Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di V. Minazzi

«Filmavo da indipendente, solo e contro tutti». Gianfranco Brebbia e la cultura internazionale a Varese negli anni Sessanta-Settanta

editore: Mimesis

Gianfranco Brebbia (Varese 1923-1974) è stato un filmaker di avanguardia del cinema sperimentale italiano. Molti anni dopo la sua scomparsa sua figlia Giovanna ha riportato alla luce l'Archivio cinematografico del padre, scoprendo uno straordinario patrimonio artistico di pellicole, lettere, fotografie, quadri, testi ed appunti vari rimasti, per più di quarant'anni, silenti nella pace discreta di una cantina. Da questa straordinaria scoperta è nato un importante studio sulla figura e l'opera di Brebbia dal quale ha preso a sua volta avvio la promozione di un convegno, realizzato dall'Università degli Studi dell'Insubria e dal Centro Internazionale Insubrico (Varese, 17 aprile 2015). I relatori di questo incontro, oltre a delineare, con le loro ricerche, un omaggio alla figura del filmaker varesino e alle sue opere, rimaste nell'oblio per decenni, hanno anche messo in luce la straordinaria vivacità culturale che ha caratterizzato, complessivamente, gli anni Sessanta-Settanta. Durante questo periodo la sperimentazione è stata infatti protagonista nella letteratura, nel cinema, nel teatro, nella musica, nell'arte, nella filosofia e nella stessa società. In questo libro tutti questi vari aspetti sono indagati offrendo al lettore un oggettivo ed articolato quadro di quello che è stato il complesso e vivace contesto storico di questi anni, pur non tralasciando anche talune componenti negative che, soprattutto con il Boom edilizio degli anni Sessanta, hanno danneggiato...
20,00

Uno per tutti, uno per uno. La cura residenziale dei disturbi del comportamento alimentare

editore: Franco Angeli

pagine: 224

Nella vasta letteratura relativa ai disturbi del comportamento alimentare, pochissimi sono i testi che si riferiscono al trattamento residenziale. Viene descritta in questo libro l'importanza di un approccio multidisciplinare integrato e gli effetti terapeutici che tale modalità di cura sortisce. La condivisione, il transfert, la convivenza, il contributo delle istituzioni, la presa in carico dei familiari e la riabilitazione psico-nutrizionale rappresentano le fondamenta del percorso che i pazienti affrontano per periodi medio lunghi in un ambito comunitario. Gli autori sostengono la scommessa, in un contesto di cura inevitabilmente di tipo gruppale, dell'applicazione di una terapia il più specifica possibile per ciascun individuo. Lontani da metodi clinici applicabili indistintamente all'insieme, gli autori descrivono come sia possibile, anche attraverso numerosi casi clinici, "rompere lo speculare per arrivare all'essere". Nel rispecchiamento e nell'illusione di "essere tutti uguali" l'intervento residenziale mira a estrarre le particolarità di ognuno, restituendo al soggetto l'autonomia decisionale e liberandolo così dal giogo del sintomo alimentare.
30,00
18,00

Ludovico Geymonat epistemologo. Con documenti inediti e rari

di Fabio Minazzi

editore: Mimesis

pagine: 300

Ludovico Geymonat (1908-1991), il padre riconosciuto della Filosofia della scienza del Novecento in Italia. In questo volume l'opera specificatamente epistemologica di Geymonat viene sottoposta ad una disamina critica sistematica che ne studia la dinamica intrinseca e la specificità, dipanando le differenti "anime" teoretiche che si sono variamente intrecciate nel corso della straordinaria biografia intellettuale di questo epistemologo. Il filo rosso che unifica le varie forme della sua riflessione filosofica è qui individuato nella costante difesa di una razionalità critica costituente uno strumento umano che, per quanto flebile e claudicante, configura tuttavia l'unica possibilità di costante approfondimento critico del nostro sapere oggettivo e della nostra stessa consapevolezza filosofica. I documenti inediti pubblicati - il carteggio completo intercorso tra Moritz Schlick e Geymonat, le lettere inviate da Geymonat ad Antonio Banfi e Mario Dal Pra, un prezioso testo inedito di Geymonat del 1936 e una lettera di Remo Cantoni - offrono inoltre molteplici e nuovi elementi per meglio intendere le movenze più riposte di una coraggiosa "battaglia culturale" come quella di Geymonat, che ha sempre considerato e praticato la filosofia quale effettiva ricerca della verità.
22,00

Sulla Filosofia Italiana Del Novecento. Prospettive, Figure

di Bonghi; Minazzi

editore: Angeli

In questo volume sono raccolti alcuni studi critici che indagano, sia dal punto di vista storico, sia dal punto di vista teori
28,50

Filosofia della Shoah. Pensare Auschwitz: per un'analitica dell'annientamento nazista

di Fabio Minazzi

editore: Giuntina

pagine: 362

Questo volume offre un contributo per pensare la Shoah alla luce della riflessione filosofica razionalista. Inoltre questo libro sviluppa un'analitica dell'annientamento nazista utilizzando le categorie critiche del trascendentalismo kantiano per mostrare come una disamina razionale articolata del problema del male aiuti a scandagliare il significato più profondo - a livello politico, storico e, appunto, filosofico - dello sterminio posto in atto dalle forze del totalitarismo nazista. L'assoluta tensione critica che si instaura tra il razionalismo trascendentalista di Kant e il razzismo nazista consente di reimpostare anche il problema del rapporto tra le responsabilità storiche del fascismo nella sua collusione con la dittatura hitleriana.
20,00

Realismo, Illuminismo Ed Ermeneutica. Percorsi Della Ricerca

di Minazzi; Ria

editore: Angeli

In ogni epoca la filosofia ha sempre indagato e abitato i problemi aperti del proprio tempo
23,50
24,50

Riflessioni Critiche Su Popper

di Chiffi; Minazzi

editore: Angeli

Utilizzando diversi strumenti offerti dall`epistemologia, dalla logica, dall`ermeneutica, dalla storia della filosofia e della
22,50

Le saette dei tartari. Il problema epistemologico dell'oggettività

di Fabio Minazzi

editore: Franco Angeli

pagine: 208

In questo volume, collocandosi dichiaratamente dal punto di vista dell'articolata tradizione della razionalismo critico europeo e guardando con particolare attenzione al lascito della lezione del criticismo kantiano, si indaga il problema epistemologico dell'oggettività della conoscenza. Ma per farlo non solo si vìola il dogma linguistico dell'empirismo logico, ma si indagano anche differenti ambiti conoscitivi, come quelli elaborati dalla psicanalisi e dalla medicina. Queste diverse "escursioni" filosofiche si intrecciano con una considerazione critica dell'impostazione analitica, con l'intento dichiarato di porre le premesse positive per un neorealismo fenomenologico (e logico).
24,50

Cacodemone Neoilluminista. L`inquietudine Pascaliana Di Giul (il)

di Fabio Minazzi

editore: Angeli

Il volume propone un viaggio all`interno della profonda inquietudine teoretica ed esistenziale di giulio preti (1911-1972), un
28,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.