Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il mulino: Percorsi

Giurisdizioni di legittimità e regole di accesso. Esperienze europee a confronto

editore: Il mulino

pagine: 244

Nel processo italiano, l'accesso alla Cassazione - il ricorso alla Suprema Corte, unica in Roma, custode del diritto oggettivo
20,00

Democrazia

Storia e teoria di un'esperienza filosofica e politica

 

editore: Il mulino

pagine: 462

Il concetto di democrazia è divenuto, nel corso del Novecento, ingrediente irrinunciabile per l'autodefinizione di ogni e qual
34,00

La rivoluzione dei consumi

Società di massa e benessere in Europa. 1945-2000

 

editore: Il mulino

pagine: 366

Una rivoluzione incruenta, ma certamente una rivoluzione
27,00

Finanza e credito per le imprese del territorio

editore: Il mulino

pagine: 292

II volume presenta i risultati di un'indagine condotta dai ricercatori del CEFIN - il Centro Studi Banca e Finanza del Dipartimento di economia aziendale dell'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia - sul rapporto fra il sistema bancario e le piccole e medie imprese nelle province di Modena e Reggio Emilia. Obiettivo della ricerca, condotta anche attraverso indagini sul campo con la somministrazione di questionari, quello di verificare come il sistema bancario risponde, oggi, alla domanda di servizi che proviene dal mondo delle piccole e medie imprese; e se i nuovi gruppi bancari siano in grado di sollecitarne e accompagnarne la crescita, favorendo un loro salto di qualità. L'analisi ha riguardato i mutamenti intervenuti nel sistema bancario e gli effetti del processo di crescita che si è realizzato, le modificazioni della struttura finanziaria e delle scelte di finanziamento delle imprese, con attenzione anche alle nuove imprese operanti in settori innovativi, l'evoluzione dei rapporti delle imprese con il sistema bancario sul fronte del credito e dei servizi, e il ruolo svolto in quest'ambito dai consorzi fidi. Lo scenario territoriale dell'indagine è contraddistinto da una fitta rete di imprese di piccole e medie dimensioni, riconducibili a una pluralità di distretti industriali, e da banche anche di grandi dimensioni, con un radicamento storico nel territorio.
26,00

L'Europa di carta. Stampa e opinione pubblica in Europa nel 2009

editore: Il mulino

pagine: 318

La quarta edizione del volume annuale con cui il Centro Studi per il Progetto Europeo di Bologna, che cura il sito www.europressresearch.eu, offre un'accurata analisi della grande stampa di Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Spagna, Austria, Belgio e Russia sulle vicende dell'Europa. Per l'Europa, il 2009 è stato per tanti versi un anno chiave. Soprattutto perché ha portato a conclusione i processi di ratifica e prima attuazione del Trattato di Lisbona. Dopo le tensioni per le resistenze ceche e polacche alla firma del Trattato e l'incognita del secondo referendum per l'adesione irlandese, proprio in chiusura d'anno si è avuto il varo delle due attese novità ai vertici della UÈ: il presidente stabile e l'Alto Rappresentante per la politica estera, con le nomine di Herman Van Rompoy e Lady Ashton. Ma l'altra faccia della medaglia - le nomine sono apparse deboli ai più, e ciò nel quadro già non esaltante della partecipazione modesta alla tornata elettorale per il rinnovo del Parlamento europeo. Il tutto, in un periodo di grandi tensioni, per la deflagrazione della crisi economico-finanziaria mondiale. Dei dibattiti con cui la stampa europea ha seguito le vicende da conto il volume. Accompagna questa analisi la mappatura di alcune grandi questioni al centro della scena: dalla politica estera, con l'avvento di Obama, al dibattito sul clima, dall'esito delle elezioni europee ai nuovi equilibri al vertice dell'Unione.
24,00

Legami di nuova generazione. Relazioni famigliari e pratiche di consumo tra i giovani discendenti di migranti

editore: Il mulino

pagine: 237

Nel nostro paese la presenza dei discendenti dei migranti nello spazio pubblico è ormai diventata familiare e lo studio della cosiddetta "seconda generazione" rappresenta un campo di analisi in piena espansione, di cui si è appena iniziato a comprendere le caratteristiche. In questo volume vengono presentati i risultati di due ricerche, realizzate tra il 2006 e il 2008, centrate rispettivamente sul tema dei rapporti familiari e delle pratiche di consumo dei figli dei migranti e sul tema delle loro identificazioni e appartenenze. L'obiettivo era quello di approfondire alcuni aspetti specifici della vita quotidiana e degli stili di vita di questa nuova generazione di italiani, in particolare: la relazione con la memoria e le tradizioni, il rapporto domestico con i genitori all'interno di famiglie spesso frammentate e transnazionali, le pratiche di consumo e i loro legami con i modelli di identificazione, con un approfondimento dedicato al ruolo che internet detiene nel quotidiano e nella vita relazionale di questi giovani.
18,00

Tra impegno e professione

Gli assistenti sociali come soggetti del welfare

 

editore: Il mulino

pagine: 372

Analisi e riflessioni circa i mutamenti in atto nelle politiche sociali lasciano, di norma, in ombra i soggetti che traducono
28,00

L'attuazione della MiFID in Italia

 

editore: Il mulino

pagine: 776

La direttiva n
54,00

Etiche antiche, etiche moderne. Temi di discussione

editore: Il mulino

pagine: 315

Questo volume si pone l'obiettivo di offrire vie d'accesso ad alcuni temi classici dell'etica filosofica, di fronte ai quali si definiscono alternative teoriche di fondo: relativo-assoluto, naturale-normativo, valore-valori, ragione-passioni, comandi-consigli. Ciascuno di questi temi, centrali per l'etica attuale non meno che per quella dei secoli passati, viene esaminato da un contributo dedicato a teorie antiche o medievali e da uno focalizzato su teorie moderne o contemporanee. Attraverso analisi parallele si mostrano convergenze, differenze, cesure e possibilità di dialogo tra filosofie morali antiche, moderne e contemporanee.
25,00

Le politiche industriali alla prova del futuro. Analisi per una strategia nazionale

editore: Il mulino

pagine: 388

La grande crisi economica ha investito tutte le economie globali e rischia di lasciare segni duraturi sulla struttura produttiva e sull'occupazione del nostro Paese. Gli strumenti e le soluzioni che si sono progressivamente consolidati nel tempo, man mano che si affievoliva il ricordo della Grande Depressione, hanno mostrato tutti i loro limiti e l'incapacità di fornire risposte nel momento dell'emergenza. Una fase nuova dell'economia mondiale, i cui segni erano da tempo rintracciabili sotto la superficie degli eventi, si è fatta definitivamente avanti, spiazzando convinzioni erroneamente date per scontate e aprendo alla possibilità di riflessioni nuove, che abbiano le radici solide dell'analisi della realtà e del rigore della ricerca. Questo libro vuole fornire un contributo in tale direzione occupandosi di politiche industriali, cioè di quegli strumenti di indirizzo dell'economia che la crisi ha di fatto riportato al centro del dibattito pubblico e della pratica esplicita dei governi delle autorità nazionali e sovranazionali, per valutare la loro capacità di governare le trasformazioni strutturali in atto. L'analisi istituzionale e l'attenzione all'affidabilità dei dati empirici sono i presupposti di tutti i lavori presentati, che puntano a porre la riflessione teorica a servizio della soluzione dei problemi e delle sfide reali che i sistemi economici e sociali, e nel caso di specie quello italiano, fronteggiano in un mondo sempre più complesso.
28,00

La struttura delle imprese italiane

editore: Il mulino

pagine: 221

Un aggiornatissimo rapporto sulle imprese in Italia. A due anni dall'inizio della crisi che ha colpito l'economia globale, l'Osservatorio CribisD&B-Format fa il punto sulle attività economiche del nostro paese: i settori delle imprese in crescita, i settori in crisi, quelli che manifestano o hanno manifestato difficoltà, i principali ambiti di sviluppo degli operatori economici italiani del mondo dell'industria, del commercio, dei servizi e del turismo. Questa prima edizione dell'Osservatorio disegna la mappa di come è cambiato il tessuto imprenditoriale italiano, mettendone in evidenza da un lato le capacità di resistenza e di adattamento ai momenti di crisi, dall'altro alcuni innegabili deficit cronici. Elaborato nella prima metà del 2010, il rapporto fonda le proprie considerazioni sull'analisi della distribuzione delle imprese italiane così come risultava al termine del 2009, sulle performance di bilancio delle aziende al 31 dicembre 2008, nonché sui risultati di alcune indagini sul campo aggiornate alla primavera 2010 riguardo a temi quali le politiche per l'occupazione, le questioni relative all'internazionalizzazione della nostra industria e del commercio italiano, gli investimenti effettuati dalle imprese e le relative politiche di finanziamento, con un focus particolare sul punto delle garanzie richieste alle imprese e sul ruolo che a garanzia del credito sono chiamati a svolgere i nuovi consorzi fidi.
20,00

La governance della mobilità locale

editore: Il mulino

pagine: 402

Non è certo un tema indifferente, quello della mobilità urbana. Al di là dell'esperienza non sempre felice che ognuno di noi ne fa ogni giorno, si consideri solo che: in Italia la popolazione residente nelle città con oltre 10.000 abitanti supera il 62% del totale della popolazione del paese; la maggior parte del Pil deriva da attività che si sviluppano all'interno dei perimetri urbani; oltre il 75% dei nostri concittadini utilizza l'auto per recarsi al lavoro; e che - in tutta Europa - oltre il 40% delle emissioni di C02 e il 70% delle emissioni inquinanti sono prodotte dagli autoveicoli. Alla questione, di evidente rilevanza strategica, è dedicato questo volume, che analizza il sistema di governance della mobilità locale in Italia: gli attori, le strutture e le logiche decisionali delle politiche di trasporto locale. I contributi raccolti nel libro sono accomunati dall'obiettivo di verificare se e in quale misura le risposte ai problemi della mobilità locale siano determinate da fattori politico-istituzionali, e con quali esiti finali. A questo scopo, le politiche italiane dei trasporti locali sono esaminate sia in prospettiva comparata, con riguardo ai casi della Francia e del Regno Unito; sia attraverso un case study, un'indagine condotta in profondità sulla specifica area territoriale del nordovest della Sardegna. Sulla base delle prove empiriche e dei dati considerati, vengono isolate le variabili capaci di spiegare le performances di questa rilevantissima politica pubblica.
30,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento