Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Unicopli: Leggere scrivere

Clima diseguale. Verso una nuova cultura politica tra conflitti ambientali e giustizia sociale

editore: Unicopli

pagine: 246

Crisi climatica, ambientale, ecologica
19,00

L'educazione immaginativa. Ambienti meta-narrativi per l'infanzia

di Anita Gramigna

editore: Unicopli

pagine: 125

L'immaginario, soprattutto quello infantile, è uno spazio mentale denso di fermenti e di potenzialità formative
12,00

Scuola e linguaggi. Analisi e proposte operative

di Cristiana Prestianni

editore: Unicopli

pagine: 124

Il testo rappresenta la sintesi di una ricerca condotta dalla dirigente scolastica prof
13,00

Evoluzione e formazione nel pensiero di Teilhard de Chardin. Lo specifico educativo

di Anita Gramigna

editore: Unicopli

pagine: 122

In questo testo cercherò di tracciare il senso formativo che connota l'avventura scientifica di Pierre Teilhard de Chardin
12,00

Epistemologia della formazione e metodologia della ricerca. Un'indagine presso la popolazione Maya Kaqchikel del Guatemala

editore: Unicopli

pagine: 177

Studiare i saperi ancestrali dei Maya e le prassi educative del loro mondo ci ha aiutato a riflettere sulla teoria della Conos
18,00

Corrispondenze. Giovani, linguaggi digitali, pratiche educative

editore: Unicopli

pagine: 260

Quali novità presentano le forme di comunicazione dei giovani? Che conseguenze hanno sul piano conoscitivo la loro rappresenta
18,00

Il mestiere d'insegnante. Figure di quotidianità, trame invisibili

editore: Unicopli

pagine: 249

Chi è l'insegnante? Una figura che si esaurisce nel registro di una esecutività stabilita da e per programmi? O piuttosto un soggetto inseparabile da ciò che eccede il limite della sua professionalità? Una pratica di insegnamento è disgiungibile dalla persona che la compie? E dalle alterità degli alunni? C'è, infine, una forma scolastica che, senza dover trovare a ogni costo una risposta, sappia meglio delle altre rispettare tali questioni? Questi sono alcuni degli interrogativi a cui il volume - tra psicologia, letteratura, sociologia, filosofia e pedagogia - tenta di approcciarsi: non per dare risposte esaustive, ma per restituire alla figura dell'insegnante una dimensione problematica già sua che nessuna interpretazione tecnica della professione stessa può fare a meno di trascurare.
18,00

L'identico o della differenza

di Alessandro Bosi

editore: Unicopli

pagine: 139

Costruito nel fortilizio della modernità classica, il pensiero identitario ha resistito ai numerosi attacchi critici portati dal Novecento. L'identico o della differenza tenta di aggredire il problema analizzando alcune situazioni per le quali prospetta vie d'uscita a partire dall'idea che le persone, i comportamenti e le cose non si presentano alla nostra attenzione per come sono (la pretesa identitaria) ma per il nesso che le lega nel viluppo di cui noi stessi siamo parte.
15,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.