Il tuo browser non supporta JavaScript!

Alpine studio: OLTRE CONFINE

A corda tesa. Alexander e Thomas Huber

di François Carrel

editore: Alpine studio

pagine: 214

Alex e Thomas, fratelli e compagni di cordata
19,00

Alpinista per scommessa. Piero Ghiglione, scalate nei cinque continenti

di Italo Zandonella Callegher

editore: Alpine studio

pagine: 332

Fino agli anni sessanta del secolo scorso Piero Ghiglione era l'alpinista che aveva al suo attivo il maggior numero di ascensi
19,00

La grande cordata. Le tribolazioni di Mick e Vic

editore: Alpine studio

pagine: 304

Mick Fowler e Victor Saunders, due tra i più celebri alpinisti inglesi, si sono conosciuti durante delle scalate invernali in
19,80

L'arte di essere libero. Voytek Kurtyka. L'alpinista leggendario

di Bernadette McDonald

editore: Alpine studio

pagine: 295

Voytek Kurtyka è uno dei più grandi alpinisti di tutti i tempi
19,80

Il legame. La vita al limite dell'esistenza

di Simon McCartney

editore: Alpine studio

pagine: 316

Quarant'anni fa due giovanissimi alpinisti, l'inglese Simon McCartney e il californiano Jack Roberts, si incontrarono casualme
19,80

Downward bound. Contro ogni regola

di Warren Harding

editore: Alpine studio

pagine: 228

Da molti anni moltissimi appassionati del mondo verticale parlano questo libro "scandaloso", considerato un classico della let
19,00

Nanga Parbat. La montagna leggendaria

di Gian Luca Gasca

editore: Alpine studio

pagine: 154

Raggiungere la vetta del Nanga Parbat è un sogno che ha spinto alpinisti di ogni generazione, dalla fine dell'Ottocento fino ai giorni nostri, a recarsi sotto le pendici del gigante himalayano con la speranza di poter toccare la sua cima ghiacciata di 8125 metri. Sulla nona montagna della terra si sono avvicendati i miti dell'alpinismo, dal visionario Albert Mummery alla conquista solitaria di Hermann Buhl passando per i fratelli Reinhold e Günther Messner, arrivando agli inarrestabili scalatori della scuola polacca e concludendo, per ora, con Simone Moro e la prima ascensione invernale. Uomini uniti dal desiderio di esplorare un mondo verticale che li ha consegnati ai posteri come leggende dell'alpinismo himalayano. Alpinisti che hanno saputo andare oltre le statistiche e all'avventato soprannome di "montagna assassina" per lasciare la loro traccia nei suoi ghiacci perenni. Un viaggio durato oltre cento anni che per ora termina il 26 febbraio 2016 con i primi salitori invernali. Un finale storico che lascia sorgere spontanea una domanda: chissà cosa ci riserverà nel prossimo futuro.
18,00

Azzardo estremo

di Tasker Joe

editore: Alpine studio

pagine: 298

Il 15 maggio 1982 Peter Boardman e Joe Tasker compirono il balzo finale per raggiungere la vetta dell'Everest lungo la cresta
19,80

Il richiamo dei sogni. La montagna in punta di piedi

di Elio Orlandi

editore: Alpine studio

Elio Orlandi è uno degli alpinisti italiani più affermati a livello internazionale. Lontano dai clamori che non mancano nel settore alpinistico, è considerato oggi un "veterano" delle vette patagoniche, dal gruppo del Paine al gruppo del Cerro Torre e del Fitz Roy. Fin dalla sua prima esperienza extraeuropea, nel 1982, ha mostrato una particolare attenzione per l'estetica, la difficoltà, l'arditezza e la bellezza dei picchi patagonici. Le sue imprese lo hanno portato dalle terre desolate della Patagonia agli orizzonti sconfinati del Karakorum, a volte con compagni di eccezione come Rolando Larcher, Fabio Leoni e Maurizio Giarolli. In Patagonia ha aperto importanti vie come "Linea d'Eleganza" al Fitz Roy, "Otra vez" al Cerro Standhardt, "Cristalli nel vento" e "Sogno Infranto" al Cerro Torre, "Spirito Libero" e "El Flaco, El Gordo y l'Abuelito" alle Torri del Paine, sulle quali ha anche effettuato la prima solitaria della parete Sud della Torre Nord. In Karakorum ha compiuto la prima ascensione del Gran Pilastro Ovest del K7, mentre nelle sue amate Dolomiti ha aperto un centinaio di itinerari di alta difficoltà nel gruppo del Brenta - dove tuttora vive - e anche molte ripetizioni solitarie. Durante i suoi numerosi viaggi in Patagonia ha filmato vari documentari coi quali trasmette la grande passione per la montagna, l'alpinismo e l'arrampicata.
18,00

Il guerriero dell'Est

di Koller Igor

editore: Alpine studio

pagine: 220

19,00

La fiamma dell'avventura

di Yates Simon

editore: Alpine studio

pagine: 210

La storia di questo scalatore è famosa in tutto il mondo e il suo nome è irrimediabilmente legato alla vicenda del Siula Grand
21,00

Senza ritorno. Hans Christian Doseth

di Aasheim Stein P.

editore: Alpine studio

pagine: 220

14,80

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento