Il tuo browser non supporta JavaScript!

EDT

Il vero Figaro o sia il falso factotum. Riesame del «Barbiere» di Rossini

di Saverio Lamacchia

editore: EDT

pagine: 326

Un riesame del Barbiere di Siviglia di Rossini che conduce alla tesi di fondo, alquanto controcorrente, che il "vero" Figaro sia in realtà uno straordinario millantatore. Ad onta della sua iperbolica vanagloria, le "invenzioni prelibate" volte a favorire il matrimonio tra il Conte e Rosina si rivelano infatti fallimentari: sarà Almaviva, nel momento decisivo, a prendere di petto la situazione e volgerla a proprio favore, in una grande aria scomparsa per più d'un secolo dalle rappresentazioni del Barbiere (e oggi solo saltuariamente ricomparsa). Al contrario di quanto comunemente si dice, dunque, la funzione drammatica di Figaro è quella d'ingarbugliare la matassa piuttosto che dipanarla; ma dal punto di vista artistico e drammaturgico questa è una funzione primaria: per un servo intrigante è più importante avere una parte determinante nel "nodo", piuttosto che nella "resolutio". La ricerca si muove su tre livelli: la ricostruzione della genesi dell'opera alla luce del rinvenimento di nuovi importanti documenti d'archivio, del sistema delle "convenienze teatrali" e dell'ambito dell'esperienza degli artisti coinvolti; l'analisi comparativa del libretto di Sterbini con la commedia di Beaumarchais, con il libretto anonimo dell'opera di Paisiello sullo stesso soggetto (1782) e con altre fonti finora sconosciute; l'analisi della partitura rossiniana, nella prospettiva della "costruzione" drammatico-musicale dei personaggi.
22,00

Capire e farsi capire in ucraino

di Pavlyshyn Marco

editore: EDT

pagine: 253

Pensato per rispondere alle esigenze del viaggiatore, ovunque si trovi (alla frontiera, sull'autobus, per strada, al ristorant
10,00

Fondamenti di pedagogia musicale

di Carlo Delfrati

editore: EDT

pagine: 421

Un volume in cui si organizzano per la prima volta in modo sistematico le ricerche, le riflessioni e le esperienze maturate dal più autorevole tra gli studiosi di pedagogia e didattica musicale in più di quarant'anni di lavoro. Carlo Delfrati riassume e analizza tutte le problematiche che si presentano nei diversi ambiti dell'educazione musicale (dall'ascolto alla produzione, all'ideazione ecc.), sia ai livelli primari (scuole dell'obbligo) sia ai livelli avanzati (conservatori, scuole di musica). Mette a confronto i modelli educativi ereditati dalla tradizione e ne elabora uno proprio, che si propone di sintetizzarli e superarli, offrendo una visione critica e dinamica al tempo stesso sulle singole questioni essenziali dell'insegnamento musicale.
28,00

Dove sono finito? Storie inaspettate da luoghi inaspettati

 

editore: EDT

Che si tratti di uno scenario naturale, di una situazione o di uno stato d'animo, ciò che accomuna questi trenta racconti di v
14,50

Il sogno del primo mondo

Il Messico dal 1989

di Dawson Alexander S.

editore: EDT

pagine: 242

Il sogno del primo mondo, lungamente atteso dai messicani, si è infine avverato
18,00

Il ritmo, la musica e l'educazione

di Emile Jaques Dalcroze

editore: EDT

pagine: 215

Compositore, direttore d'orchestra e didatta ammirato da alcune delle personalità più importanti dell'ambiente artistico e intellettuale della prima metà del Novecento - Appia, Stanislavskij, Max Reinhardt, Diaghilev, Nijinsky ira gli altri - Emile Jaques-Dalcroze (Vienna 1865 - Ginevra 195O) ha lasciato una traccia indelebile nella pedagogia moderna. Contro l'arido grammaticalismo e nozionismo della didattica ottocentesca, ha per primo rivendicato la centralità del corpo come fucina, laboratorio in cui la musica prende forma e senso, a cominciare dal ritmo. Nella ritmica, o euritmica (questo il nome che Dalcroze diede al suo sistema), il corpo è coinvolto per intero, nel ventaglio delle sue funzioni: respirazione, controllo della tensione muscolare, equilibrio, pratica di movimenti diversi compiuti con le diverse membra; acquisizioni che si rivelano preziose anche per l'insegnamento degli strumenti. L'interesse per queste idee non si limitò al mondo musicale, e Jaques-Dalcroze, oltre ad aver esercitato un influsso determinante sul teatro, è considerato uno dei principali innovatori della danza del XX secolo. Questo libro, pubblicato per la prima volta a Parigi nel 1919, raccoglie alcuni degli scritti fondamentali di Jaques-Dalcroze, e rappresenta la migliore via d'accesso a un pensiero e a un metodo che mantengono intatta la loro attualità.
14,00

Capire e farsi capire in arabo

 

editore: EDT

pagine: 222

Un frasario utile per risolvere le situazioni più difficili, che permette di scambiare opinioni e di prendere parte attiva a i
10,00

Il valzer delle camelie

Echi di Parigi nella Traviata

di Sala Emilio

editore: EDT

pagine: 167

Qual è il ruolo di Parigi, e in particolare del suo "paesaggio sonoro", nella "Traviata" di Giuseppe Verdi? Il compositore vi
15,00

Lettere da un'amicizia

editore: EDT

pagine: 312

Hans Werner Henze e Ingeborg Bachmann si incontrano per la prima volta nell'autunno del 1952
29,00

Vivere le riforme

La Cina dal 1989

di Cheek Timothy

editore: EDT

La Cina è ormai presente in mille modi nella quotidianità, eppure il suo ruolo nella storia contemporanea e la sua identità po
18,00

Destinazione incerta

La Russia dal 1989

di Lovell Stephen

editore: EDT

In nessun paese della ex Unione Sovietica i profondi cambiamenti provocati dalla fine della guerra fredda e dal crollo del com
18,00

Dittatura, imperialismo e caos

L'Iraq dal 1989

di Abdullah Thabit A. J.

editore: EDT

Per la prima volta in lingua italiana, la ricostruzione degli ultimi, terribili venti anni di storia dell'Iraq scritta da uno
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.