Il tuo browser non supporta JavaScript!

Mare verticale: Uomini e sogni

Valanga Azzurra. Innsbruck 1976

di Lorenzo Fabiano

editore: Mare verticale

pagine: 229

Nell'anniversario delle Olimpiadi dello sci del 1976 a Innsbruck, il racconto mozzafiato dell'era della Valanga Azzurra dello sci, quel gruppo straordinario che per anni ci fece sognare, regalandoci emozioni impagabili. I giochi della dodicesima olimpiade invernale del 1976 sono ufficialmente aperti. Lo squadrone italiano domina ormai la scena da cinque stagioni: Thoeni ha vinto quattro coppe del mondo (1971-7972-1973-1975), Piero Gros una (1974). Mario Cotelli, mitico direttore tecnico, oltre a Pierino e Gustav, mette in campo Franco Bieler, Fausto Radici, Paolo De Chiesa, Erwin Stricker, Tino Pietrogiovanna, i giovani Diego Amplatz, vincitore dell'ultima Coppa Europa, Bruno Noeckler, Arnold Senoner, e Sepp Oberfrank. Herbert Plank è la nostra punta in discesa, Claudia Giordani, negli slalom.
18,00

Rod Laver, le mie memorie

editore: Mare verticale

pagine: 421

Questa autobiografia di Rod Laver (detto Rocket, il razzo), mito e modello di altre leggende del tennis come Pete Sampras e Roger Federer, che lo ha definito "il più grande campione del nostro sport che ho conosciuto", racconta di come un gracile ragazzino lentigginoso dai capelli rossi abbia iniziato a giocare a tennis nelle selvagge terre del Quennsland, sino a diventare uno dei più grandi campioni di tutti i tempi. Unico nella storia del tennis a essersi aggiudicato due Grandi Slam, nel 1962 e nel 1969, Laver conduce il lettore in un meraviglioso e nostalgico viaggio nel tempo. Racconta come il tennis sia cambiato nel corso degli anni, attraverso preziosi aneddoti e la descrizione di memorabili sfide.
20,00

Serena Williams. My life

editore: Mare verticale

pagine: 309

Serena Jameka Williams, nata a Saginaw nel Michigan il 26 settembre 1981, è una delle tenniste più forti di tutti i tempi, al vertice della classifica mondiale per oltre 220 settimane. Lo divenne per la prima volta nel 2002 e in modo continuato dal 2013. In carriera ha vinto sinora 34 prove del Grande Slam, di cui 19 in singolare, 13 in doppio, sempre in coppia con la sorella Venus, e 2 in doppio misto. Ha conquistato inoltre 5 WTA Tour Championships e 4 medaglie d'oro alle Olimpiadi, 1 in singolare e 3 in doppio. È inoltre l'unica tennista ad aver completato il Career Golden Slam in singolare e in doppio. Nel 2015 ha vinto per la sesta volta gli Australian Open, battendo in finale Maria Sharapova, Per la 33enne statunitense, numero 1 del tennis mondiale, è il 65/o titolo in carriera, il 19/o dello Slam. Giocatrice che riesce a coniugare una grande passione per la moda e il cinema con un tennis dalla potenza inaudita, Serena ci descrive i match che le hanno cambiato la vita, come la finale del 2001 a Indian Wells vinta contro Kim Klijsters, in cui fu oggetto di fischi razzisti; la sua vita nei sobborghi di Los Angeles, con gli allenamenti di tennis interrotti dalle sparatorie; i suoi infortuni, come quello procuratosi su una pista da ballo; le sue sfortunate vicende familiari, come l'omicidio dell'amata sorella "Tunde", o sentimentali.
20,00

Thoeni vs Stenmark, l'ultima porta

di Lorenzo Fabiano

editore: Mare verticale

pagine: 180

23 Marzo 1975, Ortisei. Sul ripido pendio del Ronc, la pista che non c'è più, va in scena lo slalom parallelo che assegna la coppa del mondo di sci. Non è una gara come le altre, non può esserlo. Concepita dai vertici della federazione internazionale come una semplice passerella finale, si trasforma invece in una delle sfide più emozionanti della storia dello sport mondiale. Franz Klammer, Ingemar Stenmark, e Gustavo Thoeni si giocano tutto, in una manciata di secondi. Il clamore che precede la sfida è enorme, la tensione alle stelle. A Ortisei si presentano oltre 40.000 persone, 20 milioni d'italiani sono inchiodati alla TV. Sono gli anni della leggendaria "Valanga Azzurra", quella di Gustavo Thoeni e Piero Gros. Gli avversari? Uno è Franz Klammer, viene dalla Carinzia, è allegro, spericolato, reclama il trono della velocità. L'altro è Ingemar Stenmark, è nato in un villaggio non distante dal Circolo Polare Artico, è freddo, taciturno, vuole prendersi il mondo. Attraverso questo racconto mozzafiato, Lorenzo Fabiano ci fa rivivere le emozioni di un evento sportivo che ha segnato un'epoca. Con la prefazione di Paolo De Chiesa e Stefania Demetz.
18,00

Solo, attraverso l'Atlantico

di Alain Gerbault

editore: Mare verticale

La straordinaria impresa di Alain Gerbault (Laval 1893 - Dili 1941) che, a bordo della barca a vela Firecrest, compie in solitario la traversata dell'oceano Atlantico da Cannes a New York nel 1923. Poi, completerà il giro del mondo, passando per Tahiti in Polinesia e tornando in Francia nel 1929. Per tale impresa fu decorato in Francia con la Legione d'Onore. Nel suo libro racconta tutte le drammatiche burrasche e tempeste incontrate alle isole Bermude e nella Corrente del Golfo. Gerbault fu anche un pilota di aerei da caccia e un campione di tennis. Questo è il primo libro scritto da questo grandissimo personaggio, avventuriero ed esploratore.
16,00

Montagne e diavoletti. Che fine ha fatto l'alpinismo?

di Franco Giovannini

editore: Mare verticale

pagine: 280

Un libro appassionato sull'alpinismo moderno, sull'ansia di avventura degli sportivi d'oggi, un alpinismo tante volte degenerato dalla ricerca dell'estremo, del successo, del record a tutti i costi. Una critica aspra, a tutto campo. Ma i diavoletti sono ovunque e mandano a rovescio il mondo. Franco Giovannini descrive con ironico disincanto gli aspetti più ingiusti e paradossali della convivenza sociale, disseminata di malefici e burloni diavoletti. Prefazione di Cesare Maestri.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento