Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di G. Pintor

La grande avventura di Nara

di David Pintor

editore: Mondadori

pagine: 88

Sembra una giornata come tante, per Nara, e invece la più straordinaria delle avventure sta per avere inizio! Tra foreste, oce
16,00

Parole bambine

di David Pintor

editore: Lapis

pagine: 240

L'idea di questo dizionario illustrato nasce dalla matita dell'illustratore David Pintor ed è frutto del suo vissuto con la fi
15,90

Barcelona

di David Pintor

editore: Kalandraka Italia

pagine: 68

La traccia di Gaudí nell'architettura della città, i caffè, le piazze
16,00

Venezia. Ediz. italiana, spagnola e inglese

di David Pintor

editore: Kalandraka Italia

pagine: 64

Un quaderno di viaggio, un libro d'artista, un percorso visivo lungo i diversi luoghi della città di Venezia, con elementi fan
16,00

La vita indocile: Servabo-La signora Kirchgessner-Il nespolo-I luoghi del delitto

di Luigi Pintor

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 254

Capita che la letteratura - quella priva di superlativi, perché la grandezza non ne ha bisogno - nasca in modo preterintenzionale. La scrittura si ritrae, dà voce all'essenziale, schiva gli indugi colti o i compiacimenti delle frasi tornite, e le pagine raggiungono subito una misura non ulteriormente perfettibile: un effetto che oltrepassa qualsiasi volontà di stile. È il tenore delle quattro prose autobiografiche di Luigi Pintor, uscite tra il 1991 e il 2003 e qui raccolte a dieci anni dalla morte. Non assomigliano a nulla che oggi abbia corso, e custodiscono la loro unicità in una lingua nuda che non offre riparo né attenuanti, pur velando con estremo pudore nomi, luoghi e date. La sola irriverenza, implacabile come un riso asciutto, è per l'io che racconta, sia che parli in prima persona, sia che mantenga la prossimità con se stesso in panni fittizi. Commesso da tempo, e ancora una volta con preterintenzionalità, il "peccato imperdonabile" di non morire giovane, Pintor si volta indietro e riordina nella narrazione i "conti che non tornano nella realtà". La "fantasia illimitata" del male si è sbizzarrita con la sua vita: gli affetti fulminati, la storia attraversata da combattente che si vede negata l'aspirazione giovanile a "diventare un idiota" nell'antico senso greco, ossia "restare in disparte con innocenza". Decine di migliaia di lettori hanno amato questa quadruplice cognizione del dolore, grati a Pintor di non aver ceduto al silenzio a cui ambiva.
10,00

La piccola grande guerra

editore: Lapis

pagine: 32

Un bambino, il suo papà in trincea e una guerra che sembra non finire mai
14,50

L'ora del riscatto. 25 luglio 1943

di Giaime Pintor

editore: Castelvecchi

pagine: 57

Giaime Pintor scrive "L'ora del riscatto" nei giorni immediatamente seguenti la destituzione di Mussolini, il 25 luglio 1943
7,50

La nonna in cielo

editore: Lapis

pagine: 32

Dal suo giardino, Emma può vedere tutto quanto il cielo
10,00

Per dire speranza

di Pintor Sergio

editore: Edb

pagine: 48

Il volumetto si presenta come una raccolta di poesie su temi importanti della vita e della fede, corredate ciascuna da un'imma
5,00

Servabo: memoria di fine secolo

di Pintor Luigi

editore: Il maestrale

pagine: 112

8,00

I luoghi del delitto

di Pintor Luigi

editore: Bollati Boringhieri

pagine: 78

Il medico curante mi ha detto che ho pochi mesi di vita
9,50

La formazione permanente del clero

Orientamenti e percorsi

di Pintor Sergio

editore: Edb

pagine: 144

La formazione permanente appare più che mai necessaria per una crescita in umanità del presbitero nel contesto attuale, per l'
12,70

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.