Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Giuntina: Le perline

Chi come me

di Roy Chen

editore: Giuntina

pagine: 120

Nel reparto giovanile di un centro di salute mentale di Tel Aviv, cinque adolescenti partecipano alle lezioni teatrali di Naam
12,00

Cercatori d'acqua

di Erri De Luca

editore: Giuntina

pagine: 112

L'acqua compare fin da subito nella storia della Creazione: all'inizio del Libro della Genesi Dio si libra su acque misteriose
12,00

Pedagogia e rivoluzione. La «Repubblica dei Ragazzi» di Malachovka (1919-1939)

di Daniela Mantovan

editore: Giuntina

pagine: 96

Le guerre hanno sempre causato vittime, ma, oltre a morti e feriti, un numero altissimo di vittime «invisibili» sono, ancora o
10,00

Il mondo sapeva. La Shoah e il nuovo millennio. Ediz. italiana e francese

di Elie Wiesel

editore: Giuntina

pagine: 76

Nell'ottobre del 1999, nell'aula magna dell'Università di Friburgo, Elie Wiesel pronuncia un discorso incentrato sul rapporto
8,00

Pierre. In ricordo del mio amato cane

di Yoram Kaniuk

editore: Giuntina

pagine: 96

«Ci sono forse uomini, bambini, pesci, uccelli o cactus capaci di capire il dolore che ci afferra quando il cane amato muore?
10,00

Detti e contraddetti del Talmud

di Amedeo Spagnoletto

editore: Giuntina

pagine: 142

Quando i Maestri del Talmud discutono, per convalidare la propria opinione usano logica e conoscenza delle fonti, fanno sfoggio di arguzia e di saggezza senza trascurare umorismo e psicologia. Ma, se tutte queste risorse non bastano per far prevalere il proprio punto di vista in una discussione, potrebbe essere il momento di utilizzare uno sferzante detto popolare, un proverbio o un'espressione stravagante. In questa raccolta, Amedeo Spagnoletto ha pescato nell'immenso universo talmudico alcuni detti e modi di dire particolarmente curiosi che, commentati e contestualizzati, ci danno un assaggio del sistema di pensiero che possiamo scoprire aprendo una pagina di Talmud.
10,00

Oh Dio mio!

di Anat Gov

editore: Giuntina

pagine: 92

La psicologa Ella riceve un misterioso paziente bisognoso di un consulto urgente, il signor D. Dopo pochi minuti di seduta scoprirà che si tratta niente meno che di Dio, un Dio molto umano, e alla ricerca di una cura per una depressione che dura, giorno più giorno meno, da duemila anni. Non è facile trattare un paziente di una tale levatura, per di più senza una madre da incolpare, ma Ella, con coraggio e ironia, saprà trovare la via per sciogliere i nodi che hanno fatto ammalare Dio, un Dio che si è ritratto dalla Storia, abbandonando la sua sublime creazione al libero arbitrio degli uomini. Un testo originale, pervaso nella migliore tradizione yiddish da un umorismo sagace, che diventa, battuta dopo battuta, una vera e propria argomentazione teologica.
10,00

In relazione con Dio. L'insegnamento del Baal Shem Tov

editore: Giuntina

pagine: 644

In relazione con Dio e un vero e proprio breviario mistico
8,50
10,33

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.