Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di S. Forlani

Non tutti certo moriremo

di Alessandro Forlani

editore: Zona 42

pagine: 316

Il tempo è inevitabile, ma il tempo è rotto, è un'illusione, è una rovina
15,90

Lo sciopero degli uccellini

di Stefania Forlani

editore: Emme edizioni

pagine: 48

Un libro di narrativa illustrato per bambini dai 6 anni perfetto per le prime letture in stampatello minuscolo e per fare i pr
7,90

Penultimi. Ediz. italiana e francese

di Francesco Forlani

editore: Miraggi Edizioni

pagine: 128

I penultimi non sono gli ultimi
13,00

I sinodi in Italia nei pontificati tra Onorio II ed Eugenio III (1124-1153)

di Filippo Forlani

editore: Edusc

pagine: 300

Frutto di una ricerca condotta su testi conciliari e fonti letterarie del tempo, questo libro presenta per la prima volta un q
25,00

Nel cielo tra i monti. Alpini e aviatori (1917-1918)

editore: La compagnia della stampa

pagine: 88

"Quando l'Impero austro-ungarico era ai suoi ultimi anni e gli italiani d'Istria erano allontanati dalle terre di confine il n
18,00

Parigi, senza passare dal via

di Forlani Francesco

editore: Laterza

pagine: 166

Facendo base in una mansarda che divide con un amico e, occasionalmente, con qualche blatta invadente, un giovane intellettual
12,00

La zona franca. Così è fallita la trattativa segreta che doveva salvare Aldo Moro

di Alessandro Forlani

editore: Castelvecchi

pagine: 334

La versione ufficiale racconta che Aldo Moro viene rapito il 16 marzo 1978 dalle Brigate rosse e che lo Stato rifiuta ogni tipo di trattativa con i rapitori. La conseguenza: l'ostaggio viene ucciso il 9 maggio. Nel corso degli anni però si sono rincorse le voci su un'altra trattativa politica e segreta, fallita in extremis. Più volte si è ipotizzato anche che il prigioniero possa essere stato ucciso non nella periferia di Roma, come dicono le Br, ma al centro della capitale, in quella via Caetani dove fu ritrovato il corpo. Per la prima volta attraverso queste pagine alcuni testimoni diretti, molto vicini alla vicenda, raccontano che il 9 maggio del 1978 lo statista democristiano doveva essere liberato, a seguito di un accordo. La Santa Sede, infatti, stava per consegnare ai brigatisti un riscatto di 25 miliardi di vecchie lire. Contestualmente, la Dc stava per esprimersi a favore di una trattativa umanitaria mentre il Presidente della Repubblica, Giovanni Leone, si apprestava a firmare un provvedimento di clemenza nei confronti di un terrorista in carcere. Ma, soprattutto, ci sarebbe stato il riconoscimento delle Br come soggetto politico da parte del governo della Jugoslavia del maresciallo Tito, leader dei Paesi non allineati. Via Caetani doveva essere dunque il luogo dello scambio ma divenne quello del delitto. Perché quell'accordo saltò?
19,50

Potere discreto

Cinquant'anni con la Democrazia Cristiana

di Forlani Arnaldo

editore: Marsilio

pagine: 254

Arnaldo Forlani è stato per cinquant'anni protagonista della vita polìtica e istituzionale italiana
15,00

Lo spazio della musica

Flessibilità e nuove configurazioni spaziali. Con CD Audio

editore: Gangemi

pagine: 144

22,00

Playbeckett

Visione multimediale nell'opera di Samuel Becket. Con CD-ROM

editore: Hacca

24,00

Svobodamagica

Polyvisioni sceniche di Josef Svoboda: intolleranza 1960 di nono, Faust interpretato da Strehler, la Traviata di Verdi. Con CD

editore: Hacca

24,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.