Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di F. Morace

16,00

Il bello del mondo. Battiti locali per un respiro globale

di Francesco Morace

editore: Egea

pagine: 165

La riflessione sulla globalizzazione richiede nuovi strumenti concettuali e strategici
19,00

Crescita felice. Percorsi di futuro civile

di Morace Francesco

editore: Egea

pagine: XXXVI-153

La tensione verso la crescita è biologica: crescono i bambini, crescono le piante e tutti gli organismi viventi
17,50

Consumauthors. The new generational nuclei

di Francesco Morace

editore: Bocconi university press

pagine: 182

"I nuclei delle generazioni sono come quelli degli atomi: dimensioni strutturali tenute insieme da "forze forti", che attraggo
32,00

ConsumAutori. I nuovi nuclei generazionali

di Francesco Morace

editore: Egea

pagine: 186

"I nuclei delle generazioni sono come quelli degli atomi: dimensioni strutturali tenute insieme da "forze forti", che attraggo
22,50

Che cos'è il futuro

di Morace Francesco

editore: Mind edizioni

pagine: 112

Il futuro è il tempo dell'umano
9,50

Alvaro nel labirinto. Tre saggi (e un'appendice)

di Aldo Maria Morace

editore: Rubbettino

pagine: 418

Scritti in tempi diversi, e frutto di una lunga incubazione, i tre saggi confluiti in questo volume trovano la loro unità sost
24,00

Italian factor. Moltiplicare il valore di un Paese

editore: Egea

pagine: 188

Se l'X factor degli show televisivi rappresenta il talento, ovvero quel quid che sostiene il vincitore, per il destino dell'Italia la X non è un'incognita ma il condensato stesso delle sue potenzialità: un mix di intelligenza, creatività, gusto, capacità tecniche e artigiane che, sul filo del genius loci, possiamo chiamare Italian factor. Oggi, a dispetto di quanto si dice e si legge sul sistema Paese, esiste la possibilità concreta che l'Italia e gli italiani giochino un ruolo rilevante in uno scenario globale di cambiamento. Il percorso del libro rende chiari ed espliciti gli elementi che da secoli limitano e plasmano il nostro carattere, per rileggerli come leve attraverso cui trasformare l'italianità e l'"Italian way" (il modo tutto italiano di fare le cose e quindi anche di produrre) in quell'"Italian factor" capace di trasformare una vocazione psicologica e un'attitudine culturale in fattore di moltiplicazione per il valore delle nostre attività e delle nostre imprese. L'ottimismo che l'individuazione dell'"Italian factor" ispira ha solide radici storiche che affondano nel Rinascimento, una dimensione psicologica che si gioca intorno alla peculiarità delle italiche virtù; una dimensione socio-culturale ricca di elementi di cambiamento ad alta potenzialità. Ma soprattutto l'"Italian factor" dimostra la propria forza dispiegandosi nella concretezza di una dimensione aziendale fatta di successi, come attestano i casi di eccellenza di Brunello Cucinelli, Eataly, Ferragamo, Moleskine.
17,50

Il senso dell'Italia. Istruzioni per il terzo miracolo italiano

di Francesco Morace

editore: Libri Scheiwiller

pagine: 140

Un tempo si diceva "fare di necessità virtù". Oggi non basta: occorre far evolvere i vizi in virtù, magari trasformandoli in valori spendibili in un mondo del lavoro sempre più complesso e flessibile. Gli italiani hanno sempre opposto una passiva quanto tenace resistenza ai modelli dell'efficientismo, della razionalizzazione, della performance quantitativa di matrice anglosassone e nordeuropea. Sono però al primo posto fra le società occidentali nel proporre forme di approccio alla socialità e al lavoro. Nell'ambito della società delle emozioni e delle sensazioni l'Italia ha la straordinaria opportunità di emergere nuovamente con la propria sconfinata competenza estetica, avendo il baricentro imperniato nel "gusto quotidiano": "L'identità italiana, che suona falsa quando la si consideri in termini burocratico-politici, è autentica se la osserviamo nel suo farsi, quando si afferma dal basso, nella sua quotidianità". Un saggio per chi si ostina a costruire un possibile "primato italiano"; un pamphlet godibile, permeato da un non semplicistico ottimismo segnala l'esistenza di un modello di sviluppo alternativo all'omologazione, ne delinea i tratti e insegna come sperare, e lavorare, per un "terzo miracolo italiano".
15,00

I racconti di domani

di Sara Morace

editore: Prospettiva

pagine: 205

In un'isola del Mediterraneo orientale, che potrebbe essere Creta, vivono la giovane Kulìa, sua madre Irani e l'anziana nonna Aranua, insieme con molte altre donne e uomini, bambini, anziani, in un villaggio che si affaccia sul mare. Da terre lontane giungono notizie che turbano il popolo dell'isola, guidato dalle Madri. Il loro è un tempo lontano; quanto lontano dipende da chi e da come lo misura. Lo si può definire il tempo dell'Europa Antica oppure il periodo del secondo millennio a.C.
17,00

L'origine femminile dell'umanità. Dialoghi, lezioni, articoli

editore: Prospettiva

pagine: 240

L'origine femminile dell'umanità, riconosciuta dagli antichi e negata dal patriarcato, può essere riscoperta e teorizzata a vantaggio dell'intera specie. Perché le donne vengono prima: lo dicono le scienze biologiche e cognitive, lo testimonia la vicenda di ciascuno, lo conferma la quotidianità. Dialoghi, lezioni, articoli sul tema riprendendo spunti antropologici dalle origini della specie umana a oggi.
20,00

Il primo Berchet

Dal «bardo» ai «profughi»

di Morace Aldo M.

editore: Manni

pagine: 160

17,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.