Il tuo browser non supporta JavaScript!

Magi Edizioni: Parole d'altro genere

Fedele per sempre. Trauma, tradimento e abbandono

di Maria Cristina Barducci

editore: Magi Edizioni

pagine: 112

L'esperienza del tradimento, universalmente presente fin dai primordi della vita umana, percorre tutte le narrazioni che fonda
15,00

La vita è bella. Dialoghi al tramonto del tempo

di Marilde Trinchero

editore: Magi Edizioni

pagine: 139

Quale differenza c'è tra il pensare alla morte come a un fatto ineluttabile, che prima o poi capiterà a ciascuno di noi, e sap
20,00

Vivere con Barbablù. Violenza sulle donne e psicoanalisi

editore: Magi Edizioni

pagine: 218

Il dilagante fenomeno della violenza di genere impone anche alla psicoanalisi di far sentire la sua voce
20,00

Reclusioni di corpi e di menti

di Marilde Trinchero

editore: Magi Edizioni

pagine: 152

Esiste un rischio altissimo di fare propri alcuni degli imperativi della società moderna: quello di impossibile bellezza, di eterna giovinezza, di inverosimile magrezza, di assurda fedeltà...; esiste un'infinità di gabbie in cui è possibile rimanere chiusi e che paralizzano l'esistenza conducendo a un senso di estraneità a se stessi e agli altri. Segregati, imprigionati, reclusi, si può vivere la vita scelta da altri. Quella dei libro è una rassegna delle reclusioni a tutto tondo: luoghi fisici, emozioni, pensieri; le reclusioni subite e quelle deliberatamente scelte, gli isolamenti che uccidono e le solitudini che ritemprano... Storie sul diritto, ma ancor di più sul dovere, di scegliere con la propria testa e con il proprio cuore: le relazioni, gli spazi, i silenzi, le distanze, il lavoro, le passioni. Storie sulla libertà.
15,00

Alfabeto del senso e controsenso

di Francesca Martini

editore: Magi Edizioni

pagine: 96

Piccoli racconti su grandi concetti che hanno cambiato o perso il loro significato originario (vedi la lettera B di Bello e Brutto o la P di Progresso), che sono stati dimenticati, abbandonati o addirittura rifiutati (la G di Ghetto e la S di Sentimenti), che sono palesemente incompresi o chiaramente compresi male (Idiozia, Tempo non libero), che vogliono ancora imporsi (alla N di No occorre fare una pausa)... Qua e là, lettere rassicuranti (O di Ozio, Q di Quiete, P di Piedi) che, miracolosamente, rimangono tali e quali. Quasi a dare un sollievo in questo susseguirsi di significati così diversi delle parole così uguali. Dalla A alla Z, uno spaccato del senso e controsenso della nostra vita di tutti i giorni.
10,00

Odorabili figli

di Geni Valle

editore: Magi Edizioni

pagine: 92

Trasformare gli anni dell'infanzia del figlio in un universo di odori è un modo di accettare l'inesorabilità della separazione. Negli odori è racchiuso tutto e negli odori tutto è qui trasformato: sapori, corpi, sentimenti, scoperte, dolore, gioia. Ricette per lenire la tristezza e la nostalgia, questi componimenti contro il tempo che passa evocano le meraviglie del tempo che fu...
8,00

Romantica gente

di Daniela Lucatti

editore: Magi Edizioni

pagine: 140

La creazione dei campi nomadi, presunto mezzo per tutelare la cultura di chi vuoi essere nomade, in realtà crea una ghettizzazione e un degrado culturale tendente all'annientamento. La solidarietà ne rimane fuori. Sono i Rom che vogliono vivere in questo modo. E la segregazione razziale diventa peculiarità culturale. Daniela Lucatti fotografa con vivida lucidità l'attuale situazione dei Rom in Italia, in questo diario, nato nell'ufficio stranieri del Comune di Pisa, si succedono storie di persone, innanzitutto donne. I Rom varcano la porta del suo ufficio da esclusi, nomadi forzati, esuli perenni. L'autrice descrive un mondo, sconosciuto ai più, abitato da chi deve inventarsi una quotidianità, fronteggiare l'incertezza e il rifiuto, superare lo shock di una casa abbandonata e mai più ritrovata, avere il coraggio di tentare di trovare un lavoro mai sicuro per i Rom, di pensare al futuro attraverso una scolarizzazione sperata e mai realizzata, di gridare al diritto di un'assistenza sanitaria necessaria eppur negata sotto vari pretesti. Con la scrittura semplice, chiara e diretta, questo libro racconta il rapporto che lega due mondi che vivono di fatto in parallelo e dà un toccante contributo alla famigerata integrazione, al rispetto della differenza, alla mutua comprensione.
12,00

La solitudine delle madri

di Marilde Trinchero

editore: Magi Edizioni

pagine: 146

L'autrice esplora il territorio della maternità descrivendo l'esperienza di essere madre attraverso la disamina di quegli aspetti psicologici che di norma vengono taciuti, se non addirittura censurati, dal superficiale mito della madre "eternamente appagata e felice". Depressione, momenti di rabbia, amarezza per rinunce, aspirazioni professionali non realizzate, stanchezza, solitudine sono tutti sentimenti che fanno della maternità un vissuto autenticamente umano, di pari dignità con felicità, commozione, dedizione e senso di autorealizzazione. Una delle esperienze più profonde che possa vivere una donna viene qui descritta a tutto tondo, in una complementarità delle parti luminose con i lati d'ombra.
15,00

Le anime semplici

di Francesca Martini

editore: Magi Edizioni

pagine: 62

Quattro piccole storie di quattro piccoli principi che, in un mondo che a fatica si accorge di loro, continuano a ricordarci che si vede bene solo con il cuore. Storie che preservano l'incanto dei gesti rari, dei pensieri gentili, del candore dell'anima. "Perché sono attratta dalle anime semplici?", si domanda l'autrice. "Mi sono accorta che esiste una tipologia di persone che lavano i peccati del mondo, lo puliscono, redimono tutti noi, pesanti protagonisti del quotidiano. Queste sono anime leggere, al di fuori degli schemi, lontane dalla realtà opprimente e noiosa". Disabili, diversamente abili, diversi, matti da legare o da slegare... dipende dal punto di vista, dalla capacità di rallentare, di farsi incantare dalla semplicità. Quattro viaggi disorganizzati, imprevedibili, che colmano di nostalgia per quanto non siamo più capaci di vedere - e di scegliere - del mondo in cui viviamo.
8,00

Storie di una storia sola

di Daniela Lucatti

editore: Magi Edizioni

pagine: 129

Daniela Lucatti sceglie una strada antica, quella della narrazione, lasciando agire dall'interno la sua conoscenza e la sua esperienza clinica in campo psicologico. L'amalgama tra i due livelli di scrittura si compie miracolosamente, perché è già avvenuto dentro l'anima dell'autrice: tutte le storie delle donne, inclusa la propria, diventano una storia sola, che riguarda tutte le donne e che non è solo quella di un evento - l'abuso, il maltrattamento - ma quella di una relazione, la relazione fondante della vita, quella tra madre e figlia, e poi ancora madre e figlia, e ancora avanti nella catena dell'esistenza.
10,00

Segni e sogni di una notte di mezza età

di Geni Valle

editore: Magi Edizioni

pagine: 90

"Vale per uomini e per donne: le emozioni da mezza età appartengono a tutti. Il mio rimedio personale consiste sempre nel non oppormi, ma nell'assecondare il flusso dell'esistenza. Possiamo avviarci con entusiasmo verso nuove esplorazioni e nuove scoperte: la ricerca della giusta distanza dalle cose, da se stessi e dalla vita, attraverso la revisione di certi valori soggettivi, ci può regalare un nuovo e profondo senso di libertà. La consapevolezza di quanto abbiamo tralasciato, non goduto, trascurato, può trasformarsi in potente carburante per nuovi entusiasmi e inimmaginabili curiosità. La vita quotidiana ha più bisogno che mai di essere alleggerita e illuminata dalla fantasia che la spolveri di piccole maqie. Anche io vedo persone anziane tranquille che se la spassano. Superato il passaggio, divengono più consapevoli del loro amore per la vita: il tempo, così impreziosito. si dilata. Sono sempre ammirata nel vedere mia madre, ultrasettantenne, capace di godere profondamente di pochissimo."
12,00
25,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.