Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di M. Peano

Morsi

di Marco Peano

editore: Bompiani

pagine: 192

Tutto ha inizio con una ragazzina che gioca nella neve
17,00

Willie lo strambo e altre storie. Macabre

editore: Sperling & kupfer

pagine: 241

Il terrore ha più di un volto e gli autori di questa raccolta sono pronti a dimostrarcelo: otto storie che non dimenticherete
17,90

MacroFinance. Investire sui mercati finanziari utilizzando i fondamentali macroeconomici

editore: Hoepli

pagine: 224

Il libro è indirizzato all'investitore che vuole conoscere quali sono le variabili che incidono sull'andamento di medio/lungo
29,90

Problemi matematici antichissimi. Giochi di aritmetica e quesiti interessanti

di Giuseppe Peano

editore: Edizioni Clichy

pagine: 112

In tutti i tempi, e presso tutti i popoli, si insegnavano dei giochi per rendere dilettevole e meno noiosa l'aritmetica. Nel 1925 il grande matematico Giuseppe Peano pensò di metterli insieme proprio con questo scopo: aiutare i bambini che hanno paura della matematica ad avvicinarsi a questa materia, sollecitato in questo da un implicito invito presente negli (allora) nuovi programmi della scuola elementare. Ne venne fuori questo libretto, scritto con la semplicità e la chiarezza di chi vuol insegnare a dei bambini, e nello stesso tempo far divertire anche i grandi.
12,90

L'invenzione della madre

di Marco Peano

editore: Minimum fax

pagine: 252

Questa è una storia d'amore. Si tratta dell'amore più antico e più forte, forse il più puro che esista in natura: quello che unisce una madre e un figlio. Lei è malata, ha poco tempo, e lui, Mattia - sapendo che non potrà salvarla, eppure ostinandosi contro tutto e tutti - dà il via a un'avventura privatissima e universale: non sprecare nemmeno un istante. Ma in una situazione simile non è facile superare gli ostacoli della quotidianità. La provincia in cui Mattia abita, il lavoro in videoteca che manda avanti senza troppa convinzione, il rapporto con la fidanzata e con il padre: ogni aspetto della sua vita per nulla eccezionale è ridisegnato dal tempo immobile della malattia. Un rifugio sicuro sembrano essere i ricordi: provare a riavvolgere come in un film la memoria di ciò che è stato diventa un esercizio che gli permette di sopportare il presente. Ma è davvero possibile sfuggire a se stessi? In questo viaggio dove tutto è scandalosamente fuori posto, è sempre il rapporto con la madre a far immergere Mattia nella dimensione più segreta e preziosa in cui sente di essere mai stato. Raccontando di questo 'everyman', arco Peano ridà senso all'aspetto più inaccettabile dell'esperienza umana: imparare a dire addio a ciò che amiamo.
14,00
12,40
19,50
18,59

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.