Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di R. Minerva

Una scuola per il Duemila. L'avventura del conoscere tra banchi e mondi ecologici

editore: Sellerio Editore Palermo

pagine: 203

Questo saggio propone idee per una conciliazione (nel nome del fondamentale rispetto della pluralità delle culture e dell'accesso per tutti) tra una scuola pedagogicamente aperta all'ambiente sociale e naturale e l'efficacia didattica nel dare competenze abilità e conoscenze. Una scuola che funga da ponte tra apprendimento e socializzazione deve poter curare non solo il livello istituzionale (carattere pubblico e gratuito, decentramento e autonomia) ma anche quello formativo, scandendo il percorso di apprendimento e formazione lungo i bienni cerniera tra il pre-obbligo, l'obbligo e il post-obbligo e lungo un sistema integrato tra l'offerta della scuola e quella originata nell'ambiente urbano ed ecologico. Vengono anche affrontati i percorsi educativi del fuori-scuola. È la scuola "all'aria aperta", ove recuperare le dimensioni più creative del corpo e della sensorialità; scoprire e sperimentare inaspettate luci e colori; inconsuete forme del paesaggio; l'intrinseco valore dell'acqua, dell'aria, della terra, del fuoco; la matericità di tutti gli elementi come preziosa suggestione per imparare a pensare e fantasticare. L'ecologia, ossia l'abitudine a ragionare in termini di una relazione improntata all'"abitare" e non allo "sfruttare" la madre-Terra, come anche il recupero della continuità uomo-natura-cultura, ci aiuta a costruire un pensiero in grado di connettere le differenze e di collegare i destini di tutti i viventi e non viventi.
16,00

La creatività a scuola

editore: Laterza

pagine: 150

La creatività è la capacità di decostruire e ricostruire parole e colori, forme e suoni, numeri e ritmi, ipotesi e conoscenze, ma anche emozioni e relazioni, di riconsiderare e ribaltare teorie scientifiche e processi artistici. Essa investe tutti gli ambiti dell'attività umana e si pone come una dimensione strutturale del pensiero, realizzandosi nell'arte e nella scienza, nella letteratura e nella tecnica, nella gestualità e nei comportamenti, nei sentimenti e negli affetti. Educare alla creatività significa sollecitare il pensiero ad andare oltre le soluzioni abituali, a formulare interrogativi nuovi, a ribaltare processi consolidati, a guardare il mondo da più punti di vista. Il volume, oltre a una introduzione teorica, propone laboratori didattici ispirati agli studi pedagogico-didattici di artisti come Bruno Munari e Maria Lai o di scrittori come Gianni Rodari e Italo Calvino, ma anche alle sperimentazioni educative di tanti altri artisti, narratori, scienziati come Klee, Marinetti, Verne, Escher, Mandelbrot, Emmer. I laboratori sono incentrati sugli itinerari sensoriali, sulla manipolazione materica e formale, cromatica e segnica, sul racconto fiabesco e sul racconto visivo, sull'illustrazione, sulla lettura e interpretazione di opere pittoriche, sull'animazione teatrale, sulle invenzioni fantastiche, sui giochi linguistici, sulla costruzione di filastrocche e poesie visive, sugli immaginari della fantascienza, sulla narrazione fantastica...
18,00 14,40

La fiera della sanità

di Daniela Minerva

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

pagine: 373

L'inferno del Policlinico di Roma. La furbizia crudele della Santa Rita di Milano. Le lottizzazioni in Campania. L'ignavia delle università, da Padova a Bari. La ferocia delle mafie in Sicilia e Calabria. E soprattutto l'arroganza della politica. Ma anche eccellenze scientifiche e tanta buona medicina. Perché la sanità in Italia è un mosaico di identità e valori, che molti considerano in vendita. Ma il diritto alla cura è un bene prezioso che lo Stato deve assicurare. È per questo che il nostro Servizio sanitario nazionale va difeso con i denti dai tarli che lo rodono dall'interno: i giochi di potere, il baronato universitario, le leggi che lasciano spazio ai furbi. Galassie di piccolezze umane e interessi privati, di abusi e clientelismi. E montagne di soldi. Dalle corsie degli ospedali, dalle stanze della politica, dalle finestre del Vaticano, Daniela Minerva conduce un'inchiesta serrata tra le mille contraddizioni d'Italia, uno strano Paese in bilico tra il degrado assoluto e l'avanguardia. Alla ricerca di uno sviluppo sostenibile.
12,50

L'intercultura

di Franca Pinto Minerva

editore: Laterza

pagine: 156

La società contemporanea è esposta oggi ad una doppia possibilità: quella dell'incontro, ma anche quella del conflitto distruttivo tra popoli, culture e valori. Il volume intende fornire spunti di analisi e di progettazione pedagogica e didattica nell'ottica del ruolo che la formazione e la scuola hanno rispetto alla costruzione di pensieri e di personalità capaci di relativizzare i propri punti di vista.
15,00

La scuola dell'infanzia

editore: Laterza

Dalla sua nascita a oggi, la scuola per l'infanzia ha descritto una lunga parabola di trasformazioni ed evoluzioni, scandite e
20,00
18,50

Curare L`uomo, Non Solo Il Cancro. Indagine Sulla Condizione

di Delai; Minerva

editore: Angeli

Il cancro e` prevalentemente una malattia che colpisce l`eta` matura: e lo si vede bene negli ambulatori e nelle corsie dei re
19,00

Pedagogia e post-umano. Ibridazioni identitarie e frontiere del possibile

editore: Carocci

pagine: 167

I prodotti dell'evoluzione bio-tecnologica in atto, congegni complessi che possono dirsi "viventi" e "artificiali", caratterizzano sempre più i nostri ambienti di vita influendo sui modi che abbiamo di stare al mondo: i modi di nutrirci e di mantenerci in salute, le procedure della nascita e dell'invecchiamento, le forme del lavoro e del tempo libero. Si tratta di veri e propri processi di ibridazione fra dimensioni biologiche e dimensioni macchinali che trasformano radicalmente l'identità dei soggetti della formazione e i contesti in cui i soggetti hanno modo di costruire conoscenze e competenze. La pedagogia non può non interrogarsi su tali trasformazioni e sull'urgenza di orientare la stessa formazione e coloro che se ne occupano.
16,70
9,30

Introduzione alla pedagogia generale

editore: Laterza

pagine: 304

Introduzione alla pedagogia generale intende fornire un quadro di riferimento articolato della scienza pedagogica che viene an
20,00 16,00

Manuale di pedagogia generale

editore: Laterza

pagine: 742

34,00

Utopia e... Amici e nemici del genere utopico nella letteratura francese

di Nadia Minerva

editore: Longo Angelo

pagine: 248

L'utopia letteraria è un genere che non cessa di riservare sorprese. Al crocevia di numerose altre forme, l'utopia letteraria si è intrecciata, nei secoli con queste, modificandosi di volta in volta, rigenerando le proprie stanche tematiche. Autori come Foigny, Veiras, Tyssot de Patot, Morelly, Voltaire, Restif de la Bretonne, Tarde e molti altri offrono lo spunto per mostrare l'utopia alle prese con il viaggio immaginario, l'utopismo, la distopia, il peccato, l'alimentazione, la speleologia, i miti moderni... Questo volume interroga amici e nemici del genere utopico per mostrare come l'utopia abbia saputo trovare, in territori contigui, sempre nuovi abiti coi quali travestirsi, facendo anche della trasgressione uno strumento di sopravvivenza.
22,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento