Il tuo browser non supporta JavaScript!

Alpine studio

La lacrima dei vedda. Sri Lanka, isola di un popolo dimenticato

di Andrea Rigante

editore: Alpine studio

pagine: 181

Il tè, gli elefanti, la foresta e gli uomini che pescano dai pali, questo è lo Sri Lanka che conosciamo
15,00

Le vette degli immortali

di Goretta Traverso Casarotto

editore: Alpine studio

pagine: 328

Un viaggio nella storia millenaria della Cina alla scoperta delle tradizioni, dei miti e delle credenze che nel corso dei temp
16,00

Prealpi lombarde. Valli bergamasche e bresciane, Presolana, Triangolo lariano, Grigne

di Matteo Bertolotti

editore: Alpine studio

pagine: 475

Questo nuovo volume, che nasce dalla collaborazione editoriale del Club Alpino Italiano con Alpine Studio, conferma la filosof
25,00

L'incanto dei passi. Le terre selvagge degli Appennini

di Alberto Sciamplicotti

editore: Alpine studio

pagine: 197

Un viaggio a stretto contatto con la natura, che attraversa le stagioni e si apre alla bellezza degli Appennini, luoghi che an
16,00

Downward bound. Contro ogni regola

di Warren Harding

editore: Alpine studio

pagine: 228

Da molti anni moltissimi appassionati del mondo verticale parlano questo libro "scandaloso", considerato un classico della let
19,00

Patagonia. Terra di sogni infranti

di Cesarino Fava

editore: Alpine studio

pagine: 231

La Patagonia, terra estrema ai confini del mondo, è stata protagonista di imprese di uomini che con coraggio sopportarono ogni
15,00

Il cuore e l'abisso. La vita di Felice Benuzzi

di Steele Rory

editore: Alpine studio

pagine: 311

Nel 1943 Felice Benuzzi evase da un campo di prigionia inglese in Kenya per scalare la seconda vetta più alta d'Africa
16,80

Inseguendo le ombre dei colibrì

di Zambon Paolo

editore: Alpine studio

pagine: 322

Otto mesi e 23
16,00
16,00

Nanga Parbat. La montagna leggendaria

di Gian Luca Gasca

editore: Alpine studio

pagine: 154

Raggiungere la vetta del Nanga Parbat è un sogno che ha spinto alpinisti di ogni generazione, dalla fine dell'Ottocento fino ai giorni nostri, a recarsi sotto le pendici del gigante himalayano con la speranza di poter toccare la sua cima ghiacciata di 8125 metri. Sulla nona montagna della terra si sono avvicendati i miti dell'alpinismo, dal visionario Albert Mummery alla conquista solitaria di Hermann Buhl passando per i fratelli Reinhold e Günther Messner, arrivando agli inarrestabili scalatori della scuola polacca e concludendo, per ora, con Simone Moro e la prima ascensione invernale. Uomini uniti dal desiderio di esplorare un mondo verticale che li ha consegnati ai posteri come leggende dell'alpinismo himalayano. Alpinisti che hanno saputo andare oltre le statistiche e all'avventato soprannome di "montagna assassina" per lasciare la loro traccia nei suoi ghiacci perenni. Un viaggio durato oltre cento anni che per ora termina il 26 febbraio 2016 con i primi salitori invernali. Un finale storico che lascia sorgere spontanea una domanda: chissà cosa ci riserverà nel prossimo futuro.
18,00

L'avventura del Grande Nord

di Massimo Maggiari

editore: Alpine studio

pagine: 230

Questo libro racconta la storia di chi ha percorso il Grande Nord in tempi dove l'esplorazione artica violava una terra incontaminata e misteriosa fatta di immense distese ghiacciate. Attraverso figure di grande spessore come Rasmussen, Amundsen, Freuchen, sono i primissimi incontri fra esploratori e inuit che si vogliono raccontare, assaporandone la nascosta saggezza. L'autore si propone di riscoprire e far riemergere gli elementi fondamentali della vita umana su questo pianeta: circondati dalla natura selvaggia, soggetti ai suoi imprevedibili diktat, siamo nati per bere, respirare, dormire e spostarci camminando. Da tempi immemori è proprio camminare tra terre e monti la più naturale forma di spostamento, ed è con essa che distruggiamo le barriere e i rigidi schemi mentali che la vita ci porta a costruire. Perché è l'incontro diretto con ciò che è veramente diverso a donare la pienezza dell'anima.
16,00

Non avrai altra mafia all'infuori di me. Il rischio di essere boss lontano da casa

di Fabio Abati

editore: Alpine studio

pagine: 111

Figlia di una famiglia vicino ad ambienti 'ndranghetisti del Nord, Carmela scopre le complicazioni delle organizzazioni criminali moderne, nel momento in cui queste si sono traferite lontano dalle proprie terre d'origine. La mafia arriva da una lunga tradizione e la voglia di rinnovamento, di costruire mafie indipendenti presenta forti rischi. Sono però queste le cosiddette "nuove mafie", che meglio si mimetizzano perché di difficile iscrizione negli schemi tradizionali; e che ora optano per alleanze un tempo impossibili. La famiglia della protagonista intreccia i propri destini con quelli di Carmelo Novella, di don Peppe Mazzaferro e della Federazione delle mafie del calabrese Franco Coco Trovato e dei siciliani di Jimmy Miano. Tutti rei di voler distaccare il loro "sistema" locale dalla casa madre del Mezzogiorno. Ma le novità spaventano il vecchio potere costituito. Anche se la mafia è precisa ritualità, al Nord c'è chi, accecato dai facili guadagni e dalle potenzialità di un'organizzazione libera e indipendente, aspira a qualcosa di nuovo, meno vincolato alle vecchie regole e al cerimoniale tradizionale. Le procure del Nord lo hanno capito da tempo e sanno che le dinamiche dell'espansione criminale ora si giocano tutte attorno alla confutazione del comandamento: non avrai altra mafia all'infuori di me.
14,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento