Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di E. Bossi

Le parole del ritorno. I giorni della terapia intensiva attraverso i ricordi dei pazienti

editore: Stampa 2009

pagine: 104

Ci sono libri in cui la prefazione è ridondante: in questo caso, assolutamente no
12,00

Quando il mondo era in ordine

di Isabella Bossi Fedrigotti

editore: Mondadori Electa

pagine: 114

"Quando il mondo era in ordine" si faceva tutto in casa, marmellate e conserve, burro e ricotta. Si seguiva il ritmo della natura con le verdure dell'orto, le mele, le noci e i fichi della campagna, le uova e la carne del pollaio. Quand'era stagione di caccia si andava per boschi, non per il gusto del trofeo, ma perché serviva al fabbisogno alimentare della famiglia. I bambini protagonisti di questo racconto vivono in una grande casa, centro di una prospera attività vinicola, ai piedi delle montagne. Rispetto ai loro compagni di scuola e di giochi - che in quel contesto di campagna sono i figli di contadini, artigiani e bottegai del paese - crescono in un ambiente privilegiato. Eppure la loro famiglia, di nobili origini, coltiva lo stile di vita semplice, austero, di chi aborrisce lo spreco e riconosce l'importanza delle piccole cose. Ed è proprio l'attaccamento a quelle usanze e consuetudini, giudicate dai più eccentriche e desuete, a fare sentire i bambini "diversi" dai loro coetanei, al punto da invidiarli un po'. Il lettore non tarderà a riconoscere in queste pagine, che l'autrice ha "inventato dal vero", delle tracce autobiografiche. Talvolta neppure lei sa con precisione dove corre il confine tra realtà e fantasia. Poco importa del resto per chi legge: questo libro intriso di atmosfere lievi, suggestive, ci racconta un'epoca, un mondo di cui oggi non c'è più traccia.
14,90

Organza arancione

di Isabella Bossi Fedrigotti

editore: Barney

pagine: 89

Un vestito protagonista contemporaneamente della crisi e della rinascita di un matrimonio. Un uomo, solo e di mezza età, che finge con se stesso di essere scapolo per scelta, trova la serenità solo quando osserva la propria vicina di casa. Una donna che non sa più come nascondere agli altri l'ingombro della propria solitudine, trasformatasi a poco a poco in prigione e fonte di imbarazzo, salvata da una candida nevicata natalizia. Una ragazza assapora l'esistenza attraverso i colori, gli odori e i rumori che provengono dalla sua finestra affacciata sulla strada di un paesino di provincia. Una scrittura contigua alle cose.
13,50

Perché «stare a dieta» fa ingrassare. Cosa «pensa il nostro cervello» quando ci mettiamo a dieta

di Monica Bossi

editore: Editoriale Programma

pagine: 240

Il libro spiega quali sono le correlazioni dinamiche tra il cibo che noi introduciamo, l'effetto sul cervello, in particolare su quella sua parte adibita alla percezione del piacere o della dipendenza, e sul corpo. Non esiste più il concetto interpretativo assoluto del cibo come "semplice" fonte calorica o di nutrienti specifici, ma anche come vettore di molecole di diversa natura che si trasformano, una volte introdotte, in informazioni di felicità o di insoddisfazione e frustrazione. Lo stesso cibo, a seconda del contesto convivale (sereno o di disagio o condizionamento) in cui lo si consuma, diviene fonte di energia pura e di piacere, facilmente digeribile, o di pesantezza e di facilità ad ingrassare. Questo libro svela cosa succede quando ci mettiamo "a dieta", ossia cosa "pensa il nostro cervello", come risponde il nostro corpo e il perché a volte questa reazione avviene in modo opposto all'auspicato dimagrimento prefissato.
14,00

Titanic

Storia, leggende e superstizioni sul tragico primo e ultimo viaggio del gigante dei mari

di Bossi Claudio

editore: De Vecchi

pagine: 288

14 aprile 1912: al suo viaggio inaugurale, il transatlantico Titanic cola a picco dopo la collisione contro un iceberg al larg
14,90

Ogni giorno vale una vita. Come convivo con il Parkinson scoprendo la gioia di essere al mondo

di Lucilla Bossi

editore: Mondadori

pagine: 151

"Un giorno di molti anni fa ho incontrato il Male: sembrava poca cosa, appena un leggero impaccio alla mano. E invece... malattia di Parkinson giovanile. Avevo trentasei anni e trentanove al momento della diagnosi. Ho 'dato fuori di matto' e ho fatto un mucchio di sciocchezze - proprio non ne volevo sapere! Eppure, eccomi qua, ventisei anni più tardi, con due elettrodi piantati nel cervello e due batterie sotto la pelle ma VIVA, fuori dal letto e in piedi." Lucilla Bossi è nata sotto una buonissima stella. Figlia unica di una bella famiglia milanese, è stata una splendida ballerina della Scala di Milano, in seguito una spensierata giramondo e infine sposa e mamma di Federico. Poi è arrivato quel maledetto giorno in cui la mano destra non riusciva ad arrotolare gli spaghetti nel piatto. Il primo sintomo, inequivocabile, di quello che qualche anno dopo le verrà diagnosticato: Parkison giovanile. Da quella terribile scoperta, Lucilla Bossi ha provato tutto e il contrario di tutto: sia luminari della medicina che icone della spiritualità. Una lunga via crucis che però ha avuto il merito di guidarla inconsapevolmente al centro più profondo del suo essere. Molto spesso i malati di Parkinson sembrano persone depredate dell'anima. Le spire della malattia li trasformano in gusci vuoti e tremanti, privi di quella scintilla vitale che sta nascosta dentro di noi. Lucilla Bossi non è riuscita ovviamente a debellare la malattia, ma si è tenuta l'anima.
16,00

Terra infuocata

di Bossi R. M.

editore: Gruppo Albatros Il Filo

pagine: 274

Dopo il trattato di pace che ha messo fine alla guerra in Sudan, la giornalista Lucrezia Vallini decide di recarsi sul posto p
15,50

Mate-magica. I giochi di prestigio di Luca Pacioli

editore: Aboca Edizioni

pagine: 120

Mate-Magica è un libro dedicato a chi desidera stupire e stupirsi con antichi giochi tratti dalla tradizione popolare e allenare la fantasia con indovinelli istruttivi, divertenti e curiosi. Queste pagine, sono dedicate a quanti amano la magia di carte, monete e dadi e vogliono scoprire la "forza" e il prestigio dei numeri nascosta nei loro divertimenti. Il libro si propone di trasmettere al lettore la passione per il mondo sconosciuto e seducente della Mate-Magia, riscoperta in antichi trattati e ripropostaci in tutta la sua straordinaria attualità. Nell'affascinante atmosfera di fine '400 gli autori ci conducono all'incontro con la figura geniale di Luca Pacioli e alla riscoperta del suo manoscritto "De viribus quantitatis". In un'alternanza stimolante tra ragionamento e sorpresa, ci guidano mentre le nostre mani apprendono a ripetere giochi di abilità. Curiosità e divertimenti con i numeri aiutano il lettore ad apprendere la destrezza necessaria per risolvere arditi rompicapi matematici e ad intrattenere con effetti di divinazione. Le pregevoli illustrazioni sono tratte da manoscritti d'epoca e facilitano la lettura intensa e accattivante di un testo unico nel suo genere.
19,50

Dolcedilla e il Natale a Tulipandia. Con CD Audio

di Bossi Antonella

editore: Marna

Questo libro illustrato a colori, con CD allegato, che contiene la lettura della storia e la canzone "Natale a Tulipandia", è
10,00

Del Cenacolo di Leonardo da Vinci

Libri quattro di Giuseppe Bossi pittore (rist. anast. 1810)

di Bossi Giuseppe

editore: Skira

pagine: 340

24,00

Dolcedilla e il re avaro

di Bossi Antonella

editore: Marna

pagine: 40

Le fantastiche storie di Dolcedilla, la Principessa dai magici poteri che esaudisce i buoni desideri dei grandi e dei piccoli
10,00

Amore mio, uccidi Garibaldi

di Bossi Fedrigotti Isabella

editore: Longanesi

pagine: 178

il 23 giugno 1866
15,60

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento