Il tuo browser non supporta JavaScript!

Diritto

Diritto romano e diritti europei. Continuità e discontinuità nelle figure giuridiche

di Gianni Santucci

editore: Il mulino

pagine: 198

Paragonando il diritto romano ad un'anatra che s'immerge e si nasconde nell'acqua per tornare sempre a riapparire, Goethe cogl
18,00

Diritti negati. Le leggi razziali dell'Italia fascista

editore: Modern Publishing House

pagine: 158

Il volume offre una documentata panoramica sul contesto nel quale, a seguito dell'avvento del fascismo al potere, fecero la loro comparsa in Italia le prime avvisaglie di antisemitismo, che si trasformarono, fra il 1938 e il 1939, in uno stillicidio di provvedimenti legislativi antiebraici, le cosiddette "leggi razziali", la cui promulgazione si protrasse fino ali inizio del 45. Tutti i principali documenti vengono riprodotti nella loro versione integrale e puntualmente commentati, al fine di farne capire la terribile portata e di lare comprendere quanto capillarmente e odiosamente queste leggi riuscirono a incidere sulla vita di migliaia di Ebrei italiani, che vennero privati dei loro diritti, perseguitati, deportati e uccisi.
10,00

Il rapporto previdenziale

di Maurizio Cinelli

editore: Il mulino

pagine: 227

Infortunio, malattia, invalidità, vecchiaia, disoccupazione, morte: lo sviluppo di un insieme organico di istituzioni e situaz
18,00

Profili attuali di diritto societario europeo

editore: Giuffrè

pagine: 341

35,00

Diritto romano. Istituzioni e storia

di Eva Cantarella

editore: Mondadori Università

pagine: 528

Le recenti riforme degli ordinamenti didattici hanno lasciato sussistere nelle facoltà di legge un solo insegnamento romanistico, mantenendo separati gli insegnamenti di Istituzioni (dedicato al diritto privato) e di Storia del diritto romano (dedicato al diritto pubblico); o a volte accorpandoli. Molti studenti, in questa situazione, non riescono ad avere un'idea storicamente significativa, non meramente teorica del sistema giuridico romano. Questo manuale si augura di ovviare all'inconveniente facendo precedere la trattazione delle Istituzioni da una ampia esposizione della Storia, divisa in tre periodi, e dividendo cronologicamente la trattazione degli istituti privatistici secondo la stessa scansione. Al fine di non isolare il dato giuridico dal contesto culturale, il manuale propone inoltre (con riferimento alle istituzioni a questo più idonee) un approccio metodologico particolarmente attento ai dati antropologici e demografici, con richiami comparatistici, in particolare al diritto greco.
32,00

Diritto pubblico

editore: Edises

pagine: 272

Il volume è composto da 100 domande d'esame, suddivise per argomento in base ai programmi più diffusi e ai manuali maggiormente adottati, e selezionate tra quelle più frequentemente richieste in sede di esame universitario e di concorso. Ad ogni domanda segue: una risposta sintetica; un approfondimento, che consente di ampliare il discorso e di dimostrare la propria capacità di padroneggiare l'argomento. Una o più domande collegate evidenziano poi la possibilità che l'esaminatore, riallacciandosi a quanto esposto dallo studente, si ricolleghi ad argomenti o istituti affini, interrompendo il discorso e proponendo ulteriori quesiti. Al termine di ogni quesito sono inoltre indicati gli argomenti correlati, cioè rinvii ad argomenti affini contenuti in altre domande del volume - per poter passare da una domanda all'altra e ricollegarsi ad altri concetti - e la disciplina, ossia i riferimenti alla normativa vigente più rilevanti.
12,00

Il nuovo processo del lavoro

di Mario Ceano

editore: Edizioni Giuridiche Simone

pagine: 240

Una guida alla significativa riforma del processo del lavoro operata dalla L. 4 novembre 2010, n. 183, cd. collegato lavoro, che innova in maniera radicale le disposizioni del codice di procedura civile in materia di conciliazione e arbitrato nelle controversie individuali di lavoro. Il testo approfondisce tutti gli aspetti della nuova normativa processuale, che si applica anche alle controversie del pubblico impiego, tra cui: soppressione dell'obbligatorietà del tentativo di conciliazione stragiudiziale che diventa facoltativo (art. 410 c.p.c.); modifica della disciplina della risoluzione arbitrale delle controversie (art. 412 c.p.c.) e della conciliazione e dell'arbitrato sindacale (art. 412ter c.p.c.), nonché del processo verbale di conciliazione (art. 411 c.p.c.); possibilità di proporre le controversie di lavoro innanzi al collegio di conciliazione e arbitrato irrituale (art. 412quater c.p.c.); ampliamento della competenza della commissione di conciliazione la quale, nell'eventualità che le parti non raggiungano un accordo, ha il "dovere" di formulare essa stessa una proposta bonaria di definizione della controversia; riconoscimento alle parti della facoltà di intraprendere liberamente la via dell'arbitrato mediante clausola compromissoria. Il testo illustra, inoltre, le ulteriori modifiche operanti dal collegato, relativamente alla disciplina dei licenziamenti individuali e alla certificazione prevista dal D.Lgs. 276/2003.
22,00

Codice di procedura civile

editore: Giuffrè

pagine: 4325

Quinta edizione del Codice di procedura civile, commentato e annotato articolo per articolo: curato da Nicola Picardi e con il coordinamento di F. P. Nicita e B. Sassani. Le riforme susseguitesi (per ultime le leggi n. 69/2009, che ha investito l'intero codice, e n. 183/2010, sul processo del lavoro) e i testi normativi di diversa origine e di differente autorità si sono progressivamente stratificati, frammentando la disciplina processuale in una pluralità di testi normativi di difficile interpretazione. Avvocati, giudici e giuristi sono quindi costantemente impegnati nello sforzo di ricondurre a coerenza la pluralità e la eterogeneità delle fonti e quest'opera agevola l'arduo lavoro interpretativo, fornendo un panorama, vasto, completo e aggiornato al 2010 di giurisprudenza e dottrina. Un'addenda offre l'aggiornamento normativo relativamente agli articoli riformati dalla legge 4 novembre 2010, n. 183, in tema di processo del lavoro.
280,00

Federalismo

di Giovanni Bognetti

editore: Utet Giuridica

pagine: 80

13,00

Della sovranità

di Raymond Carrè de Malberg

editore: Herrenhaus

pagine: 77

12,00

Codice del diritto ecclesiastico

editore: Giuffrè

pagine: 916

29,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento