Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Polaris: Per le vie del mondo

Racconti dal Grande Nord. Viaggio alle alte latitudini

di Marco Grippa

editore: Polaris

pagine: 268

"Questa notte la temperatura è scesa parecchio
13,00

Sui binari dello zar. La Transmongolica da Mosca a Pechino

di Fabio Fogu

editore: Polaris

pagine: 166

Dalla Russia che diventa Asia fino all'Oceano Pacifico, dove la Grande Muraglia cinese si immerge nel Mar Giallo
13,00

I passeggeri della Terra. 12.000 km senza un soldo in tasca

di Nicola Zolin

editore: Polaris

pagine: 303

Tre ragazzi e un sogno: quello di viaggiare per il mondo nella maniera più libera, nel modo più ecologico possibile, per riscr
13,00
13,00

Giallo Francia. Un'inviata speciale sulle strade del Tour

di Gaia Piccardi

editore: Polaris

pagine: 192

La Francia osservata attraverso le lenti d'ingrandimento dell'evento più antico e amato: le due ruote del Tour de France. Dall'orgoglio un po' sciovinista alla giustificata grandeur, seguendo per un mese un ricciolo (Grande Boucle) lungo 3664 chilometri e 21 tappe attraverso le peculiarità di un territorio generoso di storia, bellezza, gastronomia. Le mille briciole raccolte come Pollicino sulle strade del Tour raccontano in tono scanzonato la Francia e i francesi, sfatando qualche pregiudizio. Dall'ossessione per la conservazione della lingua ai paradossi di una macchina organizzativa poderosa, una narrazione che parte dai luoghi della Grande Guerra e termina sotto le querce del Périgord, a caccia di tartu, passando insieme a Vincenzo Nibali sotto il traguardo di Parigi. Senza mai smettere di mulinare sui pedali.
13,00

L'isola delle correnti. Racconti di viaggio

di Manuela Curioni

editore: Polaris

pagine: 256

Sono gli orizzonti urbani a percorrere le pagine di questa raccolta, dove il reportage di viaggio tralascia il ritmo del diario per catturare l'impressione di un momento: a Budapest è il calore di un bagno termale, ad Aleppo l'odore del suo sapone... dettagli che misurano la dimensione emozionale dell'andare rivelando l'identità delle città incontrate. Alcune sono fatte d'acqua e vivono affacciate all'oceano, invitando alla partenza; altre sono percorse da venti e da gabbiani; altre ancora, infine, sono legate alla terra ed è camminandoci dentro, tra gli odori di cibo e di mercato, che si incontra la strada per tornare a casa.
13,00

La mia India. Pensieri in viaggio

di Paola Pedrini

editore: Polaris

pagine: 128

"Non so perché ho scelto l'India. Forse perché sono sempre in attesa che succeda qualcosa e questo paese dalle mille sfumature mi sembra terreno fertile per le mie speranze." Inizia così il percorso dell'autrice, un viaggio prima di tutto dentro se stessa: un'anima che diventa specchio in cui si riflettono le immagini di luoghi e persone, gli occhi che distinguono i colori della luce più intensa e dell'ombra più cupa, il cuore che assorbe le emozioni più forti. Così è un viaggio in India, un paese dove sfiori immagini di morte per le strade, ma che è anche un inno alla vita. Un paese di grandi contraddizioni e di profonda spiritualità che l'autrice ha percorso con il passo lento del viaggiatore che vuole conoscere e soprattutto capire.
13,00

Lettera da Agadez. Racconti sahariani

di Borelli Emilio

editore: Polaris

pagine: 216

Sono storie di deserto e di Africa, immagini accese dai mille soli tutti diversi che ogni giorno illuminano quelle contrade
13,00

Mamma li turchi. In bicicletta nelle terre dell'apocalisse

di Bellini Emanuele

editore: Polaris

pagine: 180

L'amore per i viaggi in bicicletta e il desiderio d'affrontare le proprie paure, lo portano ad avventurarsi sulle strade della
13,00

Maldindia. Perché non puoi più farne a meno

di Pierpaolo Di Nardo

editore: Polaris

pagine: 160

"...Ma esiste un altro male, un male buono che ti prende e non ti lascia più: si chiama Maldindia": mosaico di racconti per avvicinarsi al Subcontinente e provare a comprenderne le sue ricchezze, diversità e contrasti. Chiave di lettura per l'infinito universo indiano, dove moderno e antico si rincorrono per confondere il viaggiatore, ammaliarlo e catturarlo. Vi ritroverete a correre sui marciapiedi a due piani di Calcutta, inseguiti da un venditore di ombrelli rotti, tra elefanti fermi al semaforo nel cuore di Mumbai, cantando con Shiva nel tempio di Madurai, seduti in un vagone di terza classe sul Toy Train delle Nilgiri Hills, o urlando a squarciagola nella borsa del pepe di Cochin. Sempre alla scoperta di questa grande bellezza che è l'India.
13,00

Dalla A alla Å. Norvegia: istruzioni per l'uso

di Camilla Bonetti

editore: Polaris

pagine: 235

La Norvegia non è (solo) il paese dei fiordi, del Nobel per la pace e del salmone affumicato. L'inverno non è poi così freddo e neppure tanto buio, l'estate può essere davvero calda. I norvegesi sono socievoli, curiosi e impazienti di rivelare la bellezza autentica del loro paese. Dalla A alla Å (visto che il loro alfabeto non si ferma alla Z ma termina, appunto, con la Å) è un punto di vista alternativo alle guide turistiche, che proietta il lettore nell'autentica realtà norvegese. Che sia per una breve o per una lunga avventura, questo libro riassume i concetti fondamentali da conoscere prima di avventurarsi in Norvegia. Una parola per ogni lettera dell'alfabeto, scelta con l'approvazione di chi parla questa lingua e vive in questa terra da sempre, dalla A alla Å è un ironico e inedito viaggio a tappe alla scoperta della vera Norvegia.
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.