testo sfrutta la commistione di generi per sottrarsi a ciò che il protagonista dell'opera critica di più: l'eccessiva professionalizzazione del sapere umanistico e la sua deriva conservatrice e produttivistica. Il libro non manca di offrire una nuova, germinale, visione per l'università umanistica del nostro paese.
15,00

Riga magica. Cronache dal Baltico

di Massimiliano Di Pasquale

editore: Editrice il sirente

pagine: 211

Fondata nel 1201 come avamposto cristiano contro le popolazioni pagane, membro della Lega anseatica, seconda capitale del Regno di Svezia poi inglobata nell'Impero russo all'inizio del 18° secolo, Riga è una città dalla storia ricca e secolare, eppure ancora poco conosciuta. Tra ricordi personali, episodi storici e reminiscenze letterarie, l'autore restituisce la magia di una città crocevia tra Russia, Europa Occidentale e Scandinavia che, dopo il declino conosciuto in epoca sovietica, si è contraddistinta per una vivacità culturale senza precedenti. Con uno stile originale ci accompagna attraverso il quartiere di Maskavas, i vicoli della Città Vecchia e i luoghi tragici dell'Ebraismo lettone; ci racconta i capolavori dello Jugendstil baltico, le spiagge bianche di Jurmala - stazione termale frequentata dalla nobiltà europea dell'Ottocento - e gli aneddoti legati a personaggi vissuti nella capitale lettone come Richard Wagner e Giuseppe Tomasi di Lampedusa.
15,00

Se ti chiami Mohamed

di Jérôme Ruiller

editore: Editrice il sirente

pagine: 283

Ispirandosi al giornalismo investigativo, Jérôme racconta di vite precarie, di frequenti umiliazioni, di una complessa tessitura di rapporti che i tanti Mohamed hanno mantenuto con il paese d'origine e con quello d'accoglienza. Racconti autentici, lontani dai cliché, di grande forza emotiva, che abbracciano vari temi, dalla ricerca identitaria all'integrazione, dall'esclusione sociale al razzismo, proponendo dubbi e interrogativi che coinvolgono oggi più che mai ogni cittadino europeo. Un graphic novel, che con semplicità e chiarezza ricostruisce la storia dell'immigrazione maghrebina.
20,00

La danza dello scorpione

di Akram Musallam

editore: Editrice il sirente

pagine: 128

In una sala da ballo sulla costa israeliana il narratore scorge uno scorpione tatuato sul corpo di una giovane donna francese, con la quale trascorre la notte. La ragazza sparirà, sarà invece il piccolo scorpione color indaco a prendere vita e ad ossessionare i suoi sogni ogni notte, nel tenace quanto fallimentare tentativo di arrampicarsi su uno specchio dal quale scivolerà, consumato da un'estenuante e vorticosa danza. Costruito su questa metafora, "La danza dello scorpione" denuncia la situazione palestinese dopo gli accordi di Oslo e il fallimento della seconda Intifada. E lo fa con grande lucidità e amarezza, con quella autoironia che è una delle caratteristiche principali della letteratura palestinese. L'impotenza dello scorpione è anche quella del padre del narratore, che ha perso una gamba - e con essa la sua virilità - non a causa dell'occupazione, ma semplicemente per un chiodo arrugginito. Tuttavia, non potendo accettarne la perdita, egli chiede a suo figlio di grattare la sua gamba amputata.
15,00

Prossimo episodio

di Hubert Aquin

editore: Editrice il sirente

pagine: 168

15,00

Ci vuole poco per fare una università migliore. Guardando oltre la «Riforma Gelmini»

di Zeno Zencovich Vincenzo

editore: Editrice il sirente

pagine: 216

La "riforma Gelmini" dell'Università è fresca di stampa
18,00

L'amore di Narciso e altri racconti. Il libro dell'archetipo dedicato ai genitori e ai ragazzi

di Topi Eneida

editore: Editrice il sirente

pagine: 216

Con sottile eleganza i personaggi del Mito arrivano dal primo giorno dell'Universo e ci raccontano come dal Caos nacque l'Ordi
16,00

Rogers e la Via del Drago divorato dal Sole

di Nàgi Ahmed

editore: Editrice il sirente

pagine: 128

Partendo dall'album "The Wall" dei Pink Floyd, Nàgi ha creato un'opera che si colloca nel reale metropolitano contemporaneo, p
15,00

L'invenzione della morte

di Aquin Hubert

editore: Editrice il sirente

pagine: 180

Tra disperazione e follia, il giornalista René Lallemant ripercorre le tappe della sua relazione con Madeleine Vallin e parall
12,50

Metro

di El Shafee Magdy

editore: Editrice il sirente

pagine: 112

15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.