Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di M. V. Ferroni

Voci metastasiane

di Giovanni Ferroni

editore: Le Lettere

pagine: 368

Questo libro si occupa, quasi esclusivamente, dei ventisei drammi di Metastasio
24,00

Una scuola per il futuro

di Giulio Ferroni

editore: La nave di teseo

pagine: 160

"Ho sempre guardato con grande interesse alle vicende della scuola, frequentando istituti e docenti, intervenendo sull'ossessi
13,00

Le procedure amministrative di gestione delle imprese in crisi

di Maria Vittoria Ferroni

editore: Giappichelli

pagine: 232

La procedura di amministrazione straordinaria delle grandi imprese in stato di insolvenza, applicabile alle imprese private ed
32,00

L'Italia di Dante. Viaggio nel Paese della «Commedia»

di Giulio Ferroni

editore: La nave di teseo

pagine: 1126

Seguendo la traccia della Divina Commedia, e quasi ripetendone il percorso, Giulio Ferroni compie un vero e proprio viaggio al
30,00

La solitudine del critico. Leggere, riflettere, resistere

di Giulio Ferroni

editore: Salerno

pagine: 80

Il libro offre uno sguardo sintetico ai processi della critica letteraria degli ultimi decenni, interrogando le ragioni della
8,90

Francesco De Sanctis. Benvenuti, miei cari giovani

di Giulio Ferroni

editore: Elliot

pagine: 63

A duecento anni dalla nascita di Francesco De Sanctis (1817- 1883) l'eredità del grande letterato e filosofo risulta essere pi
9,00

La scienza tra verità e balle

di Fernando Ferroni

editore: Castelvecchi

pagine: 37

Un uomo che sicuramente non era uno scienziato, ma che forse di scienza ha scritto più di tanti altri, è Jules Verne, il quale
5,00

La scuola impossibile

di Giulio Ferroni

editore: Salerno

pagine: 123

Di quale scuola abbiamo bisogno? Di una scuola che risponda alle richieste del presente o che invece prepari a resistere alle difficoltà del futuro? Giulio Ferroni affronta l'attuale riforma della scuola con sguardo critico, mette in discussione gli astratti modelli pedagogici e la pretesa di subordinare l'insegnamento alle sole esigenze dell'oggi; sottolinea la sempre più necessaria convergenza di saperi umanistici e scientifici, da contrapporre alla diffusa insistenza sulle "competenze", e ridimensiona il potere risolutivo attribuito all'informatica e all'inglese. Progetti e disegni di riforma della scuola non sembrano tener davvero conto delle ragioni della sua crisi e delle nuove sfide a cui è chiamata: formare nuove generazioni capaci di affrontare le difficoltà che si profilano all'orizzonte, ricostruire un senso autentico di cittadinanza, riconoscere i valori comuni del vivere civile, preservare la memoria storica e salvaguardare il patrimonio naturale e artistico, garantire nuove forme di integrazione dettate dall'immigrazione. Si delineano luci e ombre su La Buona Scuola del governo Renzi e si è spinti ad aspirare a modalità di insegnamento che, nel contesto attuale, possono sembrare impossibili.
9,90

Gli ultimi poeti

Giovanni Giudici e Andrea Zanzotto

di Ferroni Giulio

editore: Il saggiatore

pagine: 142

Giovanni Giudici e Andrea Zanzotto: due grandi poeti, due amici, due uomini comuni
12,00

Il dono della poesia: Gli ultimi poeti. Giovanni Giudici e Andrea Zanzotto-Millimetri-Composita solvantur-Gli immediati dintorni. primi e secondi

editore: Il saggiatore

pagine: 495

Il cofanetto comprende opere di: Franco Fortini, Vittorio Sereni, Milo De Angelis, Giovanni Giudici e Andrea Zanzotto
49,00

La fedeltà della ragione

di Giulio Ferroni

editore: Liguori

pagine: 279

In occasione dei settant'anni dell'autore, il volume raccoglie gli scritti che Giulio Ferroni nel corso della sua lunga carriera ha dedicato al teatro del Settecento. Vi si ritrova il lessico critico presente nelle sue corde e che lega gran parte dei suoi studi: la passione per una letteratura che esprime la tensione dell'intelligenza, che sperimenta tutte le contraddizioni della realtà e svela la dimensione illusoria di ogni tentativo di ridurre la complessità del mondo a schemi, regole, norme rigide; l'interesse per la componente ludica e per le possibilità combinatorie della dimensione scenica, in grado di rappresentare e di riflettere come in uno specchio rovesciato il gioco della vita e dei ruoli sociali; la fedeltà a un approccio storico che dialoga in modo problematico e dialettico con le grandi periodizzazioni, cogliendo anche gli scarti, i fenomeni marginali, spesso in contrasto con i sistemi culturali dominanti; il fascino per il fantastico, per il visionario collegato a un registro comico e ludico (all'origine del suo interesse per Ariosto), che nella librettistica del Settecento, anche di un certo Goldoni, ha spesso una sfumatura irriverente.
26,49

Bambini pensati

di Ferroni Sara

editore: Bonanno

pagine: 136

Chi sono i bambini pensati? Sono i bambini o i "bambini negli adulti" che hanno la possibilità di guardare e di essere visti,
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.