Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di G. Casella

Prendersi cura. Saperi e percorsi antropologici per gli operatori sanitari

di Anna Casella Paltrinieri

editore: editpress

pagine: 224

"Prendersi cura" è attività umana per eccellenza: ci si prende cura dell'ambiente, delle cose, delle relazioni
20,00

Figure e percorsi dell'antropologia culturale

di Anna Casella Paltrinieri

editore: Cisu

pagine: 320

Questo volume intende essere un sussidio didattico per gli studenti che affrontano lo studio dell'Antropologia culturale e per
27,80

Quasi di nascosto

editore: Accento

pagine: 169

Cosa scrivono oggi i giovani e i giovanissimi? L'antologia Quasi di nascosto nasce per rispondere a questa domanda: vuole inda
16,00

Strawinski

di Casella Alfredo

editore: Castelvecchi

pagine: 105

Strawinski è uno di quei 'representative men' emersoniani, i quali sembrano sintetizzare nella loro creazione le aspirazioni,
14,50

I lemmi giuridici di Arpocrazione. Introduzione, testo, traduzione e commento

di Valentina Casella

editore: Edizioni dell`orso

pagine: 384

'Il volume riporta, per la prima volta in traduzione italiana, il testo corredato da note di commento delle voci del Lessico d
25,00

L'esperienza umana. Introduzione all'antropologia culturale

di Anna Casella Paltrinieri

editore: Cisu

pagine: 288

Questo testo intende offrire una panoramica articolata dei percorsi e dei temi che la scienza antropologica ha affrontato nell
23,00

I segreti della Giara

di Alfredo Casella

editore: Il saggiatore

pagine: 237

La scena musicale italiana con cui si apre il ventesimo secolo è ancorata, agli occhi di alcuni interpreti e critici coevi, a un sentimento di tradizione melodrammatica e a una provincialità "piccolo borghese" che ne rende impossibile qualsiasi evoluzione. Una forte opposizione votata al progresso inizia però a essere esercitata da coloro che per primi presentono il respiro internazionale che di lì a breve investirà il paese. Fra questi profeti, nessuno avvertì la necessità del cambiamento con la stessa intensità e profondità di Alfredo Casella. Compositore, musicista e uomo d'azione, Casella è stato un artista eclettico, impegnato non solo nella teorizzazione e nell'esecuzione della musica, ma anche nella sua rifondazione; ha misurato le temperature culturali europee, instaurando profondi rapporti di stima e amicizia con alcuni dei protagonisti del Novecento, come Schönberg e Stravinskij; ha militato con passione sul territorio italiano, fondando insieme a Gian Francesco Malipiero e Gabriele D'Annunzio la Corporazione delle nuove musiche, e dando alla luce opere come "La giara" e "La favola di Orfeo". Nei "Segreti della giara", che il Saggiatore propone in una nuova edizione, Casella intreccia la biografia familiare con quella intellettuale - in un percorso straordinario che parte da Torino, città della sua infanzia, e arriva prima a Parigi e poi a Roma -, e racconta se stesso "senza alterazioni e senza attenuazioni", non tacendo nessuna verità.
24,00
10,00

Storia della pedagogia

di Francesco Casella

editore: Las

pagine: 936

45,00

Sapori & saperi. Cibi, ricette e culture del mondo

di Anna Casella Paltrinieri

editore: editpress

pagine: 236

Non il solito libro di ricette
16,00

Prendersi cura. Antropologia culturale per le professioni sociosanitarie

di Anna Casella Paltrinieri

editore: editpress

pagine: 264

Come tutte le azioni umane, anche quella di "prendersi cura" assume significati sociali, culturali e simbolici. La cura nei confronti di persone impedite, malate o nel disagio mette in atto una relazione speciale, che, riconoscendo la dipendenza, cerca di garantire il raggiungimento del massimo di autonomia e integrazione possibile. Essa, perciò, richiede all'operatore, sia esso sanitario, educatore, volontario, sensibilità umana e competenza professionale, per riuscire a comprendere la condizione mentale della persona che si assiste e indagare le modalità della relazione terapeutica. Le discipline antropologiche hanno da tempo avviato una ricerca sugli aspetti culturali dello stato di salute/malattia, sulle rappresentazioni che vi si riferiscono, sulle concezioni del corpo, sulle immagini relative al ruolo delle istituzioni e degli operatori sanitari, sui processi di cura. Questo volume, frutto dell'insegnamento di anni presso i corsi di laurea in scienze infermieristiche, indaga nelle problematiche dell'assistenza offrendo spunti di riflessione e di azione a tutti coloro che, a vario titolo, sono impegnati nella complessa relazione di assistenza e cura.
22,00

Io c'ero. Voce di voci sotto la croce

di Michele Casella

editore: San paolo edizioni

pagine: 96

In questo reading teatrale i "personaggi" biblici diventano voci non solo di ieri ma di sempre, e quell'uomo giusto, mai citato col suo nome, Gesù, diventa paradigma di un'ingiustizia che prosegue senza fine. Ogni monologo è un frammento, vestito di sentimento. Ogni "voce" si sveglia e si addormenta, pronta a svegliarsi nuovamente perché c'era e perché dovrà esserci, per sempre. Voci che si udirono sotto la croce. Voci che rivivono sotto ogni croce.
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.