Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di A. Castellani

Antropologia culturale. Un'introduzione

di Alessandra Castellani

editore: Donzelli

pagine: 192

Il libro di Alessandra Castellani si presenta come un'introduzione all'antropologia culturale che aiuta a riflettere sul carat
22,00

L'ingranaggio del potere

di Lorenzo Castellani

editore: Liberilibri

pagine: 252

Il principio di competenza ha eroso gli spazi e le responsabilità recati dal principio democratico; la tecnica e la politica s
17,00

Golf Experience. Il manager e la persona: i 7 passi verso una #ConsapevoleEvoluzione

di Castellani Emanuele

editore: Franco Angeli

pagine: 176

Ottenere risultati in linea con i propri obiettivi è il fil-rouge che accompagna questo libro che parla di golf, di efficacia
22,00

Un calcio al razzismo. 20 lezioni contro l'odio

editore: Giuntina

pagine: 102

Il calcio, il gioco più bello del mondo, subisce sempre più l'insidioso veleno del razzismo
10,00

Il professor Z e l'infinito

di Tommaso Castellani

editore: Dedalo

pagine: 136

L'enigmatico professor Z, che si rifiuta di scrivere la radice di 34, accompagna Giulio alla scoperta dei segreti dell'infinit
15,00

Il potere vuoto. Le democrazie liberali e il ventunesimo secolo

di Lorenzo Castellani

editore: Guerini e associati

pagine: 156

Il grande gioco del potere sta cambiando e la democrazia liberale vive una crisi dai due volti. Da un lato l'avanzare del populismo, la fine dei partiti, il leaderismo, l'influenza del potere giudiziario, costituiscono il nuovo codice genetico della sovranità statale. Dall'altro sul tavolo della politica internazionale sono evidentissimi i fallimenti dell'esportazione della democrazia, le ipocrisie della tutela dei diritti umani. Con queste premesse, un viaggio dentro i meccanismi della democrazia liberale non può che essere un viaggio nella crisi dell'Occidente, nello sgretolamento della politica, nella debolezza delle democrazie occidentali di fronte ai grandi cambiamenti imposti dall'avvento della globalizzazione, delle nuove tecnologie, delle sfide geopolitiche. Prefazione di Marco Valerio Lo Prete.
16,00

Esplorare mondi possibili. Itinerari sociocognitivi oltre la scelta razionale

di Marco Castellani

editore: Il mulino

pagine: 276

Il volume analizza, con taglio interdisciplinare, i processi sociocognitivi con cui gli esseri umani costruiscono gli scenari collegati alle proprie scelte future. La tesi proposta è che il concetto di "mondo possibile", definito da alcune proprietà caratterizzanti, possa catturare in modo efficace il significato e la forma sia di rappresentazioni plausibili, sia di configurazioni totalmente inconsuete. Ricorrendo anche alle evidenze emerse dai filoni meno ortodossi della ricerca sperimentale sul decision making, l'indagine traccia un quadro complessivo dei fattori maggiormente rilevanti nel modellamento di queste rappresentazioni rispetto a tre sistemi di riferimento: ambiti di scelta individuale (routinaria e strategica); contesti d'interazione senza comunicazione linguistica (interdipendenza strategica); scenari con comunicazione linguistica (interdipendenza relazionale). Descrivendo i meccanismi chiave in ognuno dei tre mondi, il volume ne esplora le eventuali sovrapposizioni anche tramite esempi empirici, formulando alcune ipotesi interpretative sull'evoluzione dei mondi possibili in relazione ai differenti corsi d'azione.
22,00

SLA, il male oscuro del pallone

di Massimiliano Castellani

editore: Goalbook edizioni

pagine: 200

Come mai il numero dei malati di SLA nel calcio italiano è di 5-6 volte superiore alla media universale? Perché, dati alla mano, si parla di morbo del pallone, scientificamente noto come morbo di Gehrig? Questo libro vuole essere un atto d'accusa verso il mondo del calcio che, sotto le panchine e negli spogliatoi, ha arsenali di farmaci dopanti, e che, in nome del business, non solo ha compromesso generazioni di calciatori passate ma comprometterà anche quelle future, visto che il 56% dei medicinali somministrati ai ragazzi tra i 1 2 e i 1 8 anni sono privi di autorizzazione medica. Storie mai raccontate, alle quali, in queste pagine, vogliamo dare una voce e un volto sperando in una soluzione che ponga fine al silenzio sulla piaga più grave del pallone italiano.
14,00

Storia sociale dei tatuaggi

di Alessandra Castellani

editore: Donzelli

pagine: 156

C'è stato un tempo in cui il tatuaggio non era diffuso né ammesso come una forma di modifica del proprio corpo. Secondo la Genesi, il primo tatuato della storia, più precisamente segnato, è Caino, la cui discendenza sarà maledetta. Tra i caratteri distintivi del tatuaggio c'è proprio quello di essere un marchio deprecabile, spesso associato a prostitute e reietti. Incisione sulla carne poco praticata in Occidente, il tatuaggio compare per la prima volta nel nostro mondo nei diari di James Cook, che usa il termine "tattoo" di ritorno dal suo primo viaggio nei mari del Sud. È a partire dai mirabili resoconti dei viaggiatori del Settecento che si sedimenta una rappresentazione esotica di remote etnie, in cui i tatuaggi svolgono un ruolo fondamentale nel definire l'alterità di popoli sconosciuti. Proprio in virtù del suo alone maledetto, il tatuaggio raggiunge una notevole popolarità con la scena punk a metà degli anni settanta del secolo scorso, quando comincia a essere praticato e interpretato come una forma simbolica di ribellione. In un'epoca caratterizzata da una profonda crisi economica e da un alto tasso di disoccupazione giovanile, infatti, la teatralizzazione punk della precarietà avviene anche attraverso i tatuaggi, autoinflitti, in cui si ribadisce una condizione selvaggia e marginale.
22,00

Specchio, specchio delle mie brame qual è il lavoro migliore del reame?

editore: Franco Angeli

pagine: 142

Come porsi di fronte a un mercato del lavoro con nuove regole, nuovo luoghi e nuovi principi? Come cercare quei talenti che po
20,00

Equilibrio. Storia curiosa di un concetto fisico

di Tommaso Castellani

editore: Dedalo

pagine: 184

Questo libro racconta una storia che tocca tante idee fondamentali della fisica attorno a un tema centrale: l'equilibrio. Si parla di argomenti universali come la freccia del tempo o l'infinito e di concetti fisici antichi e moderni come il caos o l'entropia, giungendo fino a temi di fisica contemporanea. Con uno stile fluido e leggero, ricco di esempi e di esperimenti illuminanti ma senza rinunciare alla correttezza scientifica, l'autore intreccia la dimensione storica con quella concettuale, offrendo a un lettore profano una comprensione non superficiale delle idee più affascinanti della fisica, senza trascurare i legami con le altre scienze, in particolare con la biologia. Al termine della lettura anche i neofiti sapranno cosa sono i princìpi della termodinamica, cos'è un equilibrio instabile, cos'è una rottura spontanea di simmetria, ma soprattutto avranno assaporato l'appassionante storia delle idee e delle persone che hanno dato vita a questi concetti.
15,00

Il corpo non sbaglia

di Castellani Lidia

editore: Salani

pagine: 284

una mattina come tante, ma da oggi niente sarà più come prima
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento