Il tuo browser non supporta JavaScript!

Terre di mezzo: DIARI. ARCHIVIO DIARISTICO

Bellezze, sto arrivando! Uno scapolo romano alla conquista del Canada

di Armando Viselli

editore: Terre di mezzo

pagine: 270

Il bell'Armando ha 24 anni e fa il portiere d'albergo a Roma, la sua città. La Seconda guerra mondiale è finita da poco e lui non perde occasione per divertirsi con la sua più grande passione: le donne. Una scappatella di troppo, però, lo fa licenziare. Decide così di emigrare oltreoceano per inventarsi una vita nuova. Diventa marcatempo in una squadra di operai che si occupano della manutenzione delle ferrovie negli ampi spazi deserti e spesso innevati del Canada. Una memoria frizzante che racconta di un'emigrazione fortunata, piena di avventure, amicizia e belle donne.
14,00

Il giardino dei fiori d'asfalto

Diario di un clown metropolitano

di Pierattelli Alessandra

editore: Terre di mezzo

pagine: 203

Una cordata di associazioni si occupa per anni di un cortile difficile della periferia milanese, contornato da palazzoni marro
13,00

Lontana terra

Diari di toscani in viaggio

 

editore: Terre di mezzo

pagine: 312

Venditori di statuine di gesso, cantanti, missionari, migranti, perseguitati politici, marinai, vagabondi, cooperanti, student
12,00

Un giorno è bello e il prossimo migliore. Un siciliano in Australia

di Antonio Sbirziola

editore: Terre di mezzo

pagine: 309

Antonio e Rosa sono due migranti: da un'isola, la Sicilia, si trasferiscono dall'altra parte del mondo, in Australia, un'altra isola, grande come un continente. Siamo nel 1977, Antonio lavora nelle ferrovie, cresce i due figli con la moglie e coltiva il sogno di una casa più grande, la villa che in Sicilia non avrebbe mai potuto permettersi. Dopo molte insistenze convince Rosa, compra un terreno e inizia a costruire con le sue mani la casa perfetta. Ma poi l'imprevisto: arriva il terzo figlio che non aspettavano. È Marcello, un bambino che fa innamorare subito tutti, ma che ha una malformazione cardiaca. Inizia così il periodo più difficile per la famiglia Sbirziola, punteggiato da continui ricoveri e operazioni. Rosa non si dà pace e si ammala di depressione. Per Antonio il mondo si capovolge, deve pensare a tutto, si prende cura della famiglia, la tiene unita come può, cerca di tranquillizzare la moglie, di proteggere Marcello. "Un giorno è bello e il prossimo migliore" è uno slogan per attirare turisti, ma non è una menzogna perché il Queensland è davvero un paradiso, o almeno così appare ad Antonio. Si rivelerà un miraggio di felicità e al tempo stesso un crudele inganno.
14,50

Rafiullah. Via da Milano, tra i mujaheddin. Diario vincitore del Premio Pieve-Banca Toscana 2005

di Raffaele Favero

editore: Terre di mezzo

pagine: 147

Nell'ottobre del 1983, mentre i sovietici invadono l'Afghanistan, i mujaheddin seppelliscono Raffaele Favero con gli onori di un martire di guerra. Rafiullah, come Raffaele si firma nelle sue lettere giovanili, era lì per girare un documentario televisivo. Era partito da Milano, negli anni '70, per raggiungere l'India. Ma si è fermato in Afghanistan. Convertito all'Islam, progetta di costituire una comune, si ostina a piantare nel deserto decine di eucaliptus. Per vivere fa il contrabbandiere, l'attore, l'ingegnere edile, chiede soldi a casa. Impara a parlare il pashtun, diventa fratello e amico dei mujaheddin. In questo volume si ripercorre, attraverso le sue lettere alla famiglia, la storia di un uomo, dai giorni freak all'esperienza di padre.
12,00

Il marito taciturno

di Concetta Gravate

editore: Terre di mezzo

pagine: 222

7,50

Un milione di vite. Un medico ricorda il genocidio in Rwanda

di Gaddo Flego

editore: Terre di mezzo

pagine: 125

Giugno 1994: il genocidio dei Tutsi insanguina il Rwanda. Gaddo Flego è lì, ha trent'anni e lavora per Medici Senza Frontiere. Nel suo ospedale arrivano a centinaia i sopravvissuti, stremati dalla fuga, dai colpi degli aggressori, dalle malattie. Sono giorni convulsi, di impegno febbrile, di incredulità e rabbia. Oggi Gaddo sente il bisogno di raccontarli. Una testimonianza unica per ripercorrere "da dentro" una vicenda ancora controversa, fra le più buie della nostra storia.
12,00

Die Katastrophe

Diario di una mente inquieta

di Perla Sabrina

editore: Terre di mezzo

pagine: 316

Giugno 2003 - giugno 2008
14,50

La geometria dei sentimenti

Lettere d'amore

di Ferlan Leo

editore: Terre di mezzo

pagine: 298

Nei primi anni Cinquanta un giovane studioso di botanica, Leo Ferlan, è in missione scientifica in Algeria: osserva le piante
14,50

Praga, radio clandestina

di Bertelli Paola O.

editore: Terre di mezzo

pagine: 349

Nella Roma tra le due guerre iniziano i ricordi di Paola bambina, tra la fame e una forte avversione per il regime fascista
15,90

Ad alta voce

Il riscatto della memoria in terra di mafia

di Azoti Antonina

editore: Terre di mezzo

pagine: 176

Ad alta voce è la storia del lento e orgoglioso percorso di riscatto di Antonina, Pinuccio e della loro madre
10,00

Masticare strada. Diari randagi

editore: Terre di mezzo

pagine: 224

C'è chi in si muove in una cornice sicura di impegni e relazioni. E c'è chi perde i confini e li affida alla polvere, alle occasioni di un giorno, a un incontro accidentale. Il primo dorme ogni sera nello stesso letto, l'altro lo importuna per "fare colletta". Abitare per strada e masticarne il sapore. La piazza e le stazioni, la notte sotto i cartoni, i viaggi, gli affetti, la fame, il sesso raccontati da un ex punkabbestia e da un uomo con vent'anni di tossicodipendenza alle spalle. Un documento dedicato a chi ha il desiderio di ascoltare, da dentro, la voce degli "abitanti della strada".
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.