Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Libri di T. Grande

Il secolo mobile. Storia dell'immigrazione illegale in Europa

di Gabriele Del Grande

editore: Mondadori

pagine: 636

Cent'anni fa non esistevano passaporti, si viaggiava senza permessi né lasciapassare
25,00

Bauhaus. L'idea che ha cambiato il mondo. Graphic biography

di Valentina Grande

editore: Centauria

pagine: 128

Il Bauhaus ha segnato una cesura verso tutti i passati, anche quelli a noi prossimi
19,90
16,90

Feminist art. Le donne che hanno rivoluzionato l'arte

editore: Centauria

pagine: 240

"L'arte femminista non è l'arte realizzata da donne, non è un movimento che si differenzia per scelte tecniche o per forme inn
19,90

La via dei lupi. Storia di una ribellione nel Medioevo romantico e crudele

di Carlo Grande

editore: Tea

pagine: 216

Nella metà del 1300, François di Bardonecchia è un nobile di montagna e amico del Principe
10,00

Raymond Carver

editore: Becco giallo

pagine: 143

La vita di Carver, uno dei più grandi scrittori statunitensi, è una storia universale
18,00
25,00

Guai ai poveri. La faccia triste dell'America

di Elisabetta Grande

editore: EGA-Edizioni Gruppo Abele

pagine: 176

La povertà estrema è negli Stati Uniti parte integrante della fisionomia della società e addirittura del paesaggio urbano
14,00

Sociologia dell'istruzione e della formazione. Un'introduzione

editore: Franco Angeli

pagine: 208

L'ipotesi alla base del volume è che la scuola e la formazione professionale (FP) possono esercitare un impatto positivo sulla
25,00

Il mio Salinger

editore: Becco giallo

pagine: 143

La Seconda Guerra Mondiale, un disturbo post traumatico da stress, la Germania, l'amore e un matrimonio di otto mesi: prima di
19,00

Dawla. La storia dello Stato islamico raccontata dai suoi disertori

di Gabriele Del Grande

editore: Mondadori

pagine: 605

"Dawla" in arabo significa Stato ed è uno dei modi in cui gli affiliati dello Stato islamico chiamano la propria organizzazion
19,00

Terre alte. Il libro della montagna

di Carlo Grande

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 223

"Poesia, entusiasmo e adrenalina": è questa la montagna raccontata da Carlo Grande. È lo scenario della Sainte-Victoire che rapisce Cézanne, o la luce dolce sulle vigne descritta da Pavese. È un possibile antidoto al rituale moderno della velocità, "un silenzio di voci che bisbigliano" e che svelano una natura archetipica e indicibile. Ma sono anche i luoghi di una fatica quotidiana e paziente che si perde nel tempo, forre oscure e minacciose come le Forche Caudine o la gola di Roncisvalle, vette himalayane che attirano l'uomo nella "zona della morte". Sono le montagne da sempre teatro di lotte e invasioni: da Annibale che varcò le Alpi allo sterminio dei catari, fino alla Resistenza ai nazifascismi e alla pacifica opposizione alle mostruose gallerie della TAV. In un sottile gioco tra parola e allusione, scrittura e immaginazione, Grande ci prende per mano e, in compagnia di Herzog, Buzzati, Thoreau, Mann, Rigoni Stern, ci invita a riscoprire il gusto dell'andare a piedi e del "salire", accettandone i rischi e le avventure: "Per non cancellare il proprio paesaggio interiore e perdere così la gioia di vivere".
13,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.