Il tuo browser non supporta JavaScript!

Einaudi: Piccola Biblioteca Einaudi. I Maverick

Fuga in Europa. La giovane Africa verso il vecchio continente

di Stephen Smith

editore: Einaudi

pagine: 191

L'Europa sta invecchiando e si sta spopolando
20,00

Arcipelago. Isole e miti del Mar Egeo

di Giorgio Ieranò

editore: Einaudi

pagine: 283

Le isole greche sono terre del mito
20,00

La musica del tempo. Una storia dei Beatles

di Ferdinando Fasce

editore: Einaudi

pagine: 250

La vertiginosa ascesa dei Beatles, da Liverpool, nord periferico di un paese ormai alla fine dell'Impero, agli Stati Uniti, nu
20,00

Che cosa vogliono gli algoritmi? L'immaginazione nell'era dei computer

di Ed Finn

editore: Einaudi

pagine: 256

Gli algoritmi ci aiutano a percorrere le strade delle città, a scegliere un libro o un film, forniscono una risposta a ogni no
20,00

La furia delle immagini. Note sulla postfotografia

di Joan Fontcuberta

editore: Einaudi

pagine: 240

La seconda rivoluzione digitale, caratterizzata dalla preminenza di Internet, dei social network e della telefonia mobile, e l
22,00

Tecnologie radicali. Il progetto della vita quotidiana

di Adam Greenfield

editore: Einaudi

pagine: 329

Dagli smartphone alla realtà aumentata, dall'internet delle cose agli algoritmi, dalla stampante 3D alla criptovaluta, dai dro
22,00

Sul tradimento

di Avishai Margalit

editore: Einaudi

pagine: 279

L'adulterio, il tradimento, l'apostasia non vengono più considerati con la gravità di una volta
21,00

Il soffio degli antenati. Immagini e proverbi africani

di Marco Aime

editore: Einaudi

pagine: 183

Un viaggio nella tradizione africana, tra parole e immagini
20,00

Una passeggiata nell'aldilà in compagnia degli antichi

editore: Einaudi

pagine: 323

Migliaia di anni fa, nei tempo del mito, Odisseo affonda l'ancora di fronte alla terra di nebbia dei Cimmeri e si appresta a e
21,00

Perdere tempo su internet

di Kenneth Goldsmith

editore: Einaudi

pagine: 184

Tutti perdiamo tempo su Internet, arrivando persino a colpevolizzarci per quanto siamo soliti saltabeccare da un sito all'altr
18,00

La conversazione necessaria. La forza del dialogo nell'era digitale

di Sherry Turkle

editore: Einaudi

pagine: 447

Viviamo in un mondo che sempre più sacrifica i piaceri e i benefici della conversazione sull'altare delle tecnologie digitali. Parliamo con un amico, ma nel frattempo diamo più di un'occhiata allo smartphone, e spesso i nostri figli si lagnano se non hanno tra le mani un dispositivo elettronico. Viviamo costantemente in un altrove digitale. Ma per capire chi siamo, per comprendere appieno il mondo che ci circonda, per crescere, per amare ed essere amati, dobbiamo saper conversare. La perdita della capacità di parlare "faccia a faccia" con gli altri - con empatia, imparando nel contempo a sopportare solitudine e inquietudini - rischia di ridurre le nostre capacità di riflessione e concentrazione, portandoci, nei casi estremi, a stati di dissociazione psichica e cognitiva. In questo libro, frutto di anni di interviste e di indagini sul campo, Sherry Turkle, "l'antropologa del cyber-spazio", sottolinea le insidie e gli effetti delle appendici tecnologiche che ci circondano nella società e nella nostra vita quotidiana, per far sì che ognuno ridiventi padrone di se stesso, senza farsene acriticamente dominare.
26,00

Pop art. Una storia a colori

di Alastair Sooke

editore: Einaudi

pagine: 209

Con tutta probabilità, la Pop Art è stato il movimento artistico piú rivoluzionario dal dopoguerra a oggi. Spostando l'attenzione dalla straordinarietà al quotidiano, la Pop Art ha demolito l'ideale di ogni forma di Modernismo, che trovava nell'interiorità tormentata la sua unica fonte d'ispirazione, rendendo cosí l'arte piú immediata, divertente, contemporanea e vicina alle masse: un'arte che ebbe come modelli lattine di Coca-Cola, star del cinema e fumetti. A partire dalle testimonianze dirette di alcuni grandi protagonisti, Alastair Sooke si sofferma non soltanto sulle celeberrime opere di Warhol, Lichtenstein e dei loro contemporanei, ma anche su quelle di autori che, se furono cruciali per il movimento, oggi sono per lo piú dimenticati: tra questi, Marisol Escobar, ai suoi tempi quasi più celebre di Warhol, e la ex wrestler professionista Rosalyn Drexler. Nella sorprendente prospettiva del critico inglese, la Pop Art non riguardò solo New York, ma anche Londra, la West Coast americana e l'Europa, e continua soprattutto a fecondare la produzione di alcuni dei piú importanti e discussi artisti di oggi.
22,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento