Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di S. De Vido

Donne, violenza e diritto internazionale. La Convenzione di Istanbul del Consiglio d'Europa del 2011

di Sara De Vido

editore: Mimesis

pagine: 289

Il volume "Donne, Violenza e Diritto internazionale. La Convenzione di Istanbul del Consiglio d'Europa del 2011" è una analisi di diritto internazionale della recente Convenzione, entrata in vigore nel 2014, sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica conclusa nel quadro del Consiglio d'Europa. Lo studio si articola in tre capitoli. Il primo è volto a scomporre, dal punto di vista giuridico, la nozione di violenza contro le donne, cercando di cogliere la portata di un grave fenomeno sociale, che affligge tutte le società e tutte le epoche. Due forme di violenza, segnatamente lo stupro e la violenza domestica, sono affrontate dal punto di vista del divieto di tortura, trattamento inumano o degradante. Il secondo analizza nel dettaglio la Convenzione, mettendone in luce gli elementi di innovatività, in particolare con riferimento agli obblighi in capo agli Stati parte e al diritto sostanziale. Il terzo capitolo evidenzia, da un lato, le potenzialità della Convenzione, aperta alla ratifica anche dell'Unione europea e degli Stati non membri del Consiglio d'Europa, nonché futuro modello per ulteriori strumenti giuridici internazionali sulla lotta alla violenza contro le donne; dall'altro lato, enfatizza i 'silenzi' della stessa, con riguardo alla prostituzione, alla violenza nel mondo digitale, alla specifica situazione di vulnerabilità delle donne in carcere. Prefazione di Luisella Pavan-Woolfe.
22,00

Le guerre di Sicilia

di De Vido Stefania

editore: Carocci

pagine: 188

Le guerre combattute in Sicilia tra il V e l'inizio del III secolo a
16,50

Mozart. Il mio vicino

di Paolo Vido

editore: Fermento

pagine: 252

Thomas Oreste Walsegg è un giovane aristocratico, gaudente e pieno di sé, amante della bellezza e dell'arte, ma soprattutto ossessionato dalla musica. Da quando l'infantile illusione di possedere un eccezionale talento per le note venne bruscamente infranta, egli serba ancora un ostinato ed assurdo rancore nei confronti del quasi coetaneo Mozart, ritenuto responsabile del suo fallimento artistico. Costretto dall'ingombrante tutore a scrivere un libro proprio sul genio di Salisburgo, egli finirà per fare i conti con la sua frustrazione, incontrando il maestro e imparando ad ammirarlo così per come egli realmente è.
13,00

Partitura per Dio e orchestra

di Paolo Vido

editore: Fermento

pagine: 192

Dopo la rappresentazione all'Opera di Parigi del "Poema del Sole" scritto dal compositore Schliebich, la musica non sarà mai più la stessa. Il maestro ha catturato le cellule di Dio, le ha trovate dopo lunghi anni di ricerca tra culture antichissime e molto distanti tra loro. Ogni accadimento è come fluttuante. Si respira una spiritualità che trova il culmine nell'epilogo del libro, drammaticamente celestiale ma al tempo stesso pervaso da un mistero degno di un libro giallo. Paolo Vido riesce a farci ascoltare tutti i suoni dell'immensa orchestra di Schliebich, suoni che affondano nel lato oscuro della psiche e ci fa scoprire la vera chiave di lettura di questo poema contemporaneo: un invito ad aprire gli occhi alle note misteriose dell'anima.
14,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento