Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di P. Gheda

Storia della Federazione compagnia di Sant'Orsola

di Gheda Paolo

editore: Libreria Editrice Vaticana

Il volume mette in luce la "connaturalità" della Compagnia di Sant'Orsola, l'Istituto fondato da Sant'Angela Merici nel Cinque
14,00

Andreotti e l'Italia di confine. Lotta politica e nazionalizzazione delle masse (1947-1954)

editore: Guerini e associati

pagine: 279

Ad appena ventotto anni, Giulio Andreotti si trovò a gestire una serie di problemi delicati, con evidenti ricadute sia sul piano interno che internazionale. Nel 1947 era stato infatti nominato sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio e, fra le varie competenze affidategli da Alcide De Gasperi, vi era la responsabilità politica dell'Ufficio per le zone di confine, un organo istituzionale sorto per coordinare l'attività del governo nelle complesse situazioni di frontiera. L'Ufficio era alimentato da ingenti fondi riservati, che Andreotti decideva di volta in volta come utilizzare. Le carte inedite dell'Archivio Andreotti, e di altri archivi consultati per questa indagine, rivelano un giovane all'inizio della carriera, già dotato delle qualità che contribuiranno a renderlo uno fra i politici più rappresentativi della storia italiana del dopoguerra. Nell'affrontare, le principali sfide poste dal suo compito - la propaganda in difesa dell'italianità, la tutela delle minoranze linguistiche, l'attuazione dell'autonomia speciale), i rapporti spesso difficili con la classe dirigente locale - Andreotti si dimostra già uomo di Stato e di governo più che di partito, di grande pragmatismo e con rapporti privilegiati con il mondo ecclesiastico.
24,50

La compagnia del Sacro Cuore di Evaristo Madeddu. Profilo storico e prospettive educative

editore: Rubbettino

pagine: 153

La Compagnia del Sacro Cuore di Evaristo Madeddu costituisce un caso assai originale di istituto religioso nel panorama della Sardegna contemporanea, per la sua natura essenzialmente laica, il suo ruolo di supplenza in ambiti socio-assistenziali quali la scuola, la sanità, la gioventù, e il suo profilo religioso particolare voluto dal fondatore. Il volume affronta gli aspetti storici e pedagogici della comunità di Madeddu, uno tra i pochi fondatori laici italiani, il suo ruolo in seno alla storia della Chiesa e della società della Sardegna del Novecento, e la sua opera educativa a favore dell'infanzia e dell'adolescenza, soprattutto povera e svantaggiata. L'approccio di ricerca, volutamente interdisciplinare e integrato, costituisce un tratto distintivo dell'opera.
14,00

I cristiani d'Irlanda e la guerra civile (1968-1998)

di Paolo Gheda

editore: Guerini e associati

pagine: 293

"Lo studio di Paolo Gheda apre uno squarcio inusuale su un tema controverso, quello dei cristiani nella guerra civile in Irlanda del Nord, raramente frequentato dalla storiografia. In esso si dà conto dell'evoluzione dei rapporti tra le diverse Chiese che, su posizioni diverse, hanno dovuto affrontare l'epoca dei 'troubles'. Dalla trattazione emerge con chiarezza che lo sguardo delle gerarchie cristiane è stato principalmente rivolto ai problemi della popolazione sconvolta da una contesa annata che ne ha fortemente condizionato l'esistenza. Ma anche come, innanzitutto, l'intervento delle Chiese sia stato indirizzato verso una ricomposizione di divisioni settarie che erano degenerate in un clima di odio razziale che rischiava di diventare endemico. La 'politica' delle confessioni cristiane è stata quella di lavorare, superando anche numerose difficoltà interne, per una riconciliazione dà fondarsi sulla base della giustizia sociale e della comprensione delle motivazioni dell'altro. Il lavoro di Gheda non indulge in schematizzazioni e, quindi, non nasconde le inevitabili contraddizioni di questo itinerario trentennale. L'autore si è meritoriamente fatto carico di ricostruire alcuni aspetti determinanti di un conflitto in cui religione e politica sono state spesso confuse. Il risultato è un libro interessante, per molti aspetti nuovo, che prende vita dà fonti di diversa natura ed è soprattutto alieno da semplificazioni." (dalla prefazione di Luca Riccardi)
24,50

La Compagnia di S

Orsola di Trento (1876-1976)

di Gheda Paolo

editore: Rubbettino

pagine: 170

10,33

La promozione dell'Italia nel mondo. L'università per stranieri di Perugia dalle origini alla statizzazione

di Paolo Gheda

editore: Il mulino

pagine: 273

Sorta negli anni Venti da una spontanea animazione culturale con attitudini regionaliste, l'università per Stranieri di Perugia ha costituito per vari decenni il principale strumento di esportazione ufficiale della cultura italiana all'estero. Questo volume offre la dettagliata analisi storica di un ateneo italiano di fama internazionale, e si inserisce così a pieno diritto nel dibattito sulla storia delle università che in Italia è da alcuni anni in forte espansione; al tempo stesso costituisce un'occasione per riflettere con maggiore serenità sul ruolo svolto dalla politica educativa e culturale del fascismo, al di là di alcune passate interpretazioni. L'autore è dottore di ricerca in Storia sociale e religiosa.
20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.