Il tuo browser non supporta JavaScript!

Marcos y marcos

Elogio dell'aria. Le avventure di Erasmo

di Daniela Maddalena

editore: Marcos y marcos

pagine: 139

Erasmo ha tredici anni, naso appena storto, orecchie supersensibili e mobili come quelle dei gatti; adora la musica e le patat
14,00

Melodia della terra. Giamilja

di Cingiz Ajtmatov

editore: Marcos y marcos

pagine: 109

Un piccolo villaggio della Kirgisia
10,00

Un miliardo di anni prima della fine del mondo

editore: Marcos y marcos

pagine: 221

Fa un caldo feroce a Leningrado, e Maljanov non è al mare con moglie e figlio, è rimasto a casa, immerso nella sua ricerca sul
16,00

Poesia contemporanea. Tredicesimo quaderno italiano

editore: Marcos y marcos

pagine: 318

Sette giovani autori di poesia italiana contemporanea -Agostino Cornali, Claudia Crocco, Antonio Lanza, Franca Mancinelli, Dan
25,00

Un complicato atto d'amore

di Miriam Toews

editore: Marcos y marcos

pagine: 290

Nomi cammina sotto la luna
18,00

Tutto in ordine e al suo posto

di Brian Friel

editore: Marcos y marcos

18,00

La terra si muove

di Livi Roberto

editore: Marcos y marcos

pagine: 190

Lui non invidia i miliardari o le genti belle di successo, lui invidia l'uomo che riesce a dormire sempre
16,00

L'ombrello di Nietzsche

di Thomas Hürlimann

editore: Marcos y marcos

pagine: 64

Un ombrello strappato da un vento improvviso può ribaltare il pensiero occidentale? Sì, se il viandante sorpreso dal temporale
14,00

Un giorno della vita

di Orelli Giorgio

editore: Marcos y marcos

pagine: 221

Ripubblicato a più di cinquant'anni dalla prima edizione, 'Un giorno della vita' ha un sapore letterario del tutto originale
18,00

Undici treni

di Paolo Nori

editore: Marcos y marcos

pagine: 157

Stracciari registra i silenzi. Registra anche i suoni; gli piacciono i suoni, i silenzi, le calze delle donne, la carta che si infilava tra i raggi della bicicletta per far finta di avere una moto, il suono del modem le prime volte che ci si collegava a internet, il messaggio che si sentiva quando entravi in banca "Siete pregati di depositare gli oggetti metallici nell'apposita cassettiera". Ci farebbe una mostra, di silenzi e di suoni. Gli piace anche quando lo mandano affanculo e quando gli dicono "Poverino". Una cosa che non può sopportare, è quando gli chiedono "Come stai?" "Eh" risponde. Ha un giubbetto con un'etichetta con "Poliestere" scritto in trenta lingue diverse, e un vicino di casa che si chiama Baistrocchi che lo tratta un po' male, e un bar sotto casa che loro chiamano Tristobar. Gli piace anche il Tristobar, a Stracciari. E gli piacciono quelli che fanno albering, supermarketing, funiviìng, macchining, bankomating, lavòring, antropologiìng. E gli è piaciuta una ragazza sarda che ha vissuto con lui per un po' di anni e in tutti quegli anni non gli ha mai detto "Amore" o "Caro" o "Tesoro" o delle cose del genere. Al massimo gli ha detto "Disgraziato". Se era proprio molto ma molto contenta, gli diceva "Delinquente". E lui era così contento, anche lui.
16,00

In fuga con la zia. The flying Troutmans

di Miriam Toews

editore: Marcos y marcos

pagine: 348

Sono in tre, partono dal Canada, sfrecciano verso il confine messicano. Alla guida Hattie, giovanissima zia, tornata al volo da Parigi perché la sorella Min, tanto per cambiare, picchia in testa e lascia i figli da soli. Di fianco a lei Logan, pantaloni troppo larghi, parole poche ma precise, incise sul cruscotto con la punta del coltello: la sua musica Crucifucks, OutKast, Public Enemy, e gli piace sapere che in ogni angolo del mondo troverà uno straccio di campetto da basket dove tirare a canestro. Ha quindici anni, succhiotti sul collo, e il suo sorriso è come un uragano. Sul sedile dietro Thebes, undici anni, un fiume di parole, costruisce aquiloni e buoni regalo giganti che danno diritto a diventare attore, o ad affidarle dieci segreti da custodire. Viaggia con un enorme dizionario che la tiene attaccata alla terra, mentre i suoi pensieri volano sempre più su. Il suo saluto è "Bonjourno!", la sua sensibilità profetica, il suo umorismo irresistibile. Puntano al margine della California, al luogo sperduto nel deserto dove il padre si è rifugiato da anni, in esilio da un amore troppo difficile con la madre dei suoi figli. È un viaggio di sogni, giochi meravigliosi e parole, telefonate ad amori lontani. Nel vapore della doccia di un motel si vede chiaramente con chi stiamo, a cosa apparteniamo: seduti sul paraurti nel deserto apriamo finalmente le braccia a chi è dentro di noi.
12,00

Tagliare le nuvole col naso. Modi di dire dal mondo

di Ella Frances Sanders

editore: Marcos y marcos

pagine: 117

Quante volte, a una festa, ci siamo sentiti come un polpo in un garage? Magari si potesse sempre pattinare su un panino ai gamberi! E la volta che ci siamo innamorati come un calzino del postino? Dal Ghana alla Finlandia, dall'India alla Colombia, gli esseri umani esultano, fanno troppe cose allo stesso tempo, perdono il filo del discorso, si desiderano ardentemente. Cambiano solo le immagini, le frasi per esprimerlo con calore e fantasia. In certe terre si evocano foreste, in altre l'acqua del mare; in Giappone si parla di gatti, in Brasile di caimani. Come semi portati dal vento, i modi di dire raccolti in questo libro donano associazioni nuove a emozioni eterne, svelando qualcosa degli altri e qualcosa di noi; e nuove pianticelle fioriranno nel campo magnifico degli incontri e delle differenze.
16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.