Il tuo browser non supporta JavaScript!

Fernandel: Fernandel

Tecla tre volte

di Gianluca Morozzi

editore: Fernandel

pagine: 128

C'è un cubo
12,00

Faccia di sale

di Eraldo Baldini

editore: Fernandel

pagine: 143

«È un lavoro immane trasportare una città intera, sembra impossibile che si possa finire mai»
13,00

L'amore ai tempi del telefono fisso

di Gianluca Morozzi

editore: Fernandel

pagine: 157

Qual era la cosa più difficile da fare per un adolescente degli anni Ottanta? Sopravvivere alle spalline e ai paninari? Non farsi pestare dal teppista della scuola durante l'ora di educazione fisica? No: negli anni drammatici del telefono fisso la cosa più difficile del mondo era telefonare a una ragazza. All'altro capo della cornetta avrebbe potuto rispondere chiunque, la nonna sorda, il padre severo, il fratellino scemo, o peggio ancora la madre giovanile dalla voce molto simile a quella della figlia, il suono degli scatti della rotella che girava componendo il numero era la colonna sonora dell'angoscia, della confusione mentale, della secchezza delle fauci. Partendo da questa drammatica prima fase del corteggiamento, seguiamo tutte le tappe della sua evoluzione negli anni: dai tempi degli sms ai tempi dei blog e di linguasvelta.splinder.it, dall'amore ai tempi di Facebook e dell'iPhone a quello del prossimo futuro.
13,00

Almanacco dei giorni migliori. Primavera

di Fabio Rizzoli

editore: Fernandel

pagine: 198

Un breve racconto per ogni giorno di primavera, accompagnato da consigli di lettura, visione e ascolto, nonché da un suggerimento ad agire. Una raccolta in cui l'eclettismo della scrittura si sposa con il gusto per la provocazione e la sorpresa. La lettera di dimissioni di uno scaldatore di sedie, esercizi ginnici per le dita, i dubbi di un inventore di proverbi, una riunione di condominio con vampiri, la timidezza del presidente della repubblica, la confessione di un lanciatore di sassi dal cavalcavia, una dichiarazione d'amore per punti elenco: questo e altro ancora nelle novantadue storie fulminanti di questo almanacco. Un lunario postmoderno per sopravvivere alla crisi, una lettura per chi vuole catapultarsi in un mondo diverso ogni cinque minuti. Un libro che può fare compagnia anche solo per il tempo di una pausa caffè. Il primo dei quattro volumi dell'almanacco dedicato alle stagioni.
14,00

Spargere il sale

di Gianluca Morozzi

editore: Fernandel

13,00

Accecati dalla luce

di Gianluca Morozzi

editore: Fernandel

pagine: 224

Questo romanzo indaga il panorama eterogeneo dei fan di Bruce Springsteen: non solo ragazzetti urlanti sotto il palco, ma anch
14,00

Mi mangiassero i grilli

di Andrea D'Agostino

editore: Fernandel

pagine: 96

Il protagonista di "Mi mangiassero i grilli" si chiama Vinicio, anche se Vinicio non è il suo vero nome. Ha all'incirca vent'anni, è siciliano. Orfano di madre e di padre ignoto, cresce coi nonni. La nonna ha un pessimo carattere e la tendenza a chiudere a chiave la porta della cucina. Il nonno, stanco dei digiuni e avendo scoperto di essere burocraticamente morto, scappa di casa e si rifugia da un cugino, nell'Oltrepò pavese. Poco dopo Vinicio diserta, raggiunge il nonno e si mette a lavorare con lui in campagna. Dopo qualche settimana di vendemmia, però, Vinicio e il nonno sono costretti a tornare in Sicilia...
10,00

Resistenza60

editore: Fernandel

pagine: 160

Nel 2005 si celebra il sessantesimo anniversario della caduta del nazifascismo e della fine della Seconda guerra mondiale. Resistenza60 è un'antologia in cui scrittori di diverse generazioni - ma tutti nati dopo il 1945 - si confrontano con i valori e con il concetto di Resistenza. L'obiettivo è proprio quello di stabilire se per questi autori la Resistenza rappresenti ancora un valore oppure no, e se questo valore sia rimasto sostanzialmente invariato nei sessant'anni appena trascorsi oppure se sia cambiato, modificandosi con i cambiamenti sociali che sono avvenuti nel nostro paese.
12,00

Dimissioni

di Michele Pellegrini

editore: Fernandel

pagine: 128

Il protagonista di questo romanzo è un giovane malato di ipertensione arteriosa resistente a ogni terapia; la condizione di normalità gli sta sfuggendo, in ogni senso. Abbandonato da una moglie esasperata dalla sua passione per gli sfigmomanometri, in procinto di ottenere una promozione sul lavoro che però comporterebbe un trasferimento e l'assunzione di più gravose responsabilità, innamorato della splendida moglie slava di un amico un po' in là con gli anni, il protagonista non resiste alla pluralità di sollecitazioni emotive, dà le dimissioni da tutto e parte per un viaggio a piedi, moderno viandante in fuga sullo sfondo di una campagna lombarda devastata dai capannoni industriali e dalle villette a schiera.
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.