Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Le Lettere: LA NUOVA MERIDIANA. S. SAGGI CULT. CONT.

18,00
18,00

«A commentare Dante ci vuole un medievalista»

di Bufacchi Emanuela

editore: Le Lettere

pagine: 398

Negli ultimi vent'anni l'attività critica di Arturo Graf ha conosciuto una nuova fortuna grazie alla riedizione di opere fonda
32,00

Spazio presente. Riscritture dell'Europa dell'Est nella letteratura tedesca contemporanea

di Costagli Simone

editore: Le Lettere

pagine: 304

Questo libro racconta in primo luogo come si è giunti ad una rivalutazione sullo spazio letterario negli ambiti di varie disci
35,00

Lo scrittore come cartografo. Saggio su Marcello Venturi

di Capecchi Giovanni

editore: Le Lettere

pagine: 252

Una monografia dedicata a Marcello Venturi, il volume ripercorre la vita e le opere dello scrittore toscano, dagli esordi sul
19,50

Giovanni Gentile e la filosofia

di Alberto Signorini

editore: Le Lettere

pagine: 174

Considerare Giovanni Gentile come un pensatore legato esclusivamente al neoidealismo italiano, sarebbe sbagliato. È stato molto più di questo. Le sue opere più importanti, quali la Riforma della dialettica hegeliana, il Sommario di logica e la sua Teoria dello spirito come atto puro, rappresentano una vera e propria novità non solo per l'idealismo, ma per tutte le altre filosofie del tempo; questo, oggi, può essere tranquillamente affermato. Quella novità pone in discussione le verità del soggetto epistemico moderno che viene colpito a morte nella sua illusoria identità. Infatti, secondo la sua filosofia della prassi, l'io non è mai uguale a se stesso. In questa nuova prospettiva, l'atto gentiliano nella sua unità è da pensare come un ininterrotto processo di autoformazione del soggetto che ha da confrontarsi con tutto ciò che lo circonda.Gentile dimostra come l'identità del soggetto si costituisca sulla base della sua formazione spirituale, che non è mai data una volta per tutte, ma che si genera e si trasforma indefinitamente in virtù del suo lavoro. Questo introduce senza equivoci alla civiltà del lavoro, nucleo centrale della modernità e della nostra post-modernità.
22,00

Immagine di Tozzi

di Marchi Marco

editore: Le Lettere

24,00

Bezotcovscina o il seduttore sedotto

di Cechov Anton

editore: Le Lettere

pagine: 94

La storia di un seduttore scritta da un giovane Cechov nel 1878 e qui proposta in una nuova versione da Emiliano Panconesi
12,00
20,00

La voce della moda. Vol. 1

di Panicali Anna

editore: Le Lettere

pagine: 144

Chi ha usato per primo il termine "moda"? E quali sono i suoi diversi significati? E ancora: perché romanzieri, ma anche poeti
13,50
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.