Il tuo browser non supporta JavaScript!

Ets: Obliqui

La rosa dei venti

di Raffaella Ranise

editore: Ets

pagine: 140

Luca è un ragazzo di tredici anni che vive in Liguria con i suoi genitori, proprietari di un albergo sul mare dal nome "La Ros
13,00

Storia sconosciuta di Évariste Galois matematico e rivoluzionario

editore: Ets

Évariste Galois, vissuto all'inizio dell'Ottocento e morto in un duello poco più che ventenne, è il fondatore dell'algebra mod
10,00

La poetica della pancia. Viaggio gastronomico nell'anatomia letteraria degli scrittori italiani dell'Otto-Novecento

di Costantino Massaro

editore: Ets

pagine: 245

Premesso che lo scrittore che non parla mai di fame, di cibo, di pranzi spesso ispira diffidenza, quasi manchi di qualcosa di
18,00

Le politiche degli insetti. Incontri e scontri con gli insetti sociali

di Stefano Turillazzi

editore: Ets

pagine: 143

Col nome di insetti sociali si indicano insetti come api, vespe, formiche e termiti che formano colonie talvolta tanto grandi
15,00

Amico albero. Ruoli e benefici del verde nelle nostre città (e non solo)

editore: Ets

pagine: 132

Negli ultimi anni è cresciuta notevolmente la percezione degli spazi verdi come il principale mezzo per sostenere una vita san
14,00

Il mio paese adesso sono due. Storie di badanti

editore: Ets

pagine: 155

Venti donne, venti storie
12,00

La scuola rovesciata

di Lorenzo Varaldo

editore: Ets

pagine: 152

"La scuola rovesciata" nasce da una preoccupazione profonda per ciò che sta succedendo - politicamente, pedagogicamente e culturalmente - alla scuola italiana. Il titolo vuole evocare sia le profonde trasformazioni operate da tutte le riforme succedutesi negli anni, sia l'intenzione dell'autore, che "rovescia come un calzino" quei luoghi comuni, idee, teorie e pedagogie che hanno costituito il supporto per queste riforme e che sembrano travolgere il dibattito attorno a questa istituzione. La difesa della scuola è la difesa di un fondamentale "patrimonio dell'umanità": nello stesso tempo, è premessa per il suo sviluppo, per il suo progresso e costituisce il principale baluardo per opporsi a inciviltà e barbarie. Per l'autore difendere davvero la scuola, e quella pubblica in particolare, è impossibile se non si torna alla radice dei suoi valori e dei suoi principi, primo fra tutti quello di istruire, concentrandosi sull'unica domanda che conta: le leggi e le pedagogie di oggi rispondono a quei principi o vanno frontalmente contro di essi, rovesciandoli? È su questa domanda che l'autore costruisce l'argomentazione alla base di questo libro.
14,00

Un altro posto

di Cristina Pacinotti

editore: Ets

pagine: 223

Una storia come ce ne sono tante in questa Italia che si sta mangiando, giorno dopo giorno e indiscriminatamente, il paesaggio; una storia che fa proprie tematiche legate al movimento NoTav. Una lotta tra la voce del bosco e il rumore assordante e prepotente di un cantiere che vuole costruire una "grande opera". Nel mezzo, un piccolo paese della Lunigiana e un ecovillaggio. È da quel luogo e dalle persone che lo abitano che parte il desiderio di reagire e resistere. Un romanzo che dà voce alla Natura e a chi vuole coerentemente, fiduciosamente difenderla, con ogni mezzo necessario, compresa l'ironia.
15,00

Moby Prince novemila giorni senza verità

di Elisabetta Arrighi

editore: Ets

Sono passati venticinque anni da quel tragico 10 aprile 1991. Un quarto di secolo in cerca di verità e giustizia per i 140 morti del traghetto Moby Prince che in quella sera entrò in collisione, appena fuori dal porto di Livorno, con la petroliera Agip Abruzzo che si trovava alla fonda carica di 82mila tonnellate di petrolio. Per le madri, i padri, le sorelle, i fratelli, gli amici delle vittime come sono passati questi 25 anni? Racconti di vite spezzate, di esistenze rimaste cristallizzate nel buio di quella sera di primavera. Novemila giorni dopo parlano i familiari delle vittime e altri protagonisti, testimoni, inquirenti, consulenti, avvocati, politici. Per cercare di dare una risposta ai misteri insoluti della più grave tragedia della marineria italiana in tempo di pace proprio nel momento in cui si dà il via alla commissione d'inchiesta al Senato della Repubblica Italiana.
15,00

La cacca che ci salvò dalla fame. Strane storie e tipi strani

di Luciano Luciani

editore: Ets

pagine: 113

Come fu che lo sterco degli uccelli salvò i popoli europei dalla fame? Perché gli abitanti di aree più o meno vaste del nostro Paese decidono, a un certo punto, di definirsi con un nome diverso da quello che la storia o la geografia hanno loro assegnato? Perché letterati e poeti non amarono le armi da fuoco? È vero che il caffè fa diventare impotenti? Le cavallette si possono mangiare? Da dove viene davvero la Befana? E la maschera di Anonymus, oggi così amata dai giovani di tutto il pianeta, rimanda proprio a un eroe senza macchia né paura? A queste e ad altre domande, l'autore prova a rispondere con un libro divertente, attraverso una full immersion nel caotico fondaco della Storia e delle storie.
12,00

Ritratto di Fenoglio da scrittore

di Casadei Alberto

editore: Ets

pagine: 73

Sin dalle sue prime prove, negli anni Cinquanta del Novecento, Beppe Fenoglio è stato considerato un autore forte e incisivo,
10,00

Andata e (non) ritorno. La letteratura dello sterminio fra storia e narrazione

editore: Ets

pagine: 206

La letteratura dello sterminio mostra impietosamente che per sopravvivere ogni uomo è pronto a superare tutti i confini: conduce inevitabilmente a confrontarsi con temi storici e riflessioni psicosociali che si interrogano sulla presenza del male nell'uomo. Travalicando i canoni della letteratura e della filosofia contemporanee, narra esperienze di sconfinato dolore, insieme singole e comuni a tutti gli autori. I grandi scrittori europei che qui ascoltiamo cercano un modo di esprimere l'oscillazione impazzita fra vita e morte: fame, freddo, istanti senza fine di una macabra danza disperata. Sono voci intrise di carne e sangue di esseri umani ormai ridotti a bestie: dopo il vissuto di un orrore propriamente assurdo, riescono a trasformalo in scrittura, in un ultimo, estremo sacrificio. La letteratura dello sterminio è il corpo vivente delle grandi questioni: quale è la natura dell'uomo? Dove si situano i confini fra bene e male? Cerchiamo risposte e vacillano le nostre certezze.
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.