Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di M. Pugliese

Il lavoro. Dalla rivoluzione industriale alla transizione digitale

editore: Carocci

pagine: 256

Negli ultimi anni si sono registrate radicali e rapide trasformazioni del lavoro legate al procedere della rivoluzione digital
24,00

Malacqua. Quattro giorni di pioggia nella città di Napoli in attesa che si verifichi un accadimento straordinario

di Nicola Pugliese

editore: Bompiani

pagine: 192

Dopo una notte di pioggia torrenziale, all'alba grigia e funerea del 23 ottobre, arriva una telefonata ad Annunziata Osvaldo,
16,00

Condividere i ricordi. Psicoterapia cognitiva e funzioni della memoria

di M. P. Pugliese

editore: Franco Angeli

pagine: 256

La condivisione dei ricordi è un processo essenziale di ogni psicoterapia
32,00

«Poeta e ribelle»: Gian Pietro Lucini teorico e critico della letteratura

di Isabella Pugliese

editore: Cesati

pagine: 252

Gian Pietro Lucini, poeta e scrittore lombardo vissuto tra la fine dell'Ottocento e i primi anni del Novecento, svolse un'inte
26,00

Vita agra di un ribelle permanente. Il cinema di Giuseppe Ferrara

di Roberto Pugliese

editore: Falsopiano

pagine: 170

Preceduta e in parte accompagnata da una intensissima attività di documentarista (che questa monografia non può esplorare dett
19,00

Quelli che se ne vanno. La nuova emigrazione italiana

di Enrico Pugliese

editore: Il mulino

pagine: 154

Non solo la «fuga dei cervelli» priva il nostro paese di giovani promettenti e di un ricambio generazionale equilibrato: una m
14,00

Saggi di letteratura italiana. Da Dante a Manzoni

di Guido Pugliese

editore: Cesati

pagine: 375

Guido Pugliese occupa un posto di grande rilievo nell'ambito degli ìtalian Studies in North America per l'ampiezza, l'original
30,00
19,00

Tra l'asino e il cane. Conversazione sull'Italia che non c'è

editore: Rizzoli Etas

pagine: 171

Bloccati come l'asino di Buridano, che si lascia morire di fame, incapace di scegliere quale mucchio di paglia mangiare. È questo il ritratto dell'Italia secondo uno dei maggiori protagonisti dell'industria nazionale che, con tono partecipe - a volte disilluso ma sempre brillante - racconta al direttore del "Foglio" che cosa non va nel nostro Paese. Le storture del fisco e quelle del lavoro che non c'è; il legame profondo tra burocrazia e corruzione; la sindrome del nanismo, del "piccolo è bello", che impedisce alle imprese italiane di competere sul piano internazionale. E poi il Sud e gli interventi sbagliati e mancati per farne un vero motore dell'Italia, e i molti errori degli ultimi decenni, non solo dei politici ma anche di chi - gli imprenditori in primis - avrebbe dovuto spingere l'ammodernamento del Paese e invece si è chiuso a difendere i propri privilegi. Un quadro duro ma realistico dell'Italia di oggi. Un intervento qualificato che non fa sconti a nessuno né agli imprenditori, né alle cooperative, né alla politica - e propone alcune misure essenziali per portare l'Italia fuori dal fango e dalla palude.
15,00

Tecnica mista

Com'è fatta l'arte del '900

di Pugliese Marina

editore: Mondadori bruno

pagine: 256

Che cos'è un collage? E un assemblaggio? Cosa si intende per polimaterismo? Perché gli artisti del Novecento spesso abbandonan
20,00

Dario Argento

di Pugliese Roberto

editore: Il Castoro

pagine: 169

Dario Argento nasce a Roma il 7 settembre 1940
13,90

Wes Craven. L'artigianato della paura

di Roberto Pugliese

editore: Lindau

pagine: 197

Nell'ultimo mezzo secolo Wes Craven è il regista che ha scavato più a fondo dentro il genere horror, portando alla luce le pulsioni nascoste della società americana. Tralasciando la ricca ma sterile aneddotica esistente sulle traversie produttive e censorie di molti film di Wes Craven, il saggio di Pugliese si addentra invece nel labirinto creativo dei suoi film e della sua produzione televisiva, caratterizzati da un delicato equilibrio fra un linguaggio volutamente triviale, una sofisticata ironia e il gusto sottile della citazione colta e dello sberleffo grottesco. Cineasta tardivo e classico "tuttofare" hollywoodiano, Wes Craven è autore di un cinema disturbato e disturbante, nel quale sono messe a nudo le contraddizioni della società americana, in particolare quelle prodotte dallo scontro mortale fra l'idea borghese della famiglia e i tanti individui "reietti" che sono forse il segno più autentico e vitale della cultura a stelle e strisce. Craven ha frequentato tutti i tópoi dell'horror - da Frankenstein al licantropo, dalle streghe all'Uomo Nero - realizzando capolavori come le serie di Nightmare e Scream. Il libro è arricchito da apparati puntuali e aggiornati, tra cui filmografia, videografia, discografia delle soundtracks e bibliografia.
22,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.