Il tuo browser non supporta JavaScript!

Editori Riuniti

Il regime dei padroni. Da Berlusconi a Marchionne

di Giorgio Cremaschi

editore: Editori Riuniti

pagine: 220

La Fiat di Sergio Marchionne è la cartina di tornasole dell'Italia del futuro. Giorgio Cremaschi, presidente della Fiom, il più combattivo sindacato italiano, descrive lo snodarsi di una vicenda che sta segnando il paese col piglio ironico del grande narratore e con la passione di chi non è disposto a rinunciare a dire la verità in cambio di facili compromessi. Il caso Melfi, Pomigliano, lo spostamento delle linee produttive di Mirafiori in Serbia, le fabbriche in Polonia, Brasile e Usa. Un impero fatto sulla pelle di chi lavora e finanziato con i soldi pubblici, un terremoto che coinvolgerà tutto e tutti. Il libro snocciola fatti e cifre su cui Cremaschi basa una denuncia aperta e spietata: l'Italia, da Berlusconi a Marchionne, si sta tramutando in un vero e proprio regime dei padroni.
15,00

Onna. Le voci della sua gente

editore: Editori Riuniti

Un libro inchiesta sulla gente di Onna lungo il duro inverno dopo il sisma. Come era successo per l'alluvione di Firenze all'Aquila un grande e immenso esercito di volontari ha affiancato i soccorritori nell'opera di ricerca dei sopravvissuti, di salvataggio, di socccorso, di assistenza, di incoraggiamento. Ma questi ragazzi hanno fatto di più, hanno ridato la speranza a chi vedeva il piccolo paesino ormai ridotto a una realtà spettrale, hanno ridato a questa gente la capacità della comunicazione, del dialogo e del senso di solidarietà. Ma c'è di più in questo libro: un popolo di sopravvissuti si racconta alla ricerca della verità e del futuro.
15,00

Fini. La sfida impossibile

editore: Editori Riuniti

pagine: 320

15,00

L'Europa che ci crede

di Guido Milana

editore: Editori Riuniti

pagine: 95

"Lo straordinario progetto europeo è come una nave salpata da un porto nel quale sono stati distrutti gli attracchi, che naviga conquistando ogni giorno un piccolo pezzo di mare. Le vele sempre spiegate dagli europeisti convinti, il vento che a volte soffia a favore e veloce, altre ove la "bonaccia" la fa da padrona e rallenta il cammino. Ma la nave costruita non ha paura delle tempeste e procede sicura, se non altro perché sa che, tornando indietro, non troverebbe alcun approdo. L'Europa che ci crede è quella che non ha archiviato né il progetto di Costituzione Europea né contenuti del trattato di Lisbona. Questo che viviamo è proprio un periodo di "bonaccia", una fase nella quale l'equipaggio mostra segni di insofferenza, e sono questi i momenti durante i quali l'Europa è vista per lo più come una fonte di finanziamenti e non come un luogo privilegiato per l'integrazione delle politiche e delle popolazioni. Sono tempi in cui negli europeisti deve crescere la voglia di fare. Per gli europeisti riformisti "il fare" diviene imperativo, con loro mi piace fare un vero e proprio viaggio in Europa per capirne sino in fondo i problemi, promuovere azioni ed aprire una nuova stagione".
12,00

Le canzoni di George Harrison

di Michelangelo Iossa

editore: Editori Riuniti

pagine: 350

George Harrison è uno dei musicisti più amati e uno dei songwriter più rispettati della storia del rock. Il Beatie tranquillo, il terzo uomo, il mediano dei Fab Four, il pioniere della world music, il mistico del rock'n'roll, l'inventore dei concerti di beneficenza, la rock star con il sitar: sono tante le definizioni affibbiate a un musicista che, nelle sue canzoni, ha saputo raccontare limpidamente l'Amore, Dio, la Vita, la Morte e la Natura. Da Don't Bother Me a Something, da My Sweet Lord a Handle With Care: in questo libro vengono analizzati tutti i brani composti dal musicista inglese per i Beatles, nel corso della carriera solista, con i Traveling Wilburys e per i tanti musicisti con i quali ha collaborato.
18,00

Caravaggio

di Roberto Longhi

editore: Editori Riuniti

pagine: 283

Raro capolavoro, nel settore sovente ermetizzante della storiografia artistica, di scrittura narrativa, scorrevole, e insieme
18,00

Europa oltre i mari. Il mito della missione di civiltà

di Nicolao Merker

editore: Editori Riuniti

pagine: 303

Il libro racconta la storia del mito della civiltà occidentale, dalle sue origini nel XV secolo alle eredità di oggi. Sono vicende e realtà non solo straordinariamente avvincenti, ma anche estremamente istruttive. Se infatti conosciamo la storia del mito della civiltà occidentale da esportare, sicuramente otteniamo una conoscenza più chiara anche di due fenomeni cruciali di oggi, cioè l'eredità che l'Occidente ha lasciato nelle terre "civilizzate" e l'atteggiamento dei "civilizzati" nei confronti dell'Occidente. Dal capire bene queste due realtà, e il loro gioco reciproco, dipende certamente gran parte del nostro futuro.
16,00

Gli eletti di Dio. Lo spirito religioso dell'America

di Marco Nese

editore: Editori Riuniti

pagine: 413

Gli americani vivono nella convinzione che gli Stati Uniti siano un paese speciale, la terra promessa che irradia luce sul mondo. Dio stesso gli ha affidato una missione da compiere. Ieri bisognava sconfiggere il comunismo, l'impero del male, oggi si tratta di esportare la democrazia e annientare gli "Stati canaglia", E una mentalità ereditata dai padri fondatori che crearono il mito di un'America protetta dal Cielo. Questo libro ricostruisce la storia affascinante di come è nata l'idea del popolo americano che marcia con Dio al suo fianco. E l'idea dei puritani che si è trasmessa nel corso delle generazioni e ha formato lo spirito nazionale.
18,00

Storia della letteratura del terrore. Il «gotico» dal Settecento a oggi

di David Punter

editore: Editori Riuniti

pagine: 486

La critica letteraria ha a lungo sottovalutato il genere gotico e poi la letteratura del terrore. Questo libro testimonia di una nuova sensibilità della critica colta verso questo genere, con una strumentazione teorica che contrae un debito esplicito soprattutto con la cultura psicoanalitica. Ma l'intento di Punter è anche quello di introdurre il lettore al genere e di porlo nelle condizioni migliori per coglierne gli aspetti oggi più attuali.
18,00

Gli anarchici. Cronaca inedita dell'Unità d'Italia

di Aldo De Jaco

editore: Editori Riuniti

pagine: 767

"Quando si vuole interpretare in modo storico e concreto la massima di D'Azeglio "L'Italia è fatta, bisogna fare gli italiani", bisogna tradurla che, fatta l'unità geografica, si ha da fare l'unità morale, cioè la libertà. Ogni altra interpretazione è antistorica e assurda. Cosi D'Azeglio, senza intera coscienza, poneva la successione dei due problemi. Appare evidente, dalla storia di questi nostri ultimi cento anni e dalla pratica sociale di oggi, che il secondo problema, quello della libertà non è stato ancora risolto. Certo però la prima generazione che quel problema "oggettivamente" si pose fu la generazione dei Cafiero, dei Costa, dei Malatesta. Dopo di essa, è vero, non ebbe più alcun senso la "rivolta anarchica": ad altre piattaforme si affidava il compito di realizzare la libertà degli italiani. Tuttavia quella generazione resta - pur col suo breve arco di fallimenti generosi e con un corollario, poi, di gesti gratuiti di violenza - nella storia incompiuta della lotta per "fare gli italiani"." (dall'introduzione di Aldo De Jaco)
28,00

L'ordine simbolico della madre

di Luisa Muraro

editore: Editori Riuniti

pagine: 9

Nata nel 1940, l'autrice di questo libro ha studiato filosofia con Bontadini, Severino e Sofia Vanni Rovighi
14,00

La resa dei conti. 2001-2006 fatti, cifre e impegni non mantenuti del governo Berlusconi

editore: Editori Riuniti

pagine: 299

Quando nacque il governo di centrodestra, nella primavera del 2001, un gruppo di esperti, con diverse competenze in politica economica e sociale, decise di analizzare in modo sistematico l'attività governativa. Dal lavoro collettivo scaturirono "Un anno in rosso" e "Alla deriva". Oggi, a conclusione della legislatura, tirano le fila in questo terzo libro. Nella prima parte vengono confrontate le politiche annunciate e la realtà: crescita economica, fisco, decentramento dello Stato e federalismo. Nella seconda parte viene fatto un esame dettagliato delle mancate scelte strategiche: mezzogiorno, immigrazione, previdenza, liberalizzazioni, ricerca e formazione, beni culturali e ambientali, pari opportunità, occupazione, mercato del lavoro, infrastrutture.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento