Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di G. Bernardini

Faremo foresta

di Ilaria Bernardini

editore: Mondadori

pagine: 186

Tutto ha inizio nel giorno del disastro
19,00

Cinema muto italiano. Protagonisti

di Aldo Bernardini

editore: Cineteca di bologna

pagine: 335

Da Francesca Bertini a Gabriele D'Annunzio, da Giovanni Pastrone a Lucio D'Ambra, da Segundo de Chomón a Lyda Borelli, da Amle
18,00

Legami e slegami

di Annamaria Bernardini De Pace

editore: I Libri di Isbn/Guidemoizzi

pagine: 203

Un libro dedicato a chi crede nell'amore, ma è consapevole che può finire, quindi, con lungimiranza, vuole organizzare il prim
15,00

Vie libere. Topografia di anime in una città immaginaria

di Paolo Luca Bernardini

editore: Liberilibri

pagine: 264

Raccontare cosa sia la libertà è estremamente difficile
17,00

Roma sotto il giogo nazista. Interviste immaginarie ai protagonisti (veri) di un'epopea

editore: Rubbettino

pagine: 178

"Roma sotto il giogo nazista, così gli autori di questo libro definiscono i mesi terribili dell'occupazione tedesca della capi
15,00

Van Dyck pittore di corte

editore: Arthemisia books

pagine: 255

Personaggio di fama internazionale e amabile conversatore dallo stile ricercato, Van Dyck fu pittore ufficiale delle più grand
39,00

Lezioni di sociologia. Vico e Kant

di Bernardini Sandro

editore: Armando Editore

pagine: 160

Attraverso le teorie di Vico, Kant e Weber l'autore ritiene di definire i primi contorni e gli orientamemnti epistemologici di
15,00

L'inizio di tutte le cose

di Ilaria Bernardini

editore: Indiana

pagine: 141

Gravidanza e maternità sono eventi intimi e personali spesso mistificati dalla retorica del lieto evento: è quasi impossibile non ricorrere a generalizzazioni o banalità quando se ne parla. Ogni donna invece vive questa fase dell'esistenza in maniera inedita, che non è uguale a nessun'altra. Nell' "Inizio di tutte le cose", Ilaria Bernardini racconta senza sovrastrutture e moralismi la vita e la storia di nove donne. In queste pagine intense, commoventi e spesso dure, narra per esempio l'erotismo di una gestante o le nevrosi di una madre. Osserva l'inconfessabile orrore che assale una donna dopo l'ennesima notte sveglia, quando ammette di non sentirsi in grado di occuparsi del figlio. Esplora la sensualità dell'allattamento, che per una delle protagoniste è talmente gratificante da portarla a cercare un sostituto il giorno in cui il suo bambino rifiuterà il seno. Scrive un inno d'amore a un figlio, ricordando la notte della nascita e l'incredibile rivoluzione che è arrivata. L'autrice chiama a raccolta voci e volti, corpi e pensieri di madri felici, buffe, cattive, impaurite e in lotta, per raccontare come ogni tipo di sentimento sia possibile davanti all'arrivo di una nuova vita nella propria vita.
14,50

Barocco a Roma

editore: Skira

pagine: 448

Il Barocco a Roma rientra nella categoria di quei felici momenti artistici e culturali della città che la videro all'apice della sua parabola storica. Non solo nel corso del secolo XVII si impose sullo scacchiere europeo dal punto di vista politico, artistico e culturale, ma grazie all'azione di proselitismo cattolico dell'Istituto di Propaganda Fide, l'estetica barocca si diffuse in Europa, nonché nelle terre lontane d'America e d'Oriente, dando vita per la prima volta a un movimento di respiro mondiale. Roma, infatti, divenne il modello da seguire in ambito urbanistico ed architettonico, grazie a monumenti inarrivabili, ma comunque da imitare, quali erano i capolavori di Bernini (si pensi al colonnato di San Pietro) e Borromini (San Carlino), mentre dal punto di vista pittorico le opere di Caravaggio, Pietro da Cortona e Baciccio fecero scuola per tutto il secolo. Infine, la scultura ebbe un punto di riferimento irrinunciabile ancora una volta nel genio di Giovan Lorenzo Bernini, della sua bottega e dei suoi seguaci. Articolato in sei sezioni (La nascita del "Barocco"; L'estetica Barocca; Teatralità e scenografia nell'arte di metà secolo; Paesaggio e il grande spettacolo della natura; Le feste; Gli arredi), il volume documenta questo percorso artistico e intellettuale che, partendo proprio da Roma, ha finito per rendere la poetica Barocca più vicina a una categoria dello spirito umano che al semplice valore estetico di un movimento artistico.
42,00

La probabilità fa al caso nostro. Le leggi del caso

editore: Carocci

pagine: 132

Pur rimanendo una delle nostre aspirazioni più grandi, la certezza di ciò che avverrà è quasi sempre impossibile da garantire
12,00

Domenica

di Bernardini Ilaria

editore: Feltrinelli

pagine: 154

Una giovane coppia
13,00

Disabilità, giustizia, diritto. Itinerari tra filosofia del diritto e disability studies

di Maria Giulia Bernardini

editore: Giappichelli

pagine: 320

"Disabilità, giustizia, diritto" è uno studio finalizzato a comprendere se nel panorama gius-filosofico contemporaneo le persone con disabilità siano annoverate tra i soggetti di giustizia e di diritto. Data la complessità del tema, gli itinerari percorsi a tal fine sono molteplici: essi spaziano dal neo-contrattualismo rawlsiano all'approccio delle capacità, dall'etica della cura a quella della vulnerabilità, dal percorso foucaultiano a quello dell'età dei diritti, fino a indagare quale possa essere la compatibilità tra l'astratto soggetto di diritto razionale ed i concreti soggetti con disabilità, che reclamano il proprio diritto all'inclusione. "Disabilità, giustizia e diritto" percorre tali itinerari valorizzando la prospettiva dei Disability Studies che, avendo favorito quel passaggio da una visione "medico-individualista" ad una "sociale" della disabilità oggi recepita anche in ambito normativo - in particolare, si pensi alla Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità (2006) -, aprono scenari in parte ancora inesplorati, costituendo una sfida difficile, ma al contempo interessante ed indifferibile, per la riflessione filosofico-giuridica contemporanea.
39,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.