Il tuo browser non supporta JavaScript!

Egea: Società

68,00

Intellectual asset management. Gestire e valorizzare i beni immateriali

editore: Egea

pagine: 320

La crescente importanza dei diritti di proprietà intellettuale viene identificata nella loro capacità di operare come catalizzatori di reddito, capacità che deriva non solo dalla possibilità di proteggerli contro plagi e contraffazione ma, e soprattutto, dalla possibilità di massimizzarne il valore tramite un appropriato sistema di licensing, dando così vita e applicazione a quella "gestione e valorizzazione dei beni immateriali" che è oggi al centro di specifica riflessione nelle più avanzate esperienze estere. Tale valorizzazione e gestione dei beni immateriali tuttavia non può essere propriamente compresa e realizzata se non si considerano anche gli ulteriori profili relativi sia alla natura dei diritti di proprietà intellettuale, sia alla loro relazione con il contesto socio-economico. Per un verso si impone allora la riscoperta della funzione più tipicamente industriale che i diritti di proprietà intellettuale hanno tradizionalmente assolto e che, in un momento storico in cui diviene cruciale la contrapposizione "produttività reale contro produttività virtuale", devono continuare a ricoprire. Per altro verso, una moderna e aperta cultura d'impresa non può ignorare gli interessi degli altri stakeholders coinvolti nelle dinamiche di mercato e comunque influenzati dall'esercizio dei diritti di proprietà intellettuale: primi fra tutti gli interessi dei consumatori e gli interessi "di sistema" connessi alla difesa di assetti di mercato improntati a una effettiva fisionomia concorrenziale.
28,00

Le fusioni transfrontaliere. La disciplina comunitaria e il suo recepimento in Italia e negli Stati membri

editore: Egea

pagine: 216

L'adozione della Direttiva n. 2005/56/CE consente l'esecuzione di operazioni di fusione tra le società di capitali appartenenti a differenti Stati membri dell'Unione Europea, colmando un'evidente lacuna in materia di diritto delle società, e fornisce, al contempo, un indispensabile contributo alla concreta attuazione del principio della libertà di stabilimento, regolamentato dagli articoli 43 e seguenti del Trattato CE. Dopo un sintetico inquadramento della disciplina delle fusioni interne e transfrontaliere in epoca antecedente all'emanazione del Decreto Legislativo n. 108/2008, gli autori esaminano il lungo iter di approvazione della Direttiva n. 2005/56/CE, i principali obiettivi e il contenuto di tale provvedimento. Un'attenta disamina viene, quindi, dedicata al Decreto Legislativo n. 108/2008, con particolare riferimento ai singoli passaggi della procedura di realizzazione delle fusioni transfrontaliere, oltre che agli innovativi aspetti riguardanti la disciplina della partecipazione dei lavoratori. L'ultima parte dell'opera è costituita da un capitolo dedicato all'analisi dell'implementazione del provvedimento comunitario in tutti gli attuali Stati membri dell'Unione Europea, grazie al contributo fornito dai numerosi professionisti stranieri facenti parte del Network PricewaterhouseCoopers.
24,00

La fiscalità del trust nell'ordinamento tributario italiano

editore: Egea

pagine: 124

Il presente volume si propone di ripercorrere, alla luce degli interventi normativi e degli sviluppi giurisprudenziali degli u
24,00

La tassazione degli strumenti finanziari

editore: Egea

pagine: 516

Il volume illustra in modo dettagliato la tassazione delle attività finanziarie dedicando a ciascuno strumento di investimento
65,00

Il nuovo redditometro. L'equilibrio instabile tra contrasto all'evasione e rischio di vessazione

editore: Egea

pagine: 180

Il nuovo redditometro, che si basa sull'assunto per cui non è possibile, in un anno, spendere, investire e risparmiare più del
25,00

IVA. Commentario teorico-pratico

di Paolo Pacitto

editore: Egea

pagine: 1055

La struttura di prelievo dell'Imposta sul Valore Aggiunto e la molteplicità delle fonti di riferimento incidono in modo significativo e capillare sia sull'organizzazione amministrativa degli operatori, sia sulla gestione dei correlati rapporti con l'Erario. Date le caratteristiche del tributo, quest'opera, in forma di commentario teorico-pratico, si pone dunque l'obiettivo di illustrare gli articoli del D.P.R. n. 633/1972 e succ. mod., con i riferimenti necessari a comprenderne - in forma rapida, ma organica - il contenuto e i collegamenti sistematici. Il lettore è in grado di percorrere tutta la struttura del tributo, dai presupposti oggettivi e soggettivi nei loro tradizionali contenuti, alla procedura di prelievo, fino all'accertamento. Ampio spazio è riservato alle indicazioni provenienti dai documenti della prassi erariale, della giurisprudenza italiana di legittimità e della Corte di Giustizia UE. I riferimenti alla dottrina si sono concentrati sulle opere di natura sistematica ritenute maggiormente affini, per concezione e finalità, al presente lavoro.
120,00

Il sistema delle deleghe di funzioni gestorie

editore: Egea

pagine: 455

Un'efficiente "corporate governance" deve essere veicolata da un sistema articolato di deleghe che sia in grado di ripartire adeguatamente l'esercizio di quelle decisioni strategiche che consentano all'impresa il miglioramento della posizione competitiva. Il volume risponde a questa esigenza di analisi e, partendo dalla valutazione dei requisiti di validità ed efficacia della delega di potere gestorio, illustra il sistema anche in relazione ai rapporti tra consiglio di amministrazione e organi delegati e regime di responsabilità. Tratta di società aperte (quotate, aziende pubbliche, a capitale diffuso) e di società chiuse (piccole e medie imprese, aziende familiari), di norme del codice civile e di settore (D. Lgs. n. 231/2001, deleghe in materia di sicurezza sul lavoro e ambiente, normativa Unbundling, disciplina dei gruppi). Rivolto ad operatori del diritto, imprenditori, amministratori, soci e a quanti sono chiamati ad attribuire deleghe, il volume offre, sulla base degli sviluppi della best practice, soluzioni operative rispondenti a sempre più crescenti richieste imprenditoriali.
58,00

Gli appalti pubblici tra regole europee e nazionali

editore: Egea

pagine: 598

Il volume approfondisce la disciplina degli appalti pubblici ed evidenzia l'impatto delle regole europee sul diritto nazionale affrontando i temi di maggiore interesse suscitati dal dibattito comunitario e dalle pronunce della Corte di giustizia e segnalando all'attenzione di operatori e studiosi gli effetti e le conseguenze sul funzionamento del sistema nazionale degli appalti pubblici. Ampio risalto è dato alla modernizzazione delle regole, all'evoluzione e sviluppo del rapporto Stato/mercato, ai requisiti per la partecipazione al mercato. Specifica attenzione è dedicata agli strumenti per la partecipazione e la competitività, alla discrezionalità e ai vincoli nell'aggiudicazione delle offerte, alle fattispecie particolari di applicazione delle regole europee, alla tutela delle posizioni giuridiche soggettive. Vengono altresì esaminate le soluzioni adottate dal legislatore italiano per mostrare come queste ultime, così come le interpretazioni espresse dai giudici nazionali, non sempre si rivelino conformi alle indicazioni europee. In evidenza le ultime novità legislative e le principali novità prospettate dall'attuale processo di riscrittura delle direttive europee. Prefazione di Fabrizio Fracchia.
68,00

La mediazione internazionale e il ruolo della diplomazia

editore: Egea

pagine: 197

Il volume è dedicato alla mediazione in ambito internazionale e, nella prima parte, fornisce innanzitutto alcuni cenni alle origini storiche della mediazione nella cultura occidentale. Successivamente, esso pone particolare attenzione all'assetto istituzionale dei Paesi dell'Unione Europea, per quanto concerne la mediazione civile, mettendo inoltre in rilievo il delicato e rilevante ruolo della diplomazia nella diffusione degli strumenti di Alternative Dispute Resolution (ADR) nelle controversie transfrontaliere. La seconda parte del testo è dedicata alle tecniche di gestione dei conflitti normalmente utilizzate nell'ambito della mediazione civile, al fine di fornire al lettore alcuni strumenti pratici per la composizione delle controversie. Tuttavia, lo studio di tali strumenti è qui proposto al fine di una loro applicazione in contesti multiculturali, caratterizzati dal fatto che le parti in conflitto che si presentano dinanzi al mediatore possono appartenere a gruppi etnici e a nazioni differenti, una peculiarità che qui non ci interessa per le sue implicazioni giuridiche e giurisdizionali, ma per l'influenza che tale circostanza può avere sulle forme concrete che il conflitto può assumere e sulle tecniche di gestione dello stesso. Gli strumenti tecnici classici a disposizione del mediatore professionista devono infatti, in queste fattispecie, essere "declinati" in maniera talvolta sensibilmente differente, rispetto a casi in cui tutte le parti in lite appartengono al medesimo gruppo.
26,00

Diritto e fisco nel mondo dei giochi. Profili regolatori, civilistici e tributari

editore: Egea

pagine: 309

In Italia il settore dei giochi è sottoposto a un elevato numero di vincoli e disposizioni normative. In questo scenario il ruolo fondamentale è stato assunto dall'Amministrazione dei Monopoli di Stato la quale ha organizzato il settore dei giochi portando il modello italiano a essere uno tra i più completi e coerenti, favorendo la nascita di un avanzato comparto industriale che opera in condizioni di sicurezza normativa e di continuo avanzamento tecnologico. Da qui una imponente e complessa normativa settoriale e fiscale in continua evoluzione. Il libro affronta la materia dei giochi dal punto di vista regolatorio, civilistico e tributario. Gli autori, grazie a una quasi ventennale esperienza professionale in comune nel settore dei giochi, intendono in tal modo fornire un supporto agli operatori e agli esperti che fanno di questo business il centro del loro impegno, spesso settoriale, e possono sentire l'esigenza di una guida "completa e leggibile". Nel contempo è intenzione degli autori rivolgersi anche a tutti gli esperti non specialisti che hanno visto da "lontano" la materia, con l'auspicio di avvicinarli a tematiche così specifiche e peculiari.
39,00

Le scissioni nel T.U.I.R. Orientamenti tributari

di Paolo Mandarino

editore: Egea

pagine: 336

Il volume fornisce un ampio e approfondito contributo all'interpretazione delle norme del T.U.I.R. disciplinanti le scissioni nazionali e internazionali mediante l'analisi critica delle logiche seguite dal legislatore e degli orientamenti giurisprudenziali, dottrinali e di prassi prodotti negli ultimi quarant'anni. Arricchito di note esplicative, il libro rappresenta uno strumento di riflessione utile ad affrontare, in termini giuridici e operativi, le tematiche meno dibattute e più complesse come, ad esempio, le scissioni a favore di trust, i DLBO, le forme meno note di elusione e abuso del diritto, le implicazioni IAS/IFRS, le posizioni soggettive trasferibili, i riallineamenti fiscali, le incompatibilità tra i vari regimi, le scissioni internazionali.
40,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.