Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di G. Quagliariello

Un'altra libertà. Contro i nuovi profeti del paradiso in terra

editore: Rubbettino

pagine: 136

Avanza la dittatura dei "nuovi diritti" che, in nome di un'idea di libertà individuale senza limiti né confini, finisce per co
15,00

Perché è saggio dire no. La vera storia di una riforma che ha «cambiato verso»

editore: Rubbettino

pagine: 107

Tra analisi critiche e inediti retroscena questo volume ripercorre senza filtri, attraverso un serrato dialogo tra due dei principali protagonisti, la storia delle riforme in questa tormentata legislatura. Da Letta a Renzi, dalla diaspora del centrodestra al patto del Nazareno, il presidente emerito della Corte costituzionale e l'ex ministro raccontano come e quando le riforme hanno "cambiato verso". E perché, da "saggi" del presidente Napolitano, muovendo da visioni politiche diverse si ritrovano oggi sul fronte del "No" al referendum.
10,00

Il consenso informato in ambito medico. Un'indagine antropologica e giuridica

editore: Il mulino

pagine: 255

Questo volume è l'esito del dialogo continuo fra due ricerche che si sono svolte parallelamente: la prima è stata condotta nei reparti della Città della salute e della scienza di Torino da Chiara Quagliariello, antropologa della salute. Si tratta di un'indagine realizzata per un intero anno sul campo, accanto ai medici, al personale ospedaliero, ai pazienti e ai loro familiari, arricchita dalla valutazione antropologica dell'ampio materiale raccolto. All'indagine antropologica si intreccia strettamente quella giuridica, curata da Camilla Fin. Le due diverse prospettive sono state coordinate con continui contatti e scambi di informazioni da parte delle due ricercatrici, entrambe sempre consapevoli del quadro concettuale entro il quale agiva la collega. In tal modo i materiali raccolti nel volume sono perfettamente integrati e non semplicemente giustapposti. Ne risulta una ricerca ricca di spunti di riflessione, che pone in evidenza come l'elaborazione giuridica, giurisprudenziale e dottrinale pecchi sovente di una eccessiva astrattezza, particolarmente evidente di fronte all'estrema varietà dei casi concreti che si trovano ad affrontare tutti i protagonisti del rapporto medico-paziente.
23,00

La persona, il popolo e la libertà. Per una nuova generazione di politici cristiani

di Gaetano Quagliariello

editore: Cantagalli

pagine: 200

L'idea di laicità, il rapporto tra cultura e integrazione, la questione antropologica, l'educazione, la famiglia, il rapporto della persona con i processi economici e con la giustizia: scandagliando i temi più rilevanti del dibattito pubblico, Gaetano Quagliariello delinea in questo libro gli antidoti culturali affinchè nella società, e fra i più giovani, non si affermi un'altra religione civile basata sulla ideologia dell'autodeterminazione, sul relativismo, sul nichilismo. E interpreta il senso dell'appello per una nuova generazione di cattolici in politica che dalla Chiesa proviene sempre più pressante.
12,00

Gaetano Salvemini

di Gaetano Quagliariello

editore: Il mulino

pagine: 313

Il volume offre una biografia intellettuale di Gaetano Salvemini (1873-1957), storico e uomo politico fra i più influenti del Novecento italiano. Sono prese in considerazione le varie fasi del suo percorso intellettuale: dal distacco dal socialismo degli anni giovanili all'impegno antigio-littiano, all'interventismo, alla stagione antifascista, per giungere infine al polemista acceso del sistema repubblicano. Un profilo, tracciato da Quagliariello a partire da uno scandaglio rigoroso delle fonti, che rappresenta un deciso rinnovamento negli studi salveminiani, mettendo a fuoco tematiche poco studiate del pensiero del professore di Molfetta - dal rapporto con il totalitarismo a quello con il gobettìsmo - o proponendo una nuova lettura di aspetti già diversamente valutati, come ad esempio l'anticlericalismo, la cui analisi certamente non mancherà di suscitare discussioni.
25,00

La legge elettorale del 1953

di Gaetano Quagliariello

editore: Il mulino

pagine: 584

40,00

De Gaulle e il gollismo

di Gaetano Quagliariello

editore: Il mulino

pagine: 884

La figura del generale Charles de Gaulle (1890-1970) ha dominato la politica francese ed europea per una parte importante del dopoguerra, e il 'gollismo' è un ideale politico che ancora non ha perduto la sua capacità di richiamo. L'opera di Gaetano Quagliariello propone un indagine a tutto campo sulle concezioni politiche di de Gaulle quali emergono dai suoi scritti e dalla sua azione concreta: dagli scritti militari alla leadership della Resistenza, dalla creazione dell'RPF nel dopoguerra alla presidenza della Repubblica nel 1958, con la svolta costituzionale della Quinta Repubblica, sino alla crisi del Sessantotto e al ritiro.
40,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.